Pubblico ministero

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

La scheda: Pubblico ministero

Il pubblico ministero (in alcuni paesi, ad esempio nella Svizzera italiana, ministero pubblico) è un organo dell'amministrazione giudiziaria dello Stato, articolato in più uffici e preposto, principalmente, all'esercizio dell'azione penale.


Con l'entrata in vigore del codice del 1988 e l'adozione del modello accusatorio, la temuta parzialità del pubblico ministero rimane estranea alle possibili turbative al corretto esercizio della giurisdizione, che danno luogo a remissione del processo. Ciò perché l'organo della pubblica accusa è diventato "parte, sicché i suoi comportamenti, pur se ispirati a «conflittualità preconcetta ed abnorme», sono apprezzabili sotto lo specifico profilo solo se coinvolgono tutti i componenti dello stesso ufficio e, superando i limiti dell'ordinaria dialettica processuale, siano suscettibili di produrre riflessi negativi sulla serenità e sulla correttezza del giudizio".

ABUSI DI PUBBLICI MINISTERI: FABRIZIO GIOVANNI NARBONE E MARIA LETIZIA FUCCI

ABUSI DI PUBBLICI MINISTERI: FABRIZIO GIOVANNI NARBONE E MARIA LETIZIA FUCCI

Pm di Pesaro Fabrizio Giovanni Narbone IL PM DI PESARO FABRIZIO GIOVANNI NARBONE INSIEME AGLI AGENTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA MARIA CRISTINA ARMINI, CRISTINA BATTISTELLI, ANTONIO DE FALCO E CHRISTIAN SPASARO PROVANO AD INCASTRARE UN MEDICO CON L’ACCUSA DI ABUSI SESSUALI. IL FALSO ABUSATO VLADIMIR FATTORI COSTRUISCE CON LA COLLUSIONE DEI GENITORI PAOLA MARCONI E SERGIO FATTORI E L’AGENTE DI PG [...]

Pittsburgh, 29 capi d'accusa  Il killer rischia la pena di morte

Pittsburgh, 29 capi d'accusa Il killer rischia la pena di morte

Robert Bowers e’ stato formalmente accusato: nei suoi confronti sono stati presentati 29 capi d’accusa, anche quello di crimine d’odio. Il killer della sinagoga di Pittsburgh e’ in queste ore in ospedale dopo la strage con cui ha ucciso 11 persone, ferendone altre sei. Le accuse potrebbero portare alla pena di morte. Lo afferma il ministro della Giustizia americano, Jeff Session: ”Tutti gli americani hanno il diritto di frequentare in sicurezza i loro [...]

16enne suicida, appello Pm Forlì

16enne suicida, appello Pm Forlì

(ANSA) – BOLOGNA, 27 OTT – La Procura di Forlì ha impugnato la sentenza del processo sul suicidio della sedicenne Rosita Raffoni, che il 17 giugno 2014 si lanciò dal tetto della sua scuola nella città romagnola. A giugno i genitori, Roberto Raffoni e Rosita Cenni, erano stati condannati a tre anni e quattro mesi di carcere per maltrattamenti. L’appello dei pm riguarda l’assoluzione, per il padre, dall’accusa di istigazione al suicidio (in primo [...]

Le accuse ad Antonio Logli

Le accuse ad Antonio Logli

Cambi d'auto sospetti, un graffio sul volto e la testimonianza di Loris Gozi: tutto quello che non quadra nella versione di Antonio Logli.

Uccise fidanzata:pm Nuoro chiede 30 anni

Uccise fidanzata:pm Nuoro chiede 30 anni

(ANSA) – NUORO, 26 OTT – “Condannate Dimitri Fricano a 30 anni di carcere”. E’ questa la richiesta del pm Riccardo Belfiori al termine della sua requisitoria davanti al gup del Tribunale di Nuoro, Mauro Pusceddu, che oggi deciderà le sorti del 30enne di Biella, reo confesso dell’omicidio della fidanzata 28enne Erika Pretti, uccisa il 12 giugno 2017 in una casa di San Teodoro, dove la coppia era in vacanza. Secondo il magistrato, Fricano era [...]

