Santa Elisabetta

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Review
In rilievo

Review

Santa Elisabetta (Italia)

La scheda: Santa Elisabetta (Italia)

Santa Elisabetta (A Sabbetta in siciliano) è un comune italiano di 2 421 abitanti della provincia di Agrigento in Sicilia.


Santa Elisabetta comune:
Localizzazione:
Stato:  Italia
Regione: Sicilia
Provincia: Agrigento
Amministrazione:
Sindaco: Domenico Gueli (lista civica) dal 25-5-2014
Territorio:
Coordinate: 37°26′09″N 13°33′28″E / 37.435833°N 13.557778°E37.435833, 13.557778 (Santa Elisabetta)Coordinate: 37°26′09″N 13°33′28″E / 37.435833°N 13.557778°E37.435833, 13.557778 (Santa Elisabetta)
Altitudine: 457 m s.l.m.
Superficie: 16,17 km²
Abitanti: 2 421[1] (30-11-2016)
Densità: 149,72 ab./km²
Comuni confinanti: Aragona, Joppolo Giancaxio, Raffadali, Sant'Angelo Muxaro
Altre informazioni:
Cod. postale: 92020
Prefisso: 0922
Fuso orario: UTC+1
Codice ISTAT: 084037
Cod. catastale: I185
Targa: AG
Cl. sismica: zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti: sabettesi
Patrono: santo Stefano
Giorno festivo: 26 dicembre
Cartografia:
Santa Elisabetta
Posizione del comune di Santa Elisabetta nella provincia di Agrigento
Modifica dati su Wikidata · Manuale

Santa Elisabetta comune:
Localizzazione:
Stato:  Italia
Regione: Sicilia
Provincia: Agrigento
Amministrazione:
Sindaco: Domenico Gueli (lista civica) dal 25-5-2014
Territorio:
Coordinate: 37°26′09″N 13°33′28″E / 37.435833°N 13.557778°E37.435833, 13.557778 (Santa Elisabetta)Coordinate: 37°26′09″N 13°33′28″E / 37.435833°N 13.557778°E37.435833, 13.557778 (Santa Elisabetta)
Altitudine: 457 m s.l.m.
Superficie: 16,17 km²
Abitanti: 2 421[1] (30-11-2016)
Densità: 149,72 ab./km²
Comuni confinanti: Aragona, Joppolo Giancaxio, Raffadali, Sant'Angelo Muxaro
Altre informazioni:
Cod. postale: 92020
Prefisso: 0922
Fuso orario: UTC+1
Codice ISTAT: 084037
Cod. catastale: I185
Targa: AG
Cl. sismica: zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti: sabettesi
Patrono: santo Stefano
Giorno festivo: 26 dicembre
Cartografia:
Santa Elisabetta
Posizione del comune di Santa Elisabetta nella provincia di Agrigento
Modifica dati su Wikidata · Manuale
1 Geografia fisica
2 Storia
3 Società
3.1 Evoluzione demografica
4 Amministrazione
4.1 Altre informazioni amministrative
5 Note
6 Voci correlate
7 Altri progetti
8 Collegamenti esterni

Santa Elisabetta (A Sabbetta in siciliano) è un comune italiano di 2 421 abitanti della provincia di Agrigento in Sicilia.

Santa Elisabetta si erge su una zona collinare fra i fiumi Platani e Salso, a 425 m sul livello del mare. Dista 12 km da Agrigento, copre un'area di 1.617 ettari e conta 4.227 abitanti per una densità di 200 abitanti per km². L'aspetto fisico del territorio è caratterizzato da marne bianche e foraminifere, da suoli bruni e regosuoli. Nel paese prevale un'economia di tipo agricolo con una notevole produzione di grano, uva, mandorle, pistacchi e olive e l'allevamento bovino e ovino. Il comune prende il nome dall'omonima Santa ma secondo un'antica leggenda, una principessa araba di nome Elisabetta, convertitasi al cristianesimo, fuggì da casa per vivere in povertà tra i pastori.

