Scopri tutto su Rivoluzione d'ottobre

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

Rivoluzione d'ottobre

La scheda: Rivoluzione d'ottobre

Fine del governo provvisorio russo
Inizio della guerra civile russa
Storia della Russia fino all'VIII secolo d.C. Khaganato di Rus' Khazaria Bulgaria del Volga
Khaganato di Rus'
Khazaria
Bulgaria del Volga
Rus' di Kiev
Periodo degli appannaggi Principato di Vladimir-Suzdal' Invasione mongola della Russia Khanato dell'Orda d'Oro Repubblica di Novgorod
Principato di Vladimir-Suzdal'
Invasione mongola della Russia
Khanato dell'Orda d'Oro
Repubblica di Novgorod
Granducato di Mosca
Regno russo
Impero russo
Rivoluzione russa del 1905
Rivoluzione russa Rivoluzione di febbraio Rivoluzione d'ottobre Trattato di Brest-Litovsk
Rivoluzione di febbraio
Rivoluzione d'ottobre
Trattato di Brest-Litovsk
Guerra civile russa
Unione Sovietica 1922-1953 1953-1985 1985-1991
1922-1953
1953-1985
1985-1991
Comunità degli Stati Indipendenti
Storia della Federazione Russa
La rivoluzione d'ottobre è la fase finale e decisiva della rivoluzione russa iniziata in Russia nel febbraio 1917, che portò alla caduta dell'impero russo degli zar.
Dopo alcuni mesi in cui la Russia fu sconvolta da conflitti tra i partiti politici e dalla crescente disgregazione militare ed economica, il partito bolscevico guidato da Lenin e Lev Trockij, decise l'insurrezione contro il debole governo provvisorio di Aleksandr Fëdorovi? Kerenskij per assumere tutto il potere a nome dei Soviet degli operai e dei contadini. L'insurrezione avvenne il 7-8 novembre 1917 a Pietrogrado e si concluse con successo, i bolscevichi formarono un governo rivoluzionario presieduto da Lenin e furono in grado di estendere progressivamente il loro potere su gran parte dei territori del vecchio Impero zarista.
Peraltro la reazione armata delle forze controrivoluzionarie e l'intervento delle potenze straniere provocò l'inizio di una cruenta Guerra civile che si concluse con la vittoria bolscevica entro il 1921.



Rivoluzione d'ottobre parte della rivoluzione russa:
Data: 7-8 novembre 1917
Luogo: Repubblica russa
Causa: Continuazione della guerra e riforma agraria
Esito: Vittoria dei Bolscevichi Fine del governo provvisorio russo Inizio della guerra civile russa
Schieramenti:
Bolscevichi SR di sinistra Guardie Rosse Congresso dei Soviet Governo provvisorio russo
Bolscevichi SR di sinistra Guardie Rosse Congresso dei SovietGoverno provvisorio russo
Comandanti:
Vladimir Lenin Lev Trotsky Pavel Dybenko Aleksandr Fëdorovi? Kerenskij
Vladimir Lenin Lev Trotsky Pavel DybenkoAleksandr Fëdorovi? Kerenskij
Voci di rivoluzioni presenti su Wikipedia

La Rivoluzione russa e l'arte

La Rivoluzione russa e l'arte

(ANSA) ROMA 26 NOV – La Rivoluzione d’Ottobre e l’esplosione culturale che fu la sua immediata conseguenza sono al centro di una grande mostra allestita dal 21 dicembre al 25 marzo negli spazi di Palazzo Attems Petzenstein a Gorizia. Esposti oltre cento capolavori provenienti dalle maggiori istituzioni moscovite, ma anche italiane come il Fondo Alberto Sandretti, che racconteranno la straordinaria trasformazione di stili e linguaggi registrata in tutte le [...]

Rivoluzione d'ottobre 100 anni dopo, a Roma rassegna film russi

Rivoluzione d'ottobre 100 anni dopo, a Roma rassegna film russi

Roma, (askanews) - Due giornate di studio, ventisei film, due eventi speciali, una mostra: questi i numeri della manifestazione per il centenario della Rivoluzione d'Ottobre - periodo in cui tutte le arti, e il cinema in particolare, furono al massimo della sperimentazione - che la Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e la Fondazione Gramsci (in collaborazione con Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea, Casa del Cinema, [...]

I 100 anni dalla rivoluzione russa

I 100 anni dalla rivoluzione russa

In seconda serata su Canale 5 lo Speciale Tg5 sui 100 anni dalla rivoluzione russa.

Cento anni dalla rivoluzione russa

Cento anni dalla rivoluzione russa

Grandi festeggiamenti in Russia ma anche in Italia, precisamente a Cavriago.

