Rapallo

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

Rapallo

La scheda: Rapallo

Rapallo (Rapallo in ligure) è un comune italiano di 30.493 abitanti della provincia di Genova in Liguria. La sua area urbana di riferimento si estende convenzionalmente su tutto il suo golfo, comprendendo i comuni contigui di Santa Margherita Ligure e Portofino, ad occidente, e Zoagli ad oriente per una fascia di popolazione di circa 43.000 abitanti, la decima della regione.
È il sesto comune della Liguria per numero di abitanti, preceduto da Genova, La Spezia, Savona, Sanremo e Imperia.
Per tradizione, vi sono due diverse modalità di indicare gli abitanti della città: i rapallini (rapallin nel dialetto genovese), coloro che sono nativi di Rapallo e i rapallesi coloro che semplicemente risiedono nella città ligure, il termine dialettale ruentini, conosciuto più nel comprensorio del Tigullio e del genovese, è collegabile, invece, quasi esclusivamente alla storica società di calcio Rapallo Ruentes.
La località è celebre per essere stata la sede di due importanti trattati di pace, dopo la prima guerra mondiale, uno tra il Regno d'Italia e il Regno di Jugoslavia nel 1920 e l'altro tra la Repubblica di Weimar e l'Unione Sovietica nel 1922.



Rapallo comune:
Panorama di Rapallo
Localizzazione:
Stato:  Italia
Regione: Liguria
Provincia: Genova
Amministrazione:
Sindaco: Carlo Bagnasco (Centro-destra) dal 09/06/2014
Data di istituzione: 1797
Territorio:
Coordinate: 44°21?01.45?N 9°13?52.78?E? / ?44.350403°N 9.231328°E44.350403, 9.231328? (Rapallo)Coordinate: 44°21?01.45?N 9°13?52.78?E? / ?44.350403°N 9.231328°E44.350403, 9.231328? (Rapallo)
Altitudine: 5 m s.l.m.
Superficie: 33,61 km²
Abitanti: 30 493[1] (31-12-2011)
Densità: 907,26 ab./km²
Frazioni: Montepegli, Sant'Andrea di Foggia, San Martino di Noceto, San Massimo, San Maurizio di Monti, San Michele di Pagana, San Pietro di Novella, San Quirico d'Assereto, Santa Maria del Campo, Santuario di Montallegro
Comuni confinanti: Avegno, Camogli, Cicagna, Coreglia Ligure, Recco, San Colombano Certenoli, Santa Margherita Ligure, Tribogna, Zoagli
Altre informazioni:
Cod. postale: 16035
Prefisso: 0185
Fuso orario: UTC+1
Codice ISTAT: 010046
Cod. catastale: H183
Targa: GE
Cl. sismica: zona 3B (sismicità bassa)
Cl. climatica: zona D, 1 412 GG[2]
Nome abitanti: (IT) rapallesi
Patrono: Nostra Signora di Montallegro
Giorno festivo: 2 luglio
Cartografia:
Rapallo
Posizione del comune di Rapallo nella provincia di Genova
Nel 1805 anche il territorio comunale di Rapallo venne confluito all'interno dei confini dell'impero napoleonico e sottoposto alla giurisdizione del Dipartimento degli Appennini, voluto da Napoleone con capoluogo a Chiavari, adottando ufficialmente il franco francese come moneta e la lingua francese negli scritti e verbali. Al 13 luglio 1806 è segnalata dalle cronache storiche la presenza del pontefice Pio VII, ospitato nelle stanze della villa dei marchesi Serra. Seguì pertanto le sorti dell'impero francese fino all'11 aprile del 1814 quando gli inglesi entrarono in città formando un nuovo governo provvisorio britannico. Risorse, se pur per poco, l'antica Repubblica di Genova, ma sotto il controllo della casata reale dei Savoia. Caduto Napoleone Bonaparte e il suo impero, il successivo Congresso di Vienna stabilì il passaggio del territorio ligure nel Regno di Sardegna e nel 1815 avvenne l'atto ufficiale di sottomissione al re Vittorio Emanuele I di Savoia, con la creazione del Ducato di Genova ove Rapallo venne inserita. Lo stesso re fu ospite dei marchesi Serra, presso la villa omonima, nel giugno del 1821.
In questo periodo storico, nel 1823, grazie all'interessamento del ducato genovese e del regno sabaudo, si avviò una delle prime e fondamentali opere urbanistiche di Rapallo quale la deviazione del torrente Boate nel suo tratto finale e presso la foce che portò - nel tempo - a modificare, ad ampliare e a costruire nuove strade carrozzabili, unità abitative e il nuovo porto cittadino, quest'ultimo fu dichiarato il 13 agosto 1839 di IV classe dal re Carlo Alberto di Savoia a cui venne intitolato nel 1840.
Negli stessi anni, particolarmente tra il 1835 e il 1836, la cittadina fu vittima del colera e tra i tanti episodi che caratterizzarono questa fase epidemica è segnalato negli archivi persino la convocazione di un apposito consiglio comunale, riunito in data 22 agosto 1835 dove, solennemente, si invocò la protezione della città alla patrona Madonna di Montallegro.
Nelle fasi del Risorgimento italiano e dell'Unità d'Italia anche la comunità rapallese seguì con attenzione gli eventi bellici, lo stesso Giuseppe Garibaldi fu segretamente ospitato la notte del 6 settembre 1849 presso una locanda alla foce del torrente San Francesco e tre furono i rapallesi - Bartolomeo Canessa, Lorenzo Pellerano e Giovanni Pendola - che volontariamente si unirono alla spedizione dei Mille in Sicilia imbarcandosi a Quarto. Con il neo costituito Regno d'Italia la cittadina di Rapallo fu sede del V mandamento del Circondario di Chiavari nella provincia di Genova al quale fu sottoposto il Tigullio occidentale (Santa Margherita Ligure e Portofino) e Zoagli.