Dal 535 il paese è sotto la dominazione bizantina, nell'827 diviene dominio arabo sino all'XI secolo quando se ne impossessano i normanni con Re Ruggero. Dal 1305 il territorio diviene proprietà del signore Bartolomeo Montaperto ma viene trasformato in centro abitato dal 1620 per volontà del signore Nicola Montaperto. Nel XVII secolo è possedimento della famiglia Bonanno ed in seguito dei nobili Lanza. Fino al 1955 è sotto la giurisdizione del comune di Aragona. Prezioso bene archeologico è la necropoli di Keli di età tardo romano-bizantina. Il sito mostra tombe ad arcosolio adattate probabilmente dai primi cristiani su una precedente necropoli protostorica di cui sono visibili tombe “a forno”.
Negli anni ottanta è stato rinvenuto il coperchio in pietra a timpano con due spioventi appartenente a un sarcofago ricavato da un unico blocco di gesso. Oggi il coperchio tombale è conservato ed esposto nella Biblioteca Comunale.
Notevole importanza riveste la Fortezza araba Guastanella costruita dai bizantini, in difesa dagli attacchi saraceni, su una precedente costruzione punica. Monte Guastanella si eleva a circa 250 metri sopra le valli circostanti e a 609 metri sopra il mare. È' formato da scisto gessoso, bianco e vetroso, una roccia ruvida e dura, ma friabile e semplice da scavare. Di interesse storico-archeologico i silos con all'interno resti di vari strati d'intonaco e soffitto a volta. Sulla cima del monte Guastanella si trovano antiche grotte scavate nella parete. Si ipotizza che il sito sia il luogo di sepoltura del mitico re Minosse, ipotesi che potrebbe essere avvalorata dalla descrizione di un'altura presente nel libro VII delle "Storie" di Erodoto.
Presenti anche tombe “a forno” sul fianco della montagna mentre a valle sono stati ritrovati reperti bizantini, ceramiche protostoriche e protogreche. In uno scenario di rara bellezza il Monte del Comune domina incontrastato l'abitato stagliandosi in tutta la sua imponenza. È un rilievo gessoso a tre cime l'ultima delle quali fa da ingresso ad una grotta naturale. Ai piedi del monte si trova l'antica sorgente del fiume Akragas. Sulla parete nord la rupe di Keli, con l'omonima necropoli, offre uno spettacolo straordinario, testimonianza di una storia non scritta sui libri ma affidata al tempo. Interessanti da vedere sono Le Miniere di zolfo con il forno per la bruciatura e la colatura dello zolfo, memorie storiche nel cuore della terra.
percorso storico artistico porta alla scoperta del Castello Chiaramonte fortezza costruita nel IV sec. probabilmente in due fasi. La prima appartiene all'età dionigiana per via del ritrovamento di una litra siracusana e la seconda risale all'età agatoclea. Presenta varie cinte murarie in pietra calcarea e tufacea coperte da intonaco bianco e disposte a quote diverse. L'elemento principale è un baluardo sommatale costituito da un muro spesso 2,5 m. L'edificio si innalza in prossimità del portale d'ingresso il cui aspetto assume la forma di tre torrioni semicircolari disposti a livelli diversi.
D'epoca medievale è Piazza San Carlo che ha determinato l'assetto urbanistico dell'abitato. In origine era una collinetta fangosa dove venne eretta una chiesa in cui sono state ritrovate delle ossa umane risalenti a quell'epoca. Pannelli in ceramica policroma, raffiguranti il ciclo del grano, decorano la piazza. Nel 1681 è stato costruito il Palazzo del Principe sulla cui facciata principale era posto lo stemma del casato Monreale, rimosso nel 1977 per via degli interventi di rifacimento. Nel 1807 l'erede della famiglia nobiliare, Girolamo Principe di Belvedere, ne diviene il proprietario. Fino al 1935 il castello è sede della caserma dei Reali Carabinieri e nel 1940 è l'edificio del Fascio del Combattimento.
Da visitare è la Chiesa di Santo Stefano eretta durante la seconda metà del 700 originariamente ad un'unica navata. L'interno decorato secondo lo stile dell'epoca conservava il pulpito-confessionale con lo stemma dei Montaperto e una tomba murale. Sul lato sinistro della Chiesa, prima dei recenti interventi architettonici, si collocava la tomba del primo arciprete, rimossa insieme alle spoglie presenti all'interno. Attualmente, dopo gli interventi di restauro, conserva oggetti sacri, un pulpito in legno scolpito e alcune tele. La Chiesa di Sant'Antonio del 1860, conserva la statua dell'Addolorata di iconografia spagnola, una scultura in ebano di San Giuseppe con bambino a grandezza naturale e una raffigurazione lapidea della Madonna delle Grazie. Importanti eventi religiosi descrivono il calendario liturgico del comune. Il 26 dicembre si festeggia Santo Stefano patrono del paese.
A gennaio l'Epifania pastorale di Nardu riproduce la vita dei pastori attorno al “buffone” Nardu. La rappresentazione basata su un canovaccio termina con l'annunciazione della nascita di Gesù. Il rito religioso è poi accompagnato dalla Sagra della ricotta in cui vengono gustati prodotti tipici locali a base di ricotta. La prima domenica di agosto si rinnova la Festa del Crocifisso.