Casa Bianca, vergogna accuse Trump bombe

Casa Bianca, vergogna accuse Trump bombe

(ANSA) – WASHINGTON, 25 OTT – La portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders ha respinto come “vergognose” le accuse che il presidente Donald Trump sia responsabile per i pacchi bomba indirizzati ai suoi oppositori. C’è una grande differenza, ha sottolineato, tra “commenti fatti e azioni prese”. A suo avviso il tycoon non è responsabile per i pacchi bomba più di quanto lo sia il senatore democratico Bernie Sanders per la sparatoria di un suo [...]

Metro Roma: pm indaga, disastro colposo

Metro Roma: pm indaga, disastro colposo

(ANSA) – ROMA, 24 OTT -La Procura di Roma ipotizza anche il reato di disastro colposo in relazione all’incidente nella stazione della metropolitana Repubblica avvenuto nel tardo pomeriggio. I pm coordinati dal procuratore Giuseppe Pignatone, procedono anche per il reato di lesioni colpose. Non si esclude che a breve gli inquirenti, che hanno ricevuto le prime informative dalle forze dell’ordine, possano disporre una consulenza tecnica al fine di ricostruire [...]

Accuse infondate o verità?

Accuse infondate o verità?

Celia va a trovare Cayetana che si appresta a lasciare Calle Acacias e, le chiede se è colpevole di ciò che l'accusano.

Cucchi: pm, vicenda piena di falsi

Cucchi: pm, vicenda piena di falsi

(ANSA) – ROMA, 24 OTT – “Questa storia è costellata di falsi, da dopo il pestaggio e proseguita in maniera ossessiva anche dopo la morte di Cucchi. C’è stata un’attività di inquinamento probatorio che ha indirizzato in modo scientifico prove verso persone che non avevano alcuna responsabilità e che sono state sottoposte a giudizio”. Lo ha affermato il pm Giovanni Musarò, in apertura di udienza del processo a carico di 5 carabinieri per la [...]

Figlia indagata, fa cambiare provetta

Figlia indagata, fa cambiare provetta

(ANSA) – CALTANISSETTA, 24 OTT – La Procura di Caltanissetta ha chiesto la condanna a 7 anni e 6 mesi per Vito Milisenna, 62 anni, responsabile del dipartimento di Medicina legale dell’Asp nissena. Il professionista è accusato di concussione perché, secondo l’accusa, avrebbe sfruttato la sua autorità esercitando pressioni su un medico del Pronto soccorso dell’ospedale nisseno per scambiare le provette di un esame del sangue per salvare la figlia [...]

Niente ergastolo, 15 anni in appello a Brega Massone

Niente ergastolo, 15 anni in appello a Brega Massone

È stato condannato a 15 anni di carcere Pier Paolo Brega Massone, l’ex chirurgo toracico della Clinica Santa Rita, nel processo bis davanti alla Corte d’Assise d’Appello di Milano, con al centro la morte di quattro pazienti.  Il suo ex braccio destro, Fabio Presicci, imputato per due dei decessi, è stato condannato a 7 anni e 8 mesi. I giudici hanno riformulato l’accusa per i due in omicidio preterintenzionale, riducendo dunque la pena. La seconda [...]

Mara Venier attaccata: le accuse di Jerry Calà. E la D'Urso non perdona

Mara Venier attaccata: le accuse di Jerry Calà. E la D'Urso non perdona

Mara Venier, 68 anni il prossimo 20 ottobre, è nei guai. Il suo ex marito Jerry Calà ha affermato con molta ironia di essere stato riempito di botte dalla presentatrice. L'attore ai microfoni de I lunatici, programma di Radio 2, ha raccontato di quella volta in cui la Venier lo ha sorpreso a parlare fitto fitto con un'altra donna e non l'ha presa bene: A una festa che avevamo fatto con gli amici mi ha beccato che parlavo fitto fitto in bagno con una. Non che ci [...]

