Scopri tutto su Repubblica Centrafricana

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Summer
In rilievo

Summer

Repubblica Centrafricana

La scheda: Repubblica Centrafricana

Coordinate: 6°58′N 20°37′E / 6.966667°N 20.616667°E6.966667, 20.616667
La Repubblica Centrafricana (fr. République centrafricaine, sg. Ködörösêse tî Bêafrîka) è uno stato dell'Africa Centrale, la cui capitale è Bangui.
La repubblica confina a nord con il Ciad, a est con il Sudan e il Sudan del Sud, a sud con la Repubblica Democratica del Congo e la Repubblica del Congo e a ovest con il Camerun, è uno stato senza sbocco al mare.
In passato fu una colonia francese con il nome di Ubangi Shari (o Oubangui-Chari), assunse il nome attuale all'atto dell'indipendenza, nel 1960. Dopo trent'anni di governo prevalentemente militare, nel 1993 si insediò un governo civile durato dieci anni.
Nel marzo 2003 il presidente Patassé ed il suo governo sono stati deposti con un colpo di Stato dal generale François Bozizé, che ha formato un governo di transizione. Nelle contestate elezioni generali del 2005 il generale Bozizé è stato eletto presidente. Il governo non ha però il completo controllo del territorio e sacche di illegalità sono registrate nelle campagne e nelle province del nord, dove continuano gli scontri tra i due maggiori gruppi ribelli ed il governo. L'instabilità dei paesi confinanti (Ciad, Sudan, Sudan del Sud e Repubblica Democratica del Congo) influisce inoltre negativamente sulla stabilità interna del paese.
La Repubblica Centrafricana è uno dei paesi più poveri della Terra.



Rep. Centrafricana:
Unità, Dignità, Lavoro
Dati amministrativi:
Nome completo: Repubblica Centrafricana
Nome ufficiale: Republique Centrafricaine Ködörösêse tî Bêafrîka
Lingue ufficiali: francese, sango
Capitale: Bangui  (790.000 ab. / 2014)
Politica:
Forma di governo: Repubblica semipresidenziale
Presidente: Faustin-Archange Touadéra
Primo ministro: Simplice Sarandji
Indipendenza: Dalla Francia, 13 agosto 1960
Ingresso nell'ONU: 20 settembre 1960
Superficie:
Totale: 622.984 km² (42º)
 % delle acque: 0%
Popolazione:
Totale: 5.166.510 ab. (2014) (124º)
Densità: 5,8 ab./km²
Tasso di crescita: 2,142% (2012)[1]
Nome degli abitanti: Centrafricani
Geografia:
Continente: Africa
Confini: Ciad, Sudan, Sudan del Sud, Repubblica Democratica del Congo, Repubblica del Congo, Camerun
Fuso orario: UTC +1
Economia:
Valuta: Franco CFA
PIL (nominale): 2 172[2] milioni di $ (2014) (162º)
PIL pro capite (nominale): 800 $ (2012) (180º)
PIL (PPA): 3 849 milioni di $ (2012) (163º)
PIL pro capite (PPA): 541 $ (2013) (179º)
ISU (2011): 0,343 (basso) (179º)
Fecondità: 4,5 (2011)[3]
Varie:
Codici ISO 3166: CF, CAF, 140
TLD: .cf
Prefisso tel.: +236
Sigla autom.: RCA
Inno nazionale: La Renaissance
Festa nazionale: 1º dicembre
Evoluzione storica:
Stato precedente:  Impero Centrafricano
 

Tunisia Libia Centrafrica altre

Tunisia Libia Centrafrica altre

TUNISIA - Bandiera del Presidente < ritorno a Tunisia < ALGERIA - Bandiera di bompresso < ritorno a Algeria < LIBIA - Bandiera reale © Roberto Breschi < ritorno a Libia < < ritorno a Libia < CENTRAFRICA - Stendardo imperiale CENTRAFRICA - Stendardo imperiale © Roberto Breschi < ritorno a Centrafrica

Fiori d'arancio per Nicole e Zende

Fiori d'arancio per Nicole e Zende

Dopo tante vicissitudini, i due giovani si sposano davanti alle famiglie riunite.