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Abitanti censiti

Il comune di Santa Elisabetta fa parte delle seguenti organizzazioni sovracomunali: regione agraria n.3 (Colline del Platani).

Santa Elisabetta d'Ungheria - la Principessa santa

Elisabetta nasce nel 1207 presso il castello reale di Sàrospatak a Pozsony, odierna Bratislavia, da Andrea II re d'Ungheria e dalla contessa Gertrude di Andechs-Meran (che morì ancora giovane nel 1213, uccisa durante una congiura. Elisabetta allora aveva sei anni). L'infanzia di Elisabetta fu felice e la trascorse con la sorella Maria, i fratelli Andrea, Colomanno e Bela, che un giorno succederà al padre con il nome di re Bela IV. Elisabetta all'età di quattro [...]

003

003   LA VISITA DI MARIA A SANTA ELISABETTA   1 In quei giorni Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una città di Giuda. (Lc. 1,39)   2 Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. (Lc. 1,40)   3 Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussultò nel grembo. (Lc 1,41a)   4 Elisabetta fu piena di Spirito Santo. (Lc. 1,41b)   5 Ed Elisabetta esclamò a gran voce: "Benedetta tu fra le donne e benedetto il [...]

Santa Elisabetta D'Ungheria - Biografia

Santa Elisabetta D'Ungheria - Biografia

Fu proclamata santa a Perugia da Papa Gregorio IX il 27 maggio 1235 (festa della Pentecoste). È patrona dei panettieri e degli ospedalieri e del Terzo Ordine Regolare di San Francesco e dell'Ordine Francescano Secolare "Santa Elisabetta d'Ungheria". Biografia concentrata di Elisabetta, redatta subito dopo i transito dallo stesso Corrado di Marburg, che fu il direttore spirituale negli ultimi anni, dal 1226 al 1231. Sia noto alla santità vostra, reverendo padre, [...]

Siti web - Santa Elisabetta

Siti web - Santa Elisabetta

Lo splendore della verità rifulge in tutte le opere del Creatore e, in modo particolare, nell'uomo creato a immagine e somiglianza di Dio. (cfr. Gn 1,16). La verità illumina l'intelligenza e informa la libertà dell'uomo, che in tal modo viene guidato a conoscere e ad amare il Signore. Per questo il salmista prega: "Risplenda su di noi, Signore, la luce del tuo volto. (Sal 4,7) Santa Rita è una delle Sante più amate oggi, oggetto di una straordinaria devozione [...]

Miracoli - Santa Elisabetta d'Ungheria

Miracoli - Santa Elisabetta d'Ungheria

Relatio miraculorum «Incipiunt miracula sancte Elyzabet» Giorno 8 aprile 1232. Il bambino Teodorico, nato cieco e con le orbite completamente chiuse, acquista la vista a cinque anni, mentre prega sulla tomba di Elisabetta, a Marburg. Lo dichiara la madre sotto giuramento, lo confermano il sacerdote della cappella Goffredo e alcuni cittadini di Marburg, quali Ermanno, Alberto e Ditmaro. Ne è testimone lo stesso maestro Corrado, il quale ha verificato di persona e [...]