Invito al Convegno a Pisa su Cento anni della Rivoluzione bolscevica

Invito al Convegno a Pisa su Cento anni della Rivoluzione bolscevica

            Sezioni comuniste Gramsci-Berlinguer per la ricostruzione del P.C.I. LE RAGIONI UMANE E POLITICHE PER PARTECIPARE ALL’INIZIATIVA SULLA RIVOLUZIONE BOLCEVICA IL 14 OTTOBRE 2017 A PISA Ogni essere umano, se pur giovane, privato del suo bagaglio di memoria e di esperienza avrebbe serie difficoltà a comprendere il presente quotidiano e conseguentemente a districarsi in esso. Uguale cosa accade, in forma più generale, quando lo stesso [...]

1917 - 2017 - La Rivoluzione d'Ottobre tra mito e realtà

  Me r c o l e d ì   2 5  o t t o b r e - o r e 1 7 . 0 0 presso Sala Conferenze Istituto di Storia Contemporanea Vicolo Santo Spirito, 11 – FERRARA   1917 – 2017  La Rivoluzione d’Ottobre tra mito e realtà  Rivoluzione d’Ottobre cento anni dopo: note e riflessioni per un bilancio storico-critico   Andrea BARAVELLI - Università di Ferrara Fiorenzo BARATELLI - Istituto Gramsci Ferrara Gli incontri hanno valore di corso di [...]

Rivoluzione russa a Cantù: via Corbani

Rivoluzione russa a Cantù: via Corbani

Clamoroso a Cantù. Dmitry Gerasimenko, il vulcanico patron russo dell'Acqua Vitasnella, continua a stupire. Dopo il taglio degli statunitensi Hall e Ross, questa volta è Fabio Corbani, coach di Cantù, a fare le valigie.    A quanto sembra l'ex allenatore di Biella non avrebbe gradito il comportamento del proprietario durante la sfida del Pianella contro la Vanoli Cremona e così Gerasimenko ha deciso di fare piazza pulita. Per la successione di Corbani, è [...]

Antonio Gramsci

Studente a Torino                               «Partii per Torino come se fossi in stato di sonnambulismo. Avevo 55 lire in tasca; avevo speso 45 lire per il viaggio in terza classe delle 100 avute da casa». Il 27 ottobre 1911 conclude gli esami: li supera classificandosi nono; al secondo posto è uno studente genovese venuto da Sassari, Palmiro Togliatti. Si iscrive alla Facoltà di Lettere, ma le 70 lire al mese non bastano nemmeno per le [...]

RIVOLUZIONE D'OTTOBRE

Certo che Ottobre è un mese un tantino sovraesposto;Dal 1917 pare essere l'unico mese legittimato ad una rivoluzione politica.Come ben saprete,l'ultimo paladino trasversale di cotanto impegno è l'omino bianco,colui che con i modi garbati di chi è avezzoa non essere mai contraddetto,sta riuscendo là dove nemmeno pregiudicati,latitanti e la peggior prima repubblica erano riusciti.Sostengo la mia tesi,forte di alcune elementari considerazioni.Innanzi tutto,mai [...]

Ucraina: abbattuta più alta statua Lenin

Ucraina: abbattuta più alta statua Lenin

(ANSA) - MOSCA, 29 SET - La più grande statua di Lenin in Ucraina è stata abbattuta nella città nordorientale di Kharkiv durante una manifestazione con migliaia di persone scese nella piazza centrale a sostegno dell'unità del Paese. Il monumento, alto una ventina di metri compreso il piedistallo, era stato eretto nel 1963. Una seconda statua del Padre della rivoluzione d'ottobre è stata buttata giù da sconosciuti poche ore dopo a Dergacì, nella stessa [...]

FOTO: Rivoluzione d'ottobre

La dimostrazione di soldati e lavoratori dell'Annunciazione piazza a Nižnij Novgorod

La dimostrazione di soldati e lavoratori dell'Annunciazione piazza a Nižnij Novgorod

Parvus: l’occulto artefice della rivoluzione russa.

Parvus: l’occulto artefice della rivoluzione russa.

http://www.sitocomunista.it/marxismo/Altri/parvus.htm Pochi al di fuori del giro degli storici, credo che abbiano mai sentito nominare Alexander Israel Helphand, più noto con lo pseudonimo Parvus. Nei libri di storia a scuola e perfino all’università personalmente non ricordo di averlo mai incontrato. Eppure Parvus con la Luxemburg, Lenin e Trockij è una delle “quattro figure storiche che all’alba del secolo hanno elaborato il comunismo contemporaneo” e [...]

Rivoluzione d'Ottobre

Per parlare della Rivoluzione d'Ottobre bisogna parlare della Rivoluzione russa la quale ebbe inizio il 12 marzo 1917 e trasformò radicalmente la struttura politica e sociale dell'ex Russia, dando così vita durante il 1922 all'URSS ovvero all'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche che, in cirillico, era detta CCCP. Durante la Prima Guerra Mondiale, precisamente a circa due anni di distanza dall'inizio dello scoppio della Prima Guerra Mondiale, la [...]