Indagine su crolli dighe Rapallo e Santa

Indagine su crolli dighe Rapallo e Santa

(ANSA) – GENOVA, 13 NOV – La procura di Genova ha aperto un fascicolo dopo la violenta mareggiata del 29 ottobre che ha devastato la diga di Rapallo e quella di Santa Margherita. L’inchiesta è in mano al pm Walter Cotugno dopo una segnalazione della Capitaneria di porto. La diga di Rapallo era stata sottoposta a importanti lavori di rinforzo dopo i danni causati da un’altra mareggiata avvenuta nel 2000. La Guardia costiera ha acquisito documentazione [...]

Detriti yacht causa allagamenti Rapallo

Detriti yacht causa allagamenti Rapallo

(ANSA) – GENOVA, 10 NOV – Sono stati salvagenti, giubbotti di salvataggio, materiale organico e legname vario, parabordi e altri resti degli yacht scagliati sul lungomare di Rapallo dalla mareggiata del 29 ottobre a ostruire le condotte di acque bianche che ieri hanno provocato allagamenti e causato gravi danni a molte attività commerciali della città. Lo hanno verificato stamani il sindaco Carlo Bagnasco con i tecnici comunali che hanno avviato subito le [...]

I sommozzatori tra i relitti degli yacht a Rapallo

Dopo la mareggiata, recuperati beni e arginato perdite di carburante

Rapallo in ginocchio

Rapallo in ginocchio

Si teme una nuova perturbazione: "il mare ci ha portato via tutto"

Rapallo, frane e porto devastato

Rapallo, frane e porto devastato

A Rapallo non c'è più il porto. Numerose le imbarcazioni hanno rotto gli ormeggi e si sono schiantate a terra.

Da Rapallo, distrutto il porto

Da Rapallo, distrutto il porto

Ecco le immagini devastanti del maltempo: dal borgo marinaro di Rapallo alla Liguria, fino a Terracina colpita da una tromba d'aria ed a un vortice d'acqua.

Maltempo: undici i morti, 200 barche distrutte a Rapallo

Maltempo: undici i morti, 200 barche distrutte a Rapallo

Da onde alte 10 metri. Liguria in ginocchio 'sembrava tsunami'

Mareggiata e danni al porto turistico di Rapallo

Mareggiata e danni al porto turistico di Rapallo

Decine di yacht schiantati dalla mareggiata sul molo a Rapallo

Decine di yacht schiantati dalla mareggiata sul molo a Rapallo

“Onde alte 10 metri hanno colpito per ore la scogliera e la loro forza ha rotto la diga per 300 metri. Dopo il crollo del 2000, per un’altra mareggiata, avevamo ricostruito la diga più alta di 1,30 metri portandola a 6,5 metri. Non è stato sufficiente con un evento eccezionale”. Lo dice la direttrice del Porto Carlo Riva di Rapallo, Marina Scarpino, durante un sopralluogo tra le rovine delle banchine del primo porto turistico costruito in Italia negli [...]

Cede diga al porto di Rapallo- IL MOMENTO DEL CROLLO

Cede diga al porto di Rapallo- IL MOMENTO DEL CROLLO

FOTO: Rapallo

Il Manico del Lume, la più alta vetta del territorio rapallese, con 801 m.

Il Manico del Lume, la più alta vetta del territorio rapallese, con 801 m.

Il lungomare Vittorio Veneto

Il lungomare Vittorio Veneto

Raffigurazione popolare di Dragut

Raffigurazione popolare di Dragut

Mappa dei confini giurisdizionali del capitaneato di Rapallo, istituito nel 1608

Mappa dei confini giurisdizionali del capitaneato di Rapallo, istituito nel 1608

Il litorale rapallese in una fotografia di inizio XX secolo

Il litorale rapallese in una fotografia di inizio XX secolo

A sinistra la principessa Soraya di Persia in un suo soggiorno a Rapallo nel 1960.