Epilogo - Santa Elisabetta d'Ungheria

Epilogo - Santa Elisabetta d'Ungheria

Santa Elisabetta creatura molto umile teneva nascoste, le visioni i colloqui angelici come pure le visioni di Gesù stesso che la confortava, la incoraggiava e talvolta la rapiva nell'estasi. S. Elisabetta temeva di essere lodata dagli uomini e di cadere preda dell'orgoglio alimentato dal vento dell'adulazione degli uomini perché disprezzava le cose vane del mondo ed aveva scelto di vivere umilmente, lei una principessa, tutta protesa verso l'amore di Dio e al [...]

Monastero Santa Elisabetta, Minsk-Bielorussia

Monastero Santa Elisabetta, Minsk-Bielorussia

Attraverso il lavoro artigianale e di tradizione ortodossa, le monache svolgono un servizio socialmente utile.

Sant' Elisabetta d'Ungheria

Sant' Elisabetta d'Ungheria

† Invia Nome: Sant' Elisabetta d'Ungheria Titolo: Religiosa Ricorrenza: 17 novembre Protettrice di:fornai, infermieri, ordine francescano secolare, società caritatevoli Non si può dire che una volta perdessero tempo nello sposare le figliole, se Andrea II d'Ungheria, cugino dell'imperatore di Germania, fidanzò la sua Elisabetta a soli 4 anni! Aveva ragione quello scrittore, che protestava contro certi genitori troppo previdenti, dicendo: «Le maritano nella [...]

Santa Elisabetta d'Ungheria Religiosa

Santa Elisabetta d'Ungheria Religiosa

Santa Elisabetta Dio la sostiene con la luce del suo volto. Non potrà vacillare: Dio è con lei Figlia di Andrea, re d'Ungheria e di Gertrude, nobildonna di Merano, ebbe una vita breve. Nata nel 1207, fu promessa in moglie a Ludovico figlio ed erede del sovrano di Turingia. Sposa a quattordici anni, madre a quindici, restò vedova a 20. Non si può dire che una volta perdessero tempo nello sposare le figliole, se Andrea II d'Ungheria, cugino dell'imperatore di [...]

Santa Elisabetta: istituto di vigilanza” per garantire la sicurezza del comune

Santa Elisabetta: istituto di vigilanza” per garantire la sicurezza del comune

Attualità 11 novembre 2016 Santa Elisabetta: istituto di vigilanza” per garantire la sicurezza del comune Vanessa Chiapparo Altro progetto messo in cantiere del Sindaco Domenico Gueli,: un monitoraggio della paese nei punti nevralgici, attraverso un sistema di videosorveglianza di altissima risoluzione con il supporto di una radiomobile automontata dell’Istituto KSM SECURITY. Saranno molteplici le attività che svolgeranno le Guardie Giurate dell’Istituto di [...]

Chiesa campestre di Santa Elisabetta - Olbia (OT)

Chiesa campestre di Santa Elisabetta - Olbia (OT)

La chiesetta campestre dedicata a Santa Elisabetta, regina d’Ungheria, si trova nella località Putzolu, frazione olbiese con circa 180 residenti ad habitat dosperso. L’edificio è nelle immediate adiacenze della SS 127 al km 6,8 circa ed è una delle tante chiesette tutte uguali fatte costruire da Pio XI, intorno al 1930. Appartiene alla neonata parrocchia di San Michele arcangelo.    

Visita alla Parrocchia Santa Elisabetta e Zaccaria

https://www.youtube.com/embed/cvKbodIhi_c?feature=player_detailpage   video completo   prima della celebrazione, ha ascoltato le confessioni di 8 persone, un significativo inedito per un Pontefice. Altro momento centrale sono state le Prime Comunioni amministrate dal Papa stesso a 16 bambini.Testo proveniente dalla pagina http://it.radiovaticana.va/news/2013/05/26/il_papa_alla_parrocchia_romana:_maria_ci_aiuta_sempre_e_subito,_dall/it1-695662 del sito Radio [...]

