Sergio Mattarella

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Tina Cipollari
In rilievo

Tina Cipollari

Sergio Mattarella

La scheda: Sergio Mattarella

vedi sotto
Sergio Mattarella (Palermo, 23 luglio 1941) è un politico, giurista e accademico italiano, 12º presidente della Repubblica Italiana dal 3 febbraio 2015.
Dal 1983 al 2008 è stato deputato, prima per la