Scrittori suicidi

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Shakira
In rilievo

Shakira

In questa categoria: Adolfo Hitler

Adolf Hitler (Braunau am Inn, 20 aprile 1889 – Berlino, 30 aprile 1945) è stato un poli...

Robert Ervin Howard

Robert Ervin Howard (Peaster, 22 gennaio 1906 – Cross Plains, 11 giugno 1936) è stato u...

Conan il cimmero

Arnold Schwarzenegger
Jason Momoa
Conan il barbaro è un personaggio letterario inve...

Ernest Hemingway

Ernest Miller Hemingway noto semplicemente come Ernest Hemingway (Oak Park, 21 luglio 1899...

Cesare Pavese

Cesare Pavese (Santo Stefano Belbo, 9 settembre 1908 – Torino, 27 agosto 1950) è stato ...

Jack London

Jack London, nome completo John Griffith Chaney London (San Francisco, 12 gennaio 1876 –...

Tratto da "De Ira" Seneca

La regola migliore è di rifiutare subito il primo insorgere dell’ira, combatterne i remoti principi ed impegnarsi in concreto a non adirarsi. Infatti, se comincia a trasportarci fuori strada, è difficile tornare alla salvezza, perché non ci sarà più nulla di ragionevole, una volta che s’è intromessa e le si è concesso di nostra volontà un settore di dominio: su ciò che resta, farà quanto vorrà, non quanto le permetterai. “L’ira, dice Aristotele, [...]

Hemingway rivive al TaTÀ

Hemingway rivive al TaTÀ

Storie di pescatori e di vita. Andrà in scena questo sabato al teatro TaTÀ di Taranto lo spettacolo “Il vecchio e il mare”, tratto dall’omonimo romanzo di Hemingway. La rappresentazione si basa appunto sull’opera dell’autore statunitense, ispirata dalla vicenda di un pescatore che, dopo tre lunghi giorni, era riuscito a catturare un enorme pescespada, ma giunto quasi a riva i pescecani si sono divorati tutto il pesce, del quale era rimasta solo la testa [...]

Antonia Pozzi,Del tempo ho paura, del tempo che fugge...

Antonia Pozzi,Del tempo ho paura, del tempo che fugge...

21/11/10 Del tempo ho paura, del tempo che fugge... “Ho paura, e non so di che: non di quello che mi viene incontro, no, perché in quello spero e confido. Del tempo ho paura, del tempo che fugge così in fretta. Fugge? No, non fugge, e nemmeno vola: scivola, dilegua, scompare, come la rena che dal pugno chiuso filtra giù attraverso le dita, e non lascia sul palmo che un senso spiacevole di vuoto. Ma, come della rena restano, nelle rughe della pelle, dei [...]

Cesare Pavese,DA FACEBOOK  "Ti ho sempre soltanto veduta"

Cesare Pavese,DA FACEBOOK "Ti ho sempre soltanto veduta"

DA FACEBOOK "Ti ho sempre soltanto veduta" di Cesare Pavese pubblicata da Il mestiere di scrivere il giorno mercoledì 13 ottobre 2010   Ti ho sempre soltanto veduta, senza parlarti mai, nei tuoi istanti più belli. Ma ho l'anima ormai tanto tesa, schiantata dalla tua figura, che non trovo più pace al suo brivido atroce. E non posso parlarti, nemmeno avvicinarmi, ché cadrebbero tutti i miei sogni. Oh se tale è il tremore orribile che ho nell'anima questa notte, [...]

Morte di mezza estate - Mishima

Morte di mezza estate - Mishima

"Le piace il Giappone moderno?" "Mi piace il Giappone tradizionale. Non sono uno scrittore rivoluzionario, di avanguardia. Sono quello che sono."         Descrizione del libro Scrittore aggressivo, emblematico di una cultura elegante e basata sul rituale, Mishima uniformò il suo stile di vita ai precetti degli antichi samurai, pur rimanendo il più "occidentale" degli intellettuali giapponesi.L'intreccio di arte e di azione non basta a spiegare la tragica [...]