Santa Elisabetta Blog

Santa Elisabetta Blog

Questo blog non è a carattere politico ne religioso nasce soltanto per puro divertimento e svago, e nello stesso tempo cerchiamo di mettere in evidenza le caratteristiche del paese stesso.   Cominciamo con un po di storia della nascita del paese: Santa Elisabetta si erge su una zona collinare fra i fiumi Platani e Salso, a 425 m sul livello del mare. Dista 22 km da Agrigento, copre un'area di 1.617 ettari e conta 3.227 abitanti per una densità di 200 abitanti [...]

Santa Elisabetta Anna Bayley Seton: fondatrice delle 'Sorelle della Carità' negli Stati Uniti e della istruzione cattolica

Il Signore intanto intesseva per lei un disegno più grande..... Elizabeth Ann Bayley Seton nacque il 28 agosto 1774 a New York. Il 25 gennaio del 1794, all'età di diciannove anni, sposò il ricco commerciante William Seton, a cui diede cinque figli.   Il marito si ammalò gravemente e, su consiglio dei medici, si trasferì in Italia per rimettersi in salute. Elizabeth e William sbarcarono a Livorno nel novembre 1803, ma, a causa dell'epidemia di febbre gialla [...]

MENU' DELLA SETTIMANA DI SANTA ELISABETTA - 12/11/2012 - 17/11/2012

LUNEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI SABATO DOMENICA  

Santa Elisabetta Anna Seton

Santa Elisabetta Anna Seton

STORIA   SANTI   OPERE D'ARTE   TERRITORIO Vescovo Curia diocesana Uffici diocesani Aggregazioni laicali Seminario Vita consacrata Documenti La Settimana CLERO e PARROCCHIE bollettino diocesano Appuntamenti Beni Culturali Scuola di Teologia Orario Sante Messe » LIVORNO »  mnuorizz » Santi »  Elisabetta Anna Seton Santa Giulia Santa Elisabetta Anna Seton Servo di Dio Giovanni Battista Quilici Servo di Dio Pio Alberto Del Corona Beato Niccolò [...]

Santa Elisabetta d'Ungheria

Santa Elisabetta d'Ungheria

  Grado della Celebrazione: Memoria Colore liturgico: Bianco Antifona d'ingresso Colletta O Dio, che a sant’Elisabetta hai dato la grazia di riconoscere e onorare Cristo nei poveri, concedi anche a noi, per sua intercessione, di servire con instancabile carità coloro che si trovano nella sofferenza e nel bisogno. Per il nostro Signore Gesù Cristo... PRIMA LETTURA (Ap 1,1-4; 2,1-5) Ricorda da dove sei caduto e ravvediti. Dal libro dell’Apocalisse di san [...]

santa Elisabetta

                             Relazione del 24° Convegno Regione Marche OFS  a Loreto     Padre Marzio ha accolto i partecipanti regalando loro un’icona: “Vorrei regalarvi un’icona. Il Santuario della Santa Casa è una casa aperta nella quale si può entrare ma dalla quale si può anche uscire. Entrarci è entrare nella casa della comunione. La carità nasce come espressione di unità, di comunione. Qui il Verbo si è fatto [...]

Santa Elisabetta d'Ungheria

Oggi è il mio onomastico!   Santa Elisabetta d'Ungheria   Nata nel 1207 dal re d'Ungheria Andrea, fu promessa in moglie a Ludovico figlio ed erede del sovrano di Turingia.   Sposa a quattordici anni, madre a quindici, restò vedova a 20. Il marito, Ludovico IV morì ad Otranto in attesa di imbarcarsi con Federico II per la crociata in Terra Santa.   Vedova a vent’anni con tre figli, Elisabetta riceve indietro la dote, e c’è chi fa progetti per lei: può [...]