Repubblica Centrafricana: una donna ha il suo destino nelle mani

Repubblica Centrafricana: una donna ha il suo destino nelle mani

Bangui, Repubblica Centrafricana (askanews) - La Repubblica Centrafricana, uno dei paesi piu' poveri del mondo, nel 2015 classificato dalle Nazioni Unite al 188esimo e ultimo posto dell'indice dello sviluppo umano, si affida a una donna di esperienza e carattere per uscire dalla crisi drammatica che la sta lacerando. Stato dell'Africa Centrale senza sbocco al mare, fu una colonia francese sino all'indipendenza, ottenuta nel 1960. Da allora una lunga serie di [...]

Il Papa &egrave; nella Repubblica Centrafricana

Il Papa è nella Repubblica Centrafricana

(ANSA) - ROMA, 29 NOV - Il Papa è arrivato a Bangui, capitale della Repubblica Centrafricana, terza e ultima tappa del suo viaggio in Centrafrica. Qui il Pontefice aprirà oggi la porta santa, dando il via al giubileo della misericordia. IN mattinata Francesco renderà una visita di cortesia nel Palazzo presidenziale alla presidente di transizione, Catherine Samba-Panza, e poi nello stesso Palazzo incontrerà le autorità e il Corpo diplomatico.

Papa, 007 francesi rilanciano: "Rischio attacchi nel viaggio in Centrafrica"

Papa, 007 francesi rilanciano: "Rischio attacchi nel viaggio in Centrafrica"

Alla vigilia della partenza di Papa Francesco verso il continente africano, i servizi di sicurezza francesi continuano a inviare "avvertimenti" alla Segreteria di Stato vaticana sul pericolo concreto di azioni terroristiche nei giorni del viaggio apostolico del Papa: in particolare, il rischio attentati riguarda le giornate nella Repubblica Centrafricana. "Un Paese altamente insicuro sotto il profilo della sicurezza", si legge negli alert. C'è forte [...]

Centrafrica: attacco a caschi blu Onu

Centrafrica: attacco a caschi blu Onu

(ANSA) - BANGUI, 2 AGO - Un casco blu è stato ucciso e altri 8 sono rimasti feriti in un attacco da parte di uomini armati nel quartiere Pk5 di Banqui, in Centrafrica. Lo riferisce un portavoce dell'Onu spiegando che l'attacco è avvenuto mentre i peacekeeper stavano cercando di effettuare un mandato di cattura emesso dalla Procura della Repubblica, senza voler specificare chi fosse il ricercato. Nessuna indicazione sulla nazionalità dei caschi blu rimasti [...]

Centrafrica:min.Francia su abusi soldati

Centrafrica:min.Francia su abusi soldati

(ANSA) - ROMA, 3 MAG - "Sono disgustato": così il ministro della Difesa francese, Jean-Yves Le Drian, commentando la notizia sui presunti abusi sessuali compiuti da alcuni caschi blu francesi su minori nella Repubblica centrafricana, che ha definito un "tradimento", esortando chi li ha commessi ad "autodenunciarsi". In un'intervista al Journal du Dimanche, Le Drian dice di aver letto nel luglio 2014 il rapporto dell'Onu che denunciava gli abusi, per i quale sono [...]

Centrafrica:riaperte 10 moschee a Bangui

Centrafrica:riaperte 10 moschee a Bangui

(ANSA) - BANGUI, 22 MAR - Dopo mesi di violenza settaria dieci moschee di Bangui, capitale del Centrafrica, hanno riaperto le loro porte ai fedeli. Un ondata di violenza ha investito il paese da quando una coalizione ribelle a maggioranza musulmana ha rovesciato il presidente nel 2013. Alla violenza islamica è seguita la risacca spietata della milizia cristiana anti-balaka. A causa degli scontri la maggior parte delle moschee del paese -417 su 436- sono state [...]

Centrafrica: rientro per brigata Julia

Centrafrica: rientro per brigata Julia

(ANSA) - TRENTO, 6 MAR - Cerimonia di rientro oggi a Trento per il contingente del secondo reggimento del genio guastatori alpini impiegato nella repubblica Centrafricana. In particolare, i genieri alpini di Trento hanno realizzato infrastrutture di base, a supporto della popolazione e del governo locale, tra cui un ponte metallico, denominato Ponte dell'unità, per collegare nuovamente quartieri musulmani e cristiani, ripristinando la viabilità verso il centro [...]

Bimbo con 2 mamme: a Roma trascrizione

Bimbo con 2 mamme: a Roma trascrizione

(ANSA) - TRENTO, 6 FEB - Il certificato di nascita di un bambino di 3 anni nato a Buenos Aires da una mamma italiana e da una mamma argentina è stato trascritto dal Comune di Roma. A darne notizia è lo studio legale dell'avvocato trentino Alexander Schuster, su mandato delle clienti, che hanno avuto il figlio con la procreazione assistita. Il minore ha il cognome composto da quello di ciascuna delle mamme e "trattasi del secondo caso in Italia dopo quello di [...]

FOTO: Repubblica Centrafricana

Ubangi-Chari nel 1910

Ubangi-Chari nel 1910

Jean-Bédel Bokassa (a sinistra).

Jean-Bédel Bokassa (a sinistra).

Francobollo del 1924

Francobollo del 1924

Crescita demografica della Repubblica Centrafricana dal 1961 al 2003

Crescita demografica della Repubblica Centrafricana dal 1961 al 2003

Una mappa delle 14 prefetture amministrative della Repubblica Centrafricana

Una mappa delle 14 prefetture amministrative della Repubblica Centrafricana

Il Paese ha ricche risorse naturali, ma in gran parte ancora non sfruttate, nel frattempo la selvicoltura rimane un'importante risorsa per l'economia della Repubblica Centroafricana

Il Paese ha ricche risorse naturali, ma in gran parte ancora non sfruttate, nel frattempo la selvicoltura rimane un'importante risorsa per l'economia della Repubblica Centroafricana

Una classe per bambini rifugliati dal Darfur a Sam Ojuada

Una classe per bambini rifugliati dal Darfur a Sam Ojuada

Bimbo con due madri riconosciuto a Roma

Bimbo con due madri riconosciuto a Roma

(ANSA) - ROMA, 06 FEB - E' stato trascritto al Registro dello Stato Civile del Comune di Roma, l'atto di nascita di un bambino di 4 anni figlio di due donne. La coppia, una argentina e una romana, spiegano dall'assessorato alle Pari Opportunità, ha avuto il bimbo in Argentina nel 2011 e ha richiesto all'anagrafe di Roma la trascrizione del certificato di nascita che è stato accordato. "Si continuerà con le trascrizioni -aggiungono - Roma deve dare risposte alle [...]

Centrafrica: rapita cooperante francese

Centrafrica: rapita cooperante francese

(ANSA) - PARIGI, 19 GEN - Una francese di 67 anni è stata rapita questa mattina a Bangui, in Repubblica centrafricana. è quanto riferisce radio RTL sottolineando che la donna, Cécilia, è un'operatrice umanitaria dell'Ong "International Rescue committee". Secondo la radio, i sospetti vertono sulle milizie anti-balaka, che chiederebbero in cambio la liberazione di Andjilo, uno dei loro capi arrestati domenica. Negoziati sono in corso con l'arcivescovo di Bangui.

Centrafrica: 18 morti in scontri

Centrafrica: 18 morti in scontri

(ANSA) - BANGUI, 23 DIC - Almeno 18 persone sono state uccise e diverse decine sono rimaste ferite nel sud-ovest della Repubblica Centrafricana nel corso di due attacchi condotti dalle milizie Peul lo scorso fine settimana. Lo hanno reso noto oggi fonti della sicurezza. "Diverse decine di Peul armati hanno attaccato Gamboula e Nola, causando la morte di otto persone nella prima località e 10 nella seconda", ha affermato un responsabile della prefettura di [...]

Loris, vice parroco contro cronisti

Loris, vice parroco contro cronisti

(ANSA) - SANTA CROCE CAMERINA (RAGUSA), 7 DIC - Attacco del viceparroco di Santa Croce Camerina, Padre Flavio Maganuco ai giornalisti durante l'omelia della messa domenicale. "E' stata una settimana particolare - ha detto - a scuola sono venute tante persone, anche troppe. E sono venute anche tante telecamere, anche qui in chiesa oggi, è una vergogna. Evidentemente non hanno altro da fare". Nel corso di tutta la messa il parroco non ha rivolto nè una parola nè [...]

pag5-04

Trigonometria. Teorema del coseno (Carnot) Per dimostrare il teorema del coseno, valido per triangoli qualunque, è necessario considerare due casi distinti a seconda che l'angolo compreso tra i due lati sia minore o maggiore di ?/2: Caso dell'angolo ? < ?/2 Considerando il triangolo CKA, si ha che: h = b sin(?) e k = b cos(?) Applicando ora il teorema di Piatgora al triangolo CKB, sono verificate le seguenti uguaglianze: a2 = h2 + (c-k)2 = h2 + c2 + k2 -2ck = b2 [...]

Modena, morto bimbo di 3 anni investito

Modena, morto bimbo di 3 anni investito

(ANSA) - MODENA, 12 NOV - E' morto nella notte al Policlinico Mohamed Alì Benfarhoun, 3 anni, investito da un furgone ieri a Castelvetro. Il bimbo, origini marocchine, era sceso da un pulmino dopo l'asilo e sarebbe sfuggito alla madre che lo aveva recuperato alla fermata. Attraversando la strada, il bimbo è stato travolto dal mezzo. I sanitari del 118, intervenuti insieme alla polizia municipale, erano riusciti a rianimare il bambino a lungo rimasto in arresto [...]

Centrafrica: nuova strage, decine morti

Centrafrica: nuova strage, decine morti

(ANSA) - BANGUI, 23 OTT - Almeno 30 persone sono state uccise a decine ferite durante un attacco a un villaggio nella regione di Bakala, nella Repubblica Centrafricana, da individui armati. Lo detto la missione Onu in Centrafrica (Minusca). Secondo la fonte, "un gruppo di individui armati, probabilmente Peuls ed ex ribelli Seleka (musulmani), hanno attaccato la località di Yamalé, verso Bakala, facendo almeno 30 morti e decine di feriti. Gli aggressori hanno [...]

Nuovi scontri in Centrafrica, 25 morti

Nuovi scontri in Centrafrica, 25 morti

(ANSA) - BANGUI, 2 OTT - Almeno 25 persone sono state uccise e diverse decine sono rimaste ferite in scontri tra gruppi a Bambari nella Repubblica centrafricana. Lo ha reso noto la gendarmeria locale precisando che "i combattimenti esplosi ieri sono proseguiti anche oggi tra gli anti-balaka (miliziani a maggioranza cristiani), la comunità Peul e i musulmani armati". Ieri i soldati francesi avevano ucciso dalle 5 alle 7 persone rispondendo ai colpi sparati da un [...]

Francesco ribadisce all’Angelus: Guerra è pazzia. E prega per il Centrafrica. FOTO CASCINETTA ONLUS

Francesco ribadisce all’Angelus: Guerra è pazzia. E prega per il Centrafrica. FOTO CASCINETTA ONLUS

Francesco ribadisce all’Angelus: Guerra è pazzia. E prega per il Centrafrica IN PAX ET JUSTITIA / ON 14 SETTEMBRE 2014 AT 12:37 / CITTA’ DEL VATICANO – “Domani, nella Repubblica Centroafricana – ha ricordato con premura Papa Francesco dopo la preghiera mariana dell’Angelus questa domenica – avrà inizio ufficialmente la Missione voluta dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per favorire la pacificazione del Paese e proteggere la popolazione [...]

centrafrica: c'&eacute; governo larghe intese

centrafrica: c'é governo larghe intese

(ANSA) - BANGUI, 22 AGO - Dopo mesi d'instabilità politica il nuovo premier designato della Repubblica Centrafricana, Mahamat Kamoun, ha annunciato la formazione di un governo di larghe intese. Aveva ricevuto l'incarico dalla presidente Catherine Samba Panza tre settimane fa. Una trentina i ministri scelti fra le diverse anime della società civile e dei gruppi armati. Nell'esecutivo sono presenti anche gli ex ribelli Seleka (musulmani) con tre ministri, mentre le [...]