Terzo Valico, Andrea Monorchio dai pm

Terzo Valico, Andrea Monorchio dai pm

(ANSA) – GENOVA, 19 OTT – È stato interrogato questa mattina Andrea Monorchio, ex ragioniere generale dello Stato ed ex presidente di Infrastrutture Spa, società a partecipazione pubblica costituita per il finanziamento delle grandi opere, indagato per turbativa d’asta nell’ambito delle indagini sulle tangenti per il Terzo Valico, la linea ferroviaria ad alta velocità che collegherà Milano con il capoluogo ligure. Monorchio è indagato insieme ad [...]

15 anni in appello a Brega Massone

15 anni in appello a Brega Massone

(ANSA) – MILANO, 19 OTT – E’ stato condannato a 15 anni di carcere Pier Paolo Brega Massone, l’ex chirurgo toracico della Clinica Santa Rita, nel processo bis davanti alla Corte d’Assise d’Appello di Milano, con al centro la morte di quattro pazienti. Il suo ex braccio destro, Fabio Presicci, imputato per due dei decessi, è stato condannato a 7 anni e 8 mesi. I giudici hanno riformulato l’accusa per i due in omicidio preterintenzionale, riducendo [...]

Crollo ponte, dirigente Mit risponde pm

Crollo ponte, dirigente Mit risponde pm

(ANSA) – GENOVA, 19 OTT – Ha parlato per oltre un’ora, rispondendo alle domande dei pm che indagano sul crollo del ponte Morandi, Giovanni Proietti, capo della Divisione 4 della Direzione generale del ministero delle Infrastrutture. Il funzionario risulta indagato nell’ambito dell’inchiesta. “Abbiamo risposto – afferma il suo legale, Giuseppe Rizzuto – ma non possiamo dire nulla per rispetto dell’autorità giudiziaria”.

Khashoggi: Nyt, accuse contro top 007

Khashoggi: Nyt, accuse contro top 007

(ANSA) – WASHINGTON, 18 OTT – La monarchia saudita sarebbe pronta a incolpare dell’assassinio di Jamal Khashoggi un alto funzionario dell’intelligence di Riad vicino al principe ereditario Mohammed bin Salman. Si tratta del generale Ahemd al-Assiri, secondo quanto riporta il New York Times, uomo di punta dei servizi sauditi e consigliere della corona. Ambienti della Casa Bianca, spiega il New York Times, sarebbero già stati informati sul nome del generale [...]

Crollo ponte, altri 40 nomi in mirino pm

Crollo ponte, altri 40 nomi in mirino pm

(ANSA) – GENOVA, 17 OTT – Depositata in procura la lista di persone che si occuparono a vario titolo del viadotto tra il 1992 e il 2012. L’elenco, stilato dal primo gruppo della guardia di finanza agli ordini del colonnello Ivan Bixio, è composta da una quarantina di nomi tra dirigenti e tecnici di Autostrade, Spea e Anas (alcuni sono adesso al ministero delle Infrastrutture). Da questa lista i pm Massimo Terrile e Walter Cotugno potrebbero individuare [...]

Opel si difende e rigetta le accuse: "I nostri veicoli rispettano le normative vigenti"

Opel si difende e rigetta le accuse: "I nostri veicoli rispettano le normative vigenti"

In merito all'inchiesta della Procura di Francoforte su possibili manipolazioni dei sistemi di abbattimento dei gas di scarico, Opel rigetta l’accusa di utilizzare impianti di manipolazione (defeat device). I veicoli Opel - si legge nel comunicato - rispettano le normative vigenti, come Opel ha affermato con chiarezza di fronte al Kraftfahrtbundesamt (KBA – Motorizzazione federale) durante l’udienza in corso. Il procedimento non si è ancora concluso, ma le [...]

«Chiama tuo figlio». Giucas Casella risponde alle accuse della ex-compagna

«Chiama tuo figlio». Giucas Casella risponde alle accuse della ex-compagna

«Cercherò di stare calmo. Chiedo scusa per il tono che ho usato l’ultima volta. Non ho letto tutta la lettera perché mi fa arrabbiare». Giucas Casella si difende a Domenica Live dalle nuove accuse di Carol Torr, madre di suo figlio James. La donna sostiene che sia stato lui a tenerla lontana dal figlio e a non farla, ad esempio, andare alla sua laurea. I toni sono rimasti calmi per poco però. «Puoi chiamare James quando vuoi. Ti perdono per tutto quello che [...]