FOTO: Santa Elisabetta (Italia)

Ceramiche a Santa Elisabetta

Ceramiche a Santa Elisabetta

A Selinunte trovate fondamenta tempio C

A Selinunte trovate fondamenta tempio C

(ANSA) – CASTELVETRANO (TRAPANI), 20 GIU – Trovate nel parco archeologico di Selinunte le fondamenta del tempio C, affiorate stamane durante uno scavo. “E’ un ritrovamento emozionante – ha detto l’archeologo Clemente Marconi -. Vedo che le fondamenta sono un po’ arretrate rispetto al piano di calpestio. Questo ci permetterà di datare con certezza l’inizio della costruzione, dedicata ad Apollo, che nella letteratura si fa risalire al 540 a.C. per [...]

Messina, Tria doveva rassicurare prima

Messina, Tria doveva rassicurare prima

(ANSA) – TORINO, 20 GIU – “Il ministro dell’Economia Tria ha detto le cose che probabilmente andavano dette un mese fa. Questo avrebbe evitato la salita dello spread e la caduta delle Borse”. Lo ha affermato Carlo Messina, consigliere delegato e ceo di Intesa Sanpaolo, concludendo la prima parte del convegno sul settore assicurativo in merito alle parole di rassicurazione del ministro. “Bisogna aspettare la manovra finanziaria per dimostrare che si fa [...]

Vigili picchiati e minacciati a Napoli

Vigili picchiati e minacciati a Napoli

(ANSA) – NAPOLI, 20 GIU – “La bestia nera di Napoli è l’inciviltà e la violenza. E’ arrivato il momento che la Polizia locale sia equiparata alle altre forze dell’ordine”. Lo dice l’assessore comunale di Napoli alla Polizia municipale, Alessandra Clemente, commentando l’aggressione subita ieri da due vigili urbani – e di cui riferiscono organi di stampa – intervenuti sul luogo di un incidente stradale. Gli agenti sono stati picchiati, poi [...]

Traghetto Napoli, donna resta grave

Traghetto Napoli, donna resta grave

(ANSA) – NAPOLI, 19 GIU – Restano critiche le condizioni di L. A., la donna rimasta schiacciata da un’auto caduta dal ponte di un traghetto nel porto di Napoli due giorni fa. Nello stesso incidente il marito è morto sul colpo. La donna, 79 anni, è ricoverata all’ospedale Cardarelli di Napoli: il suo quadro clinico, allo stato, non è mutato e, pertanto, resta ricoverata in rianimazione e in prognosi riservata. La donna ha riportato un gravissimo [...]

Incendio Messina, in migliaia a funerali

Incendio Messina, in migliaia a funerali

(ANSA) – MESSINA, 19 GIU – Migliaia di persone stanno partecipando ai funerali di Francesco e Raniero Messina, 13 e 10 anni, i due fratelli morti 4 giorni fa in un incendio nella loro abitazione. Le esequie sono celebrate nella cappella della collegio di Sant’Ignazio, dall’arcivescovo di Messina, monsignor Giovanni Accolla, e da padre Collura e padre Lorenzo Campagna che ha battezzato i bambini. Accanto ai genitori i loro parenti e amici, ma anche tanta [...]

Santa Elisabetta d'Ungheria - la Principessa santa

Elisabetta nasce nel 1207 presso il castello reale di Sàrospatak a Pozsony, odierna Bratislavia, da Andrea II re d'Ungheria e dalla contessa Gertrude di Andechs-Meran (che morì ancora giovane nel 1213, uccisa durante una congiura. Elisabetta allora aveva sei anni). L'infanzia di Elisabetta fu felice e la trascorse con la sorella Maria, i fratelli Andrea, Colomanno e Bela, che un giorno succederà al padre con il nome di re Bela IV. Elisabetta all'età di quattro [...]

Napoli, detenuto tenta di evadere dall'ospedale, poliziotto si lancia e lo blocca

Napoli, detenuto tenta di evadere dall'ospedale, poliziotto si lancia e lo blocca

Cronaca Domenica 17 Giugno 2018, 11:56 Napoli, detenuto tenta di evadere dall'ospedale, poliziotto si lancia e lo blocca Un detenuto, ricoverato all'ospedale Loreto Mare, ha tentato di evadere, scavalcando la finestra della stanza degenti al primo piano della struttura. L'uomo si è lanciato intorno alle 11 di questa mattina e nel tentativo di bloccarlo, il poliziotto penitenziario che lo piantonava si è ferito precipitando nel cortile interno al [...]

