Scopri tutto su Rita+Pavone

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Rita+Pavone. Cerca invece Rita Pavone.

Vedi anche

Engagement
In rilievo

Engagement

Rita Pavone

La scheda: Rita Pavone

Rita Pavone (Torino, 23 agosto 1945) è una cantante, attrice e showgirl italiana naturalizzata svizzera.
Fu soprannominata Pel di carota per via del colore rosso della sua capigliatura. Ha pubblicato i suoi dischi in tutto il mondo, incidendo in sette lingue diverse, ed è una delle cinque cantanti italiane – le altre quattro sono Gigliola Cinquetti, Sabrina Salerno, Raffaella Carrà e Ivana Spagna – ad essere entrate in classifica in Gran Bretagna.



Rita Pavone:
Rita Pavone nel 1965
Nazionalità:  Italia  Svizzera
Genere: Pop[1][2][3]
Periodo di attività: 1962-2006 2013-in attività
Etichetta: RCA Italiana, Dischi Ricordi
Album pubblicati: 16
Studio: 16
Dopo cinque anni di straordinaria popolarità, nel 1968 il matrimonio assai discusso con Teddy Reno sembra avere un effetto destabilizzante per la sua carriera: un personaggio rassicurante come quello della simpatica teen-ager che aveva portato al successo Rita Pavone, agli occhi del pubblico entrava ora in contrasto con la sua scelta di unirsi in matrimonio a un uomo molto più grande di lei e, soprattutto, già sposato e con un figlio. Ad acuire quest'improvvisa inimicizia tra la Pavone e il suo pubblico fu anche il morboso interesse della stampa scandalistica, che si accanì su alcune vicissitudini familiari legate alla separazione fra i genitori della cantante. Ciò nonostante, malgrado il clima non fosse dei più sereni, dopo aver lasciato la RCA, Rita Pavone firmò un contratto milionario con la Ricordi, fondando l'etichetta Ritaland, attraverso la quale incise alcune canzoni per bambini che, però, passarono quasi del tutto inosservate.
In seguito incise, invece, altri tre singoli per un pubblico più adulto, Pippo non lo sa, famoso brano di Gorni Kramer, che è la sigla per un programma pomeridiano per ragazzi e altri due dischi, Il mondo nelle mani e Nella mia stanza, che non riescono comunque a riportarla nelle zone alte della hit-parade italiana, anche se nello stesso periodo ottiene invece una grossa popolarità in Sud America. Nel 1969 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo con la canzone Zucchero, ma si classifica solamente al 13º posto. Nel complesso, l'intero periodo trascorso alla Ricordi si rivelerà del tutto fallimentare: non vende il singolo estivo Per tutta la vita (un vecchio successo anni cinquanta), uscito quasi in contemporanea con la nascita del suo primogenito Alessandro, e neppure Dimmi ciao bambino, traduzione di un brano tedesco che la Pavone porta alla Canzonissima di quell'anno, venendo prontamente eliminata. Sandra Mondaini, nel cast di quell'edizione, ne realizza una non troppo benevola parodia.
In seguito anche alle diverse querele presentate dalla cantante e da Teddy Reno nei confronti della Rai (non gradirono l'imitazione di Alighiero Noschese a Doppia coppia), diminuirono drasticamente anche le apparizioni della Pavone sul piccolo schermo, con ovvi effetti sulla sua popolarità già in fase calante. L'anno successivo, la Ricordi avrebbe voluto imporle una nuova partecipazione a Sanremo, ma lei si rifiutò, tornando alla casa discografica che l'aveva lanciata diversi anni prima: la RCA. In quel momento le quotazioni della cantante erano al minimo, motivo per cui, rispetto al precedente, il nuovo contratto con la sua «storica» etichetta non era, per la Pavone, altrettanto vantaggioso dal punto di vista economico. Inoltre, la RCA la mandò ugualmente a Sanremo col brano (da lei mai apprezzato) Ahi ahi ragazzo!, che ottenne comunque un certo successo discografico in Spagna e in altri paesi di lingua iberica.