Isola della Rivoluzione d'Ottobre

Curiosità di geografia che ha anche a che fare con la storia, sì perché oggi parliamo della Rivoluzione d'Ottobre, anzi dell'Isola della Rivoluzione d'Ottobre che si trova bagnata dal Mare Glaciale Artico; l'arcipelago di cui fa parte, insieme ad altre 3 isole maggiori e qualche altra minore, è quello che possedeva il nome di 'Terra di Nicola II' e che attualmente prende il nome di Severnaja Zemja. Ovviamente l'Isola della Rivoluzione d'Ottobre, che fa parte - [...]

LA RIVOLUZIONE RUSSA

PER I RAGAZZI DI III B...... IN QUESTO POST TROVERETE LA SINTESI SULLA RIVOLUZIONE BOLSCEVICA RUSSA. PER LEGGERLO APRITE L'ALLEGATO!!!!LA RIVOLUZIONE BOLSCEVICA RUSSA.doc INOLTRE CLICCA SU MAPPA PER VISUALIZZARE LA MAPPA SULLA RIVOLUZIONE RUSSA

La rivoluzione bolscevica russa

La rivoluzione bolscevica russa

La Russia ormai stremata si ritira dalla guerra, cade la dinastia dei Romanov e si inaugura un nuovo percorso storico che porterà alla rivoluzione di ottobre capeggiata da Lenin e alla nascita di un nuovo stato: l'URSS,Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche:

Lenin: Per il quarto anniversario della rivoluzione d'ottobre.

Lenin: Per il quarto anniversario della rivoluzione d'ottobre.

14 ottobre 1921Pravda, n. 234, 18 ottobre 1921.Si avvicina il quarto anniversario del 25 ottobre (7 novembre).Quanto più ci allontaniamo da questo grande giorno, tanto più chiaro diviene il significato della rivoluzione proletaria in Russia e tanto più profondamente riflettiamo anche sull'esperienza pratica del nostro lavoro, considerato nel suo complesso.In un abbozzo brevissimo — e lungi, naturalmente, dall'esser completo e preciso — questo significato [...]

Non solo rivoluzione russa

Non solo rivoluzione russa

Sin dal 1613 i Romanov fondarono il proprio potere sul sistema feudale, ossia una classe ristretta di nobili che possedevano sia la terra sia gli schiavi. Il territorio dell'impero era immenso e comprendeva popoli di molte razze diverse, lo stato si identificava con il monarca assoluto, lo Zar (zar deriva dal latino caesar, il cesare). Nel 1722 lo zar Pietro il Grande costituì una scala delle carriere del servizio pubblico chiamata Cinovnik. Ad ogni gradino (in [...]

LA RIVOLUZIONE RUSSA

LA RIVOLUZIONE RUSSA

Oggi, nel post di Storia, parleremo della Rivoluzione Russa, partendo dalla caduta dello zar, passando per la Rivoluzione d'Ottobre ed infine parleremo della presa di potere attuata dai bolscevichi. Nel Febbraio 1917 a causa delle sconfitte militari e della crisi economica, ebbe luogo uno sciopero generale nella capitale Pietrogrado, che diede il via alla rivoluzione. L'azione della classe operaia e dell'esercito ribelle causò l'abdicazione dello zar Nicola II. [...]

MAURO LIKAR  VOX VICTIS

MAURO LIKAR VOX VICTIS

Mauro Likar VOX VICTIS Dodici modeste Requisitorie in difesa d’una Germania Hitleriana sconfitta e denigrata. Prima Arringa. La Corte di Giustizia Internazionale, assisa a Norimberga ha gettato l’intera responsabilità del secondo conflitto mondiale sul popolo tedesco e sul suo capo: Adolf Hitler. Essa ha innovato, in materia di diritto internazionale, istituzionalizzando il cosiddetto “Crimine di Guerra”, il che ha permesso, ai vincitori, di impiccare [...]

Paolo Sensini, Il terrore rosso in Russia

Paolo Sensini, Il terrore rosso in Russia

Il terrore rosso in Russia. Intervista con Paolo Sensini a cura di Francesco Algisi Paolo Sensini, filosofo, saggista e studioso di storia, ha dedicato diversi suoi lavori a una ricostruzione dei più importanti eventi del secolo che si è appena concluso. Autore del saggio Il “dissenso” nella sinistra extraparlamentare italiana dal 1968 al 1977 (Rubbettino, 2010), ha curato l’edizione delle principali opere di Bruno Rizzi, Ante Ciliga, del filosofo Josef [...]