Incidente a bordo di un traghetto a Napoli. Le immagini

Incidente a bordo di un traghetto a Napoli. Le immagini

Una persona morta ed un'altra ferita. Questo il bilancio di un grave incidente avvenuto a bordo di un traghetto in partenza dallo scalo "Immacolatella", nel porto di Napoli Una macchina, per cause ancora in corso di accertamento, ha schiacciato due stranieri - si tratta di due cittadini indonesiani - diretti a Palermo Per il primo, purtroppo, non c'è stato nulla da fare Il secondo, invece, ferito in maniera grave, è stato soccorso e trasferito in ospedale Gli [...]

Esplosi colpi d'arma da fuoco a Napoli

Esplosi colpi d'arma da fuoco a Napoli

(ANSA) – NAPOLI, 18 GIU – Colpi di arma da fuoco sono stati esplosi in via Carbonara, a Napoli, nel centro storico. Nella stessa strada, al civico 102, c’è stato anche un principio d’incendio davanti un portone di un palazzo. Sul posto i carabinieri, che sono stati allertati poco fa, stanno cercando di ricostruire cosa sia successo. Sembra che davanti al portone siano anche state individuate tracce di benzina.

Incidente su traghetto a Napoli, un morto e un ferito

Incidente su traghetto a Napoli, un morto e un ferito

Una persona morta ed un’altra ferita. E’ questo il bilancio di un grave incidente avvenuto a bordo di un traghetto in partenza dallo scalo “Immacolatella”, nel porto di Napoli. Una autovettura, per cause ancora in corso di accertamento, ha schiacciato due stranieri – si tratta di due cittadini indonesiani – diretti a Palermo. Per il primo, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Il secondo, invece, ferito in maniera grave, è stato soccorso e [...]

Tricolori Rieti: Larissa Iapichino migliora ancora nel lungo

Tricolori Rieti: Larissa Iapichino migliora ancora nel lungo

Brilla Larissa Iapichino nella seconda giornata dei Campionati Italiani Allievi di Rieti. La lunghista figlia d'arte, sotto gli occhi di mamma Fiona May e Gianni Iapichino, pizzica il grande salto all'ultimo respiro della gara del lungo, con il titolo italiano già in tasca. La 15enne dell'Atletica Firenze Marathon atterra a 6,38 (+0.7) e diventa anche all'aperto la migliore allieva azzurra al primo anno di categoria (precedente 6,29 di Anastassia Angioi del 2011) [...]

Catania, aggressione a guardia giurata in ospedale

Catania, aggressione a guardia giurata in ospedale

Cronaca 14 giugno 2018 Catania, aggressione a guardia giurata in ospedale L'uomo ha preteso di parcheggiare uno scooter di fronte al pronto soccorso di NATALE BRUNO Ancora un'aggressione in ospedale, al "Vittorio Emanuele": una guardia giurata che non aveva consentito ad un umo di posteggiare lo scooter in una zona vietata è stata aggredita. Sono stati i carabinieri a denunciare un pregiudicato 47enne di San Pietro Clarenza, per lesioni personali. L'altra [...]

Incendio in un appartamento, morti due bambini a Messina

Incendio in un appartamento, morti due bambini a Messina

Due bambini di 10 e 13 anni sono morti in un incendio che si è sviluppato intorno alle 4 di stamane nella loro abitazione, in via dei Mille a Messina. In casa erano presenti i genitori e altri due fratelli che sono stati portati in salvo. I genitori hanno cercato di soccorrere anche gli altri due figli ma le fiamme glielo hanno impedito. Sul posto i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme.Indagini in corso da parte della polizia per accertare le cause del [...]

Esplosione in centro a Napoli, bar in fiamme. Le immagini

Esplosione in centro a Napoli, bar in fiamme. Le immagini

Una violenta esplosione seguita da un ampio incendio è avvenuta in pieno centro a Napoli Secondo le prime notizie non vi sono feriti Il gestore subì un attentato dinamitardo in una strada vicina L'esplosione ha sbalzato per decine di metri vetrine e suppellettili presenti nel negozio

Miss Europe Continental 2018, alla conquista di Napoli

Miss Europe Continental 2018, alla conquista di Napoli

Sabato 24 Novembre 2018 si accenderanno i riflettori sul palco durante lo show finale delle olimpiadi della bellezza di Miss Europe Continental 2018, nella splendida cornice del Teatro Mediterraneo alla Mostra D’oltremare di Napoli. “Avere la finale del mio concorso, Miss Europe Continental, a Napoli , per il secondo anno, mi rende orgoglioso perché Napoli è la mia città e grazie ad un impegno concreto della città di Napoli, che con Miss Europe Continental [...]

Napoli,violenta esplosione,bar in fiamme

Napoli,violenta esplosione,bar in fiamme

(ANSA) – NAPOLI, 14 GIU – Una violenta esplosione seguita da un ampio incendio è avvenuta questa sera in pieno centro a Napoli; le fiamme hanno avvolto un bar, da tempo chiuso, in Via Toledo. Secondo le prime notizie non vi sono feriti. Il negozio apparterrebbe alla stessa persona che gestiva un locale, con lo stesso nome, nella vicina Via Pessina oggetto qualche tempo fa di un attentato dinamitardo. L’esplosione ha sbalzato per decine di metri vetrine e [...]

Stipendi a Milano 2,5 volte quelli di Vibo Valentia

Stipendi a Milano 2,5 volte quelli di Vibo Valentia

“Al Nord, nel 2016 il reddito medio di un lavoratore dipendente è stato di circa 24.400 euro contro i 16.100 euro di un lavoratore del Mezzogiorno”, con “una differenza di oltre 8mila euro annui”. Lo rileva l’Istat. Le retribuzioni sono cresciute ma con velocità diverse: “il divario iniziale, che nel 2009 misurava 6.300 euro a vantaggio del Nord sul Mezzogiorno, si è quindi notevolmente accentuato. Il reddito da lavoro dipendente nella provincia [...]

Appalto rifiuti, Dia sequestra 2 società

Appalto rifiuti, Dia sequestra 2 società

(ANSA) – CATANIA, 13 GIU – Su delega della Procura, personale della Dia di Catania, diretta da Renato Panvino, supportato dal Centro Operativo di Roma, sta sequestrando, tra la Capitale e Latina, tutte le quote sociali della Eco.Car srl e della Ipi srl, società interessate alla raccolta dei rifiuti solidi urbani nel capoluogo etneo, nell’ambito dell’indagine ‘Garbage Affair’ su un appalto da 350 milioni di euro del Comune. Lo ha disposto il Tribunale [...]

Nave Diciotti con 932 migranti a Catania

Nave Diciotti con 932 migranti a Catania

(ANSA) – CATANIA, 13 GIU – E’ arrivata nel porto di Catania la nave Diciotti della Guardia costiera con a bordo 932 migranti salvati durante sette operazioni di soccorso al largo della Liba. Nell’imbarcazione ci sono anche due cadaveri recuperati duranti gli interventi di salvataggio. Cinque dei migranti, quattro donne incinte e un minorenne, sono stati già trasferiti in ospedali siciliani di Agrigento e Palermo con elicotteri del 118, dopo un primo [...]

Migranti,corteo a Napoli contro Lega-M5S

Migranti,corteo a Napoli contro Lega-M5S

(ANSA) – NAPOLI, 12 GIU – Vernice rossa sulle bandiere della Lega e del Movimento 5 Stelle a simboleggiare il sangue dei migranti. L’azione dimostrativa è stata messa in atto durante il presidio a largo Berlinguer indetto dalla Rete antirazzista, dal movimento Migranti Napoli e da Potere al Popolo. I manifestanti sono arrivati in corteo da piazza Garibaldi. Ad aprire il corteo lo striscione ‘Aprite i porti, Welcome refugees’. Un messaggio ribadito su un [...]