Lorenzo Mondo, Pavese e la pietra dello scandalo

Lorenzo Mondo, Pavese e la pietra dello scandalo

07/07/2010 - LA PIETRA DELLO SCANDALO Pavese, un fiore avvelenato per lo Struzzo Cesare Pavese in un disegno di Dariush Radpour Dalle pieghe del carteggio con lo slavista Poggioli il caso politico-editoriale che nel 1950 dilaniò la Einaudi e rischiò di guastare il rapporto col Pci LORENZO MONDO Esce finalmente, dopo una lunga attesa e stuzzicanti anticipazioni, il carteggio integrale tra Cesare Pavese e Renato Poggioli, tra lo scrittore ormai famoso e l'illustre [...]

Valerio Zecchini, La persistenza di Yukio Mishima

Valerio Zecchini, La persistenza di Yukio Mishima

La persistenza di Yukio Mishima di Valerio Zecchini - 25/05/2010 Fonte: Arianna Editrice A quasi quarant'anni dalla morte, la persistenza della fortuna di Yukio Mishima non dà segni di cedimento, nemmeno in Italia: Madame De Sade (1965), uno dei drammi con cui riportò a nuova vita la tecnica tradizionale del teatro No, in questa stagione è stato rappresentato al teatro Dehon di Bologna con grande successo per due settimane; il brillante adattamento di Piero [...]

Il viaggio: nelle Langhe di Pavese e di Fenoglio

Il viaggio: nelle Langhe di Pavese e di Fenoglio

Eccoci al nostro primo post. Siamo una scuola media di Vicenza. Classe prima C. Venti studenti simpatici e, a volte, un po' vivaci. Perché questo blog? In esso vogliamo raccontare il nostro viaggio virtuale nelle Langhe. Sì un viaggio virtuale sperando di poterlo fare presto in modo reale. La Regione Piemonte ha organizzato un concorso. Vince la classe che parlerà in modo brillante del suo viaggio virtuale in Piemonte. Noi abbiamo deciso di visitare le Langhe. A [...]

non dimenticare: PRIMO LEVI

non dimenticare: PRIMO LEVI

  CLICCA SU: http://www.primolevi.it http://www.primolevicenter.org/   GRAZIE

Su Primo Levi

La nostra storia è stata formata da eventi e personaggi che hanno lasciato un segno indelebile nelle pagine che la compongono. Uno di questi personaggi fu Primo Levi, nato nel 1919 a Torino, da genitori di religione ebraica . Nel 1937 si diploma , al liceo classico Massimo D' Azeglio e si iscrive al corso di laurea in chimica presso l' università della sua città natale. Nel 1938, con le leggi razziali, si istituzionalizza la discriminazione contro gli ebrei, cui [...]

Marco Iacona ,Cesare Pavese: un grande scrittore innamorato del mito

Marco Iacona ,Cesare Pavese: un grande scrittore innamorato del mito

Cesare Pavese: un grande scrittore innamorato del mito di Marco Iacona - 13/04/2010 Fonte: secolo d'italia Cesare Pavese lo amiamo. E non come lo amerebbe l’Accio Benassi – il personaggio picaresco e autobiografico di Antonio Pennacchi – che per la voglia matta di stringere Francesca la bella milanesina di sinistra e per qualche disavventura avuta col Msi degli anni Sessanta, si ritrovò quasi d’improvviso da fascio ad anarchico, e a quei tempi faceva una [...]

Bloomsberries: la Londra scintillante di Virginia Woolf

Bloomsberries: la Londra scintillante di Virginia Woolf

Torniamo a Londra, ma è un'altra Londra. Niente più orfanotrofi, vicoli bui, nebbia e acque torbide del Tamigi, thank you very much. E d'altra parte, Virgina Woolf née Stephen non è una giornalista che scrive romanzoni melodrammatici con l'ansia di catturare il pubblico settimana dopo settimana, ma una sperimentatrice senza patemi economici, presa tra cene letterarie e balli, una bipolare di buona famiglia con tendenze suicide. Siamo in un altro mondo. Un mondo [...]