A sinistra la principessa Soraya di Persia in un suo soggiorno a Rapallo nel 1960.

Veduta di Rapallo in un'incisione in acciaio del 1820 di E.F. Batty

Veduta di Rapallo in un'incisione in acciaio del 1820 di E.F. Batty

Mareggiata fa 'strage' di yacht al porto di Rapallo

Mareggiata fa 'strage' di yacht al porto di Rapallo

Mareggiata a Rapallo: yacht distrutti sul molo

Mareggiata a Rapallo: yacht distrutti sul molo

Decine di yacht schiantati dalla mareggiata sul molo a Rapallo

Yacht schiantati dalla mareggiata sul molo a Rapallo

Yacht schiantati dalla mareggiata sul molo a Rapallo

Decine di yacht schiantati dalla mareggiata sul molo a Rapallo Hanno rotti gli ormeggi e sono andati a sbattere sulla costa Anche uno di proprietà della famiglia Berlusconi Uno scenario dai contorni apocalittici si e aperto davanti agli occhi dei rapallesi La diga del porto turistico Carlo Riva della città ligure ha ceduto a causa della violenza della mareggiata Le preziose imbarcazioni di proprietà di alcuni dei più noti imprenditori italiani e stranieri, [...]

Crollato pezzo diga porto Riva a Rapallo

Crollato pezzo diga porto Riva a Rapallo

(ANSA) – GENOVA, 29 OTT – Un pezzo della diga del porto turistico Carlo Riva di Rapallo ha ceduto a causa della violenta mareggiata che ha colpito la costa del levante ligure. La diga era già stata danneggiata da un colpo di mare diversi anni fa ed era stata sottoposta a lavori per rinforzare la struttura. Al momento non si segnalano feriti. Nel porto Carlo Riva di Rapallo molti addetti sono al lavoro per cercare di mettere in sicurezza le numerose [...]

Pirati, miracoli e i sapori di una volta: gita fuori porta a Rapallo

Pirati, miracoli e i sapori di una volta: gita fuori porta a Rapallo

Era il 2 luglio 1557 e faceva molto caldo. Il contadino Giovanni Chichizola, di ritorno dal mercato ortofrutticolo di Rapallo dovette passare per il pericoloso Monte Letho, ovvero monte della morte, così chiamato per via delle numerose scorribande dei briganti. Stremato dalla stanchezza e dal caldo, si addormentò su uno sperone di roccia. A svegliarlo fu un bagliore improvviso. Al contadino apparve una bella signora vestita d’azzurro e di bianco, la quale, con [...]

Treno Rapallo sviato per 3,5 chilometri

Treno Rapallo sviato per 3,5 chilometri

(ANSA) – GENOVA, 25 OTT – Il treno con le cisterne con il cloroformio sviato la scorsa notte a Rapallo ha viaggiato con un carrello fuori binario per circa tre chilometri e mezzo. E’ quanto emerge da una nota di Ferrovie dello Stato: “Attualmente sul posto sono a lavoro 50 tecnici di RFI (Gruppo FS Italiane) e delle ditte appaltatrici per ripristinare i danni riportati dall’infrastruttura, in seguito allo svio, su circa 3.500 metri di binario. Nelle [...]

Cisterna con infiammabili esce da binari vicino a Rapallo

Cisterna con infiammabili esce da binari vicino a Rapallo

Un carro cisterna della compagnia francese Captrain che trasportava cloroformio è uscito dai binari nei pressi della stazione di Rapallo, in un tratto dove la ferrovia corre in mezzo ai palazzi della città. E’ accaduto la scorsa notte. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i tecnici di Trenitalia. Sono ancora da accertare le cause dell’uscita dai binari. Il convoglio era partito da Rosignano Solvay (Livorno) ed era diretto ad Alessandria. Appurato [...]

Carro merci con sostanza infiammabile esce da binari

Carro merci con sostanza infiammabile esce da binari

L'incidente la scorsa notte nei pressi della stazione di Rapallo

Tre finaliste per il Premio Rapallo

Tre finaliste per il Premio Rapallo

(ANSA) – GENOVA, 22 GIU – Maria Attanasio con “La Ragazza di Marsiglia”, Palermo, Sellerio Editore, 2018, Margherita Oggero con “Non fa niente”, Torino,Einaudi, 2017, Rosella Postorino con “La assaggiatrici”, Milano, Feltrinelli, 2018 sono le finaliste della 34/ma Edizione del Premio Letterario Nazionale per la Donna Scrittrice “Rapallo”, promosso dal Comune di Rapallo. La scelta della terna, tra le centosei opere in concorso, è stata fatta [...]

Foto di Rapallo (GE)

GENOVA CAMOGLI RAPALLO CHIAVARI LAVAGNA SESTRI L. S.STEFANO INDICE FOTO VALGRAVEGLIA BORZONE PENTEMA CAST. PIETRA PIEVE L. PORTOFINO