In quanto protagonista della musica leggera degli anni sessanta, sono numerosi i film a tema musicale (i cosiddetti musicarelli) ai quali ha partecipato.
Clementine Cherie, regia di Pierre Chevalier (1963)
Rita, la figlia americana, regia di Piero Vivarelli (1965)
Rita la zanzara, regia di Lina Wertmüller (1966)
Non stuzzicate la zanzara, regia di Lina Wertmüller (1967)
Little Rita nel West, regia di Ferdinando Baldi (1967)
La feldmarescialla, regia di Steno (1967)
La più bella coppia del mondo, regia di Camillo Mastrocinque (1967)
Due sul pianerottolo, regia di Mario Amendola (1976)

Il giornalino di Gian Burrasca, regia di Lina Wertmüller – miniserie TV (1964)
Gian Burrasca, regia di Maurizio Pagnussat – miniserie TV (2002)

Rita Pavone confessa: "Ho rifiutato Gianni Morandi: per me era come un fratello"

Rita Pavone confessa: "Ho rifiutato Gianni Morandi: per me era come un fratello"

Rita Pavone confessa: "Ho rifiutato Gianni Morandi: per me era come un fratello" La cantante 71enne racconta la verità circa il chiacchieratissimo rapporto con il collega. Una probabile liaison tra i due tenne banco sui giornali di cronaca rosa negli anni '60   La probabile liaison tra Rita Pavone e Gianni Morandi entrambi talentuosi, entrambi di successo e giovanissimi, tenne banco sulle riviste di cronaca rosa negli anni Sessanta e, solo oggi, ben cinque [...]

Rita Pavone, risposta al vetriolo a Gigi D'Alessio, Ron e Al Bano su Sanremo

Rita Pavone, risposta al vetriolo a Gigi D'Alessio, Ron e Al Bano su Sanremo

Non accenna a placarsi la polemica sulle esclusioni eccellenti nell'ultima edizione di Sanremo, sebbene il Festival sia finito da un mese. E una delle giurate più note, Rita Pavone, torna sull'argomento. Ospite di Massimo Giletti a L'Arena, la cantante è tornata sulle polemiche di molti cantanti, come Gigi D'Alessio, Ron e Al Bano, esclusi dall'ultima kermesse sanremese. Il cantante napoletano, in particolare, aveva polemizzato sulla presenza, giudicata [...]

EVENTI: Rita Pavone

Nel giugno del 2000 e del 2001 fu tra i protagonisti, su Canale 5, del varietà musicale in prima serata intitolato I ragazzi irresistibili, insieme con Maurizio Vandelli, Adriano Pappalardo e Little Tony, con i quali celebrò alcuni dei più importanti brani entrati nella storia della musica leggera dagli anni sessanta in poi.

Nel 1975 uscì un album di cover anni sessanta intitolato Rita per tutti (originariamente l'album aveva per titolo Rita in discoteca), in cui la cantante interpretò alla sua maniera e con ritmiche differenti dalle versioni originali, classici come Io che amo solo te di Sergio Endrigo e Sapore di sale di Gino Paoli, con gli arrangiamenti di Victor Bach.

Nel 1999 veste i panni di Gelsomina ne La strada (in coppia con Fabio Testi), lavoro tratto dall'omonimo film di Federico Fellini con la sceneggiatura di Tullio Pinelli e di Ennio Flaiano, per la regia di Filippo Crivelli, i costumi di Danilo Donati e le musiche di Nino Rota.

Nel 1972 ritorna a Sanremo con la raffinata Amici mai, ma anche qui non riesce ad accedere alla finale.

Nel 1973 ritornò al Disco per l'estate, presentando ancora un brano di Baglioni: L'amore è un poco matto, che non solleva l'interesse del pubblico.

Nel 1971 intraprende la strada della canzone d'autore incidendo Se casomai (presentata al Disco per l'estate) e La suggestione, firmate da un giovanissimo e misconosciuto Claudio Baglioni.

Nel 1991 partecipa anche all'album di Cristiano Malgioglio intitolato Amiche, insieme a Milva, Sylvie Vartan ed altre artiste.

Nel 1978, tornò in teatro assieme al grande attore milanese Piero Mazzarella, portando sulle scene Quel diavolo di Santarellina.

Nel 1979 incide un singolo disco: Blame It On The Boogie, cover dei Jacksons, da lei interpretata con l'Anonima Ragazzi, un gruppo di giovani cantanti e ballerini che per un paio d'anni seguiranno la Pavone nella sua attività.

Nel 1976 promosse il singolo E zitto zitto, presentato al Festival di Sanremo, dove quell'anno partecipò in qualità di ospite.

Nel 1995, al Teatro Romano di Verona, è Maria ne La dodicesima notte di William Shakespeare, con Franco Branciaroli, Renzo Montagnani, Pino Micol e Marco Sciaccaluga: è la prima volta che la Pavone si esibisce nel repertorio classico, ottenendo uno straordinario consenso di critica.

Nel marzo del 2006 si è candidata alle elezioni per il Senato, Circoscrizione Estero (infatti, come Mina, anche Rita Pavone risiede con la famiglia in Svizzera ed ha la cittadinanza elvetica da molti anni) nella lista Per l'Italia nel Mondo di Mirko Tremaglia, senza però essere eletta.

Nel 1977, la Pavone ritornò nelle zone alte della hit-parade con My name is Potato, che diventerà la sigla del suo nuovo show televisivo Rita: e io, con Carlo Dapporto: la sigla, a metà tra il cartoon e il videoclip, è del grande Bruno Bozzetto.

Nel 2010, due produttori siciliani, Mario Romano e Salvo Sapienza proposero il rifacimento de La partita di pallone con la partecipazione di Rita Pavone, apprezzato e ballato in molti club di tutta Italia.

Il 6 ottobre 2010 è stata l'inaspettata ospite a uno degli otto concerti romani tenuti da Renato Zero in occasione dei suoi 60 anni.

Nel 1987 scrive con l'americana Carolain il singolo La valigia.

Dal 1963, Rita raggiunge un'incredibile popolarità nazionale e internazionale.

Nel 1964, dello sceneggiato televisivo Il giornalino di Gian Burrasca, tratto dal celebre romanzo per ragazzi di Vamba e diretto da Lina Wertmüller, con musiche di Nino Rota orchestrate da Luis Enriquez Bacalov.

Nel 1969 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo con la canzone Zucchero, ma si classifica solamente al 13º posto.

Dal 20 febbraio 2016 è tra i concorrenti dell'undicesima edizione del talent show Ballando con le stelle, balla in coppia con il maestro Simone Di Pasquale, arrivando fino in finale e classificandosi al terzo posto.

Nel 1981, insieme al marito Teddy Reno, presenta per la prima volta in teatro il duo comico Zuzzurro e Gaspare, ottenendo strepitose critiche personali.

Nel 1965 vince il Cantagiro con Lui.

Nel 1967, Rita Pavone vince il Cantagiro con Questo nostro amore, scritto da Luis Enriquez Bacalov e Lina Wertmüller e tema del film Non stuzzicate la Zanzara.

Nel 1967 escono Little Rita nel West (con 33 giri omonimo per la RCA), film con Terence Hill e la regia di Ferdinando Baldi, e La feldmarescialla, sempre con Terence Hill e la regia di Steno.

Il 21 settembre 2015 è protagonista di una serata per festeggiare il suo 70º compleanno, nel programma Porta a porta di Bruno Vespa esibendosi tra l'altro in un duetto canoro con Claudio Lippi.

Sanremo, la commozione di Rita Pavone

Sanremo, la commozione di Rita Pavone

Commozione per Rita Pavone, che ha ritirato, nella serata finale del festival di Sanremo, il Premio alla Carriera.

Sanremo, a Rita Pavone ricevera' il Premio alla Carriera

Sanremo, a Rita Pavone ricevera' il Premio alla Carriera

Sanremo (askanews) - Rita Pavone, non solo giudice. La cantante salira' sul palco dell'Ariston anche in veste di ospite in occasione della finale del Festival di Sanremo, perche' le verra' consegnato il Premio alla Carriera, per i suoi 55 anni di storia nella musica italiana. Rita parla del suo rapporto col festival. 'E' bellissimo, perche' io considero il Sanremo la casa della musica, anche se non sono una cliente e non sono una abitue'. L'ho fatto tre volte e due [...]

Sanremo, show di Rita Pavone: canta e fa impazzire il pubblico

Sanremo, show di Rita Pavone: canta e fa impazzire il pubblico

Sanremo (askanews) - Show di Rita Pavone a Sanremo. Alla vigilia della prima serata del Festival della canzone italiana - dove Pavone e' nella giuria - il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, l'hanno premiata durante il settimo Gran Gala della Liguria nel Roof Garden del Casino. Prima della premiazione (premio alla carriera), Pavone si e' esibita improvvisando alcuni brani e facendo impazzire il pubblico. Oltre [...]

Rita Pavone, tra musicarelli e Togliatti

Rita Pavone, tra musicarelli e Togliatti

(ANSA) - TORINO, 21 NOV - "Togliatti era un mio ammiratore. Una simpatia, la sua, che mi creò problemi per un viaggio negli Usa. Mi chiamarono all'ambasciata per il visto e mi chiesero se per caso fossi comunista. Dovettero intervenire i miei genitori, che votavano Dc, per chiarire tutto". Così Rita Pavone, tra i protagonisti di Nessuno ci può giudicare di Steve Della Casa e Chiara Ronchini, passato al Torino Film Festival e poi in sala distribuito dal Luce, [...]

TFF, ospiti da Sorrentino a Rita Pavone

TFF, ospiti da Sorrentino a Rita Pavone

(ANSA) - ROMA, 9 NOV - Centocinquantotto film nel segno dell'impegno, e non solo, tante sezioni e ospiti attesi, tra cui Paolo Sorrentino, Nanni Moretti, Roberto Bolle, Caterina Caselli, Rita Pavone, Jasmine Trinca, Costa Gavras, Riccardo Scamarcio, Gabriele Salvatores, Alberto Munzi, Christophe Doyle, Altan, Gianni Amelio, Denis Lavant e Daniele Segre. E' la 34/a edizione del Torino Film Festival, in programma dal 18 al 26 novembre, che apre con la commedia [...]

Rita Pavone, cantante: biografia e curiosità

Rita Pavone, cantante: biografia e curiosità

Rita Pavone è una cantante, attrice e showgirl italiana nata il 23 agosto 1945 a Torino. È stata una delle poche cantanti italiane ad avere avuto successo in Gran Bretagna. Già dai tempi del liceo viene notata per la sua inclinazione per la recitazione e il canto. Nell'anno 1962, Rita partecipa alla prima edizione del Festival degli sconosciuti, ad Ariccia in provincia di Roma. Il patrono della manifestazione è il cantante Teddy Reno, che la nota subito e [...]

STREPITOSA RITA PAVONE

Direttamente dalla pagina Facebook ufficiale di Rita Pavone: Ieri ho scoperto che i social sono molto poco..social. Ho bloccato così tanta gente che neppure l’ascensore rotto di un grattacielo… E sapete da cosa è nato il tutto ? Da questo mio semplice twitter : ” Tende no ! Se ospitiamo in albergo coloro che accogliamo quotidianamente, a maggior ragione lo si faccia per i nostri connazionali terremotati “. Ho detto qualcosa di poco opportuno? Ho detto [...]

Rita Pavone, cantante: biografia e curiosità

Rita Pavone, cantante: biografia e curiosità

Rita Pavone è una cantante, attrice e showgirl italiana nata il 23 agosto 1945 a Torino. È stata una delle poche cantanti italiane ad avere avuto successo in Gran Bretagna. Già dai tempi del liceo viene notata per la sua inclinazione per la recitazione e il canto. Nell'anno 1962, Rita partecipa alla prima edizione del Festival degli sconosciuti, ad Ariccia in provincia di Roma. Il patrono della manifestazione è il cantante Teddy Reno, che la nota subito e [...]

FOTO: Rita Pavone

Rita Pavone ne Il giornalino di Gian Burrasca 1964

Rita Pavone ne Il giornalino di Gian Burrasca 1964

Viva la pappa col pomodoro - Disco 45 giri

Viva la pappa col pomodoro - Disco 45 giri

Rinviato concerto di Rita Pavone

Rinviato concerto di Rita Pavone

(ANSA) - TORINO, 1 GIU - E' stato rinviato a data da destinarsi il concerto di Rita Pavone previsto al Lingotto di Torino il 7 giugno. Lo comunica la Fondazione Specchio dei Tempi organizzatrice dell'evento per una raccolta fondi a scopo benefico. L'organizzazione precisa, inoltre, che il rinvio e' dovuto ad un problema tecnico-organizzativo che impedisce nell'immediato la messinscena del concerto e che la nuova data sarà individuata quanto prima possibile in base [...]

Concerto Rita Pavone a scopo benefico

Concerto Rita Pavone a scopo benefico

(ANSA) - TORINO, 31 MAG - "Rita Pavone: Back in Torino!" è il concerto che la cantante terrà nella sua città natale il 7 giugno, alle 21.00 all'Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto. Organizzato e promosso dalla Fondazione La Stampa - Specchio dei tempi, è a sostegno del progetto "Un tetto per chi soffre", l'iniziativa lanciata per aiutare le persone più povere a pagare una mensilità d'affitto. Sul palcoscenico Rita Pavone insieme con il maestro Enrico [...]

Rita Pavone a Torino per beneficienza

Rita Pavone a Torino per beneficienza

(ANSA) - TORINO, 20 MAG - "Rita Pavone: Back in Torino"! è il titolo del concerto che la signora della musica italiana Rita Pavone tiene nella sua città natale il 7 giugno, all'Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto, organizzato dalla Fondazione La Stampa - Specchio dei tempi a sostegno del progetto 'Un tetto per chi soffre', lanciato quest'anno per aiutare le persone più povere a pagare una mensilità d'affitto. Lo spettacolo, tutto originale e che ha lo [...]

Che voce la Rita Pavone!

Mio cuore, Tu stai soffrendo, Cosa posso fare per te. Mi sono Innamorata Per te pace no, no, non c'e'. Al mondo, Se rido e se piango, Solo tu dividi con me Ogni lacrima, Ogni palpito, Ogni attimo d'amor. Sto vivendo con te I miei primi tormenti, Le mie prime felicità, Da quando L'ho conosciuto Per me, per me più pace non c'e'. Io gli voglio bene, sai Sai, un mondo di bene, E tu batti dentro di me Ad ogni piccola, Ad ogni tenera Sensazione d'amor. Ogni giorno lo [...]

♫ Rita Pavone ♪ Viva La Pappa Col Pomodoro ♫

♫ Rita Pavone ♪ Viva La Pappa Col Pomodoro ♫

    Sss Nn Lo Dite In Giro Nè.... Un Treno In Corsa Verso ...L'ignoto.... Un Tempo Senza Tempo... Ribelle Cocciuta....Viva .... La Pappa Col Pomodoro.............   Sono Una Piccola Gian Burrasca Tiè........

Rita Pavone a Ballando con le stelle

Rita Pavone a Ballando con le stelle

Grande artista degli anni '60, '70 e '80, Rita Pavone torna ad essere al centro dell'attenzione in questa stagione televisiva. Lo fa partecipando allo show di Milly Carlucci Ballando con le stelle. La gara di ballo che tanto affascina i telespettatori italiani ormai da diversi anni, vede l'artista torinese esibirsi con il ballerino professionista [...]

Rita Pavone: Ballando con le stelle, Sanremo e la cover di Arisa Video

Rita Pavone: Ballando con le stelle, Sanremo e la cover di Arisa

♫Come Te Non C'e Nessuno Rita Pavone ♫

♫Come Te Non C'e Nessuno Rita Pavone ♫

  Ciò Che Unisce Due Persone Sono Le Risate O Un Bel Mazzo Di Fiori? Solo I Ricordi Più Veri Ci Trovano...Come Lettere Indirizzate A Chi Siamo Stati.

Rita Pavone: "Un miracolo nella mia vita" Video

Rita Pavone: "Un miracolo nella mia vita"

La cantante racconta come la sua fede si sia rafforzata dopo una vicenda vissuta alcuni anni fa.

Rita Pavone e il Papa

Rita Pavone e il Papa

Rita racconta il suo incontro con Papa Francesco.