Sylvia Plath - Orlo

Sylvia Plath - Orlo (morta suicida all'età di 31 anni dopo aver composto questa poesia, dopo aver messo a letto i suoi  due figli e preparato loro la colazione)   La donna è a perfezione. Il suo morto Corpo ha il sorriso del compimento, un'illusione di greca necessità scorre lungo i drappeggi della sua toga, i suoi nudi piedi sembran dire: abbiamo tanto camminato, è finita. Si sono rannicchiati i morti infanti ciascuno come un bianco serpente a una delle due [...]

Primo Levi, Se questo è un uomo.

Per non dimenticare : Voi che vivete sicuri nelle vostre tiepide case, voi che trovate tornando a sera il cibo caldo e visi amici: Considerate se questo è un uomo che lavora nel fango che non conosce pace che lotta per mezzo pane che muore per un si o per un no. Considerate se questa è una donna, senza capelli e senza nome senza più forza di ricordare vuoti gli occhi e freddo il grembo come una rana d'inverno. Meditate che questo è stato: vi comando queste [...]

Vita di Primo Levi

• Hanno detto: Lui che ha lottato con tutte le sue forze; per non dimenticare, per viverlo ogni giorno, senza che mai nessuno si dimenticasse. -- Primo Levi Vedi frase » • Proverbio del giorno: Ricchezza e sopruso sono fratelli. -- Anonimo Vedi frase » • Legge di Murphy: Il sex-appeal è per il 50% quello che hai e per il 50% quello che gli altri pensano che tu abbia. -- Anonimo Vedi frase »

la figlia della nipote di Hemingway

la figlia della nipote di Hemingway

I giornali dicono che volesse fare la ballerina facendosi chiamare Dree Crisman per non essere considerata "la nipotina di" (grazie al caz-o, Crisman era il cognome di suo padre), ma di recente ha firmato per la Elite, si è messa il cognome della madre (Mariel Hemingway, attrice nipote di Ernest) ed è diventata una modella. A 22 anni da compiere il prossimo 4 dicemebre, il suo servizio più celebre è un nudo integrale per Purple Magazine (clicca se hai più di [...]

Vita e foto di Sylvia Plath

Vita e foto di Sylvia Plath

Sylvia Plath (Boston, 27 ottobre 1932 – Londra, 11 febbraio 1963) è stata una poetessa e scrittrice statunitense.

A proposito di Sylvia Plath (1932-1963)

Trieste, 16 ottobre 2008 Circolo Aziendale delle "Assicurazioni Generali" nell'ambito del ciclo di incontri L'altro sguardo: poetesse che leggono poetesse organizzato da Claudio Grisancich "You are too clever to live!" (Henry James, The Pupil) La nota romanziera americana Joyce Carol Oates intitola un suo meditato saggio – posto a introduzione della prima edizione Oscar Mondadori, aprile 2004 – “L’agonia del Romanticismo: la poesia di Sylvia Plath”. In [...]

Sylvia Plath pubblicazioni

Sylvia Plath pubblicazioni

Su Sylvia Plath si è scritto in quantità, a celebrarla c’è stato persino un film, Sylvia – interpretato da Gwineth Paltrow e Daniel Craig – mai uscito in Italia, ma soprattutto tutte le opere postume, che fanno di lei una delle scrittrici più sottovalutate in vita e più sfruttate da morte. A parte questa parentesi (irrilevante?), non c’è dubbio che La campana di vetro, suo unico romanzo pubblicato nel 1963 un mese prima della sua morte, e Johnny Panic [...]

Il rapporto tra Sylvia Plath ed Assia Wevill

Il rapporto tra Sylvia Plath ed Assia Wevill

Assia Wevill: l'amante di Ted Hughes Assia Wevill viene menzionata nelle biografie di Sylvia Plath, come la donna per la quale Ted Hughes abbandonò la poetessa americana ed è spesso considerata la causa principale del suo suicidio. Nonostante Assia Wevill abbia vissuto accanto a Hughes per sei anni (lo stesso periodo di tempo che il poeta inglese trascorse con Sylvia Plath), e nonostante gli avesse dato una figlia, è praticamente assente dalle biografie di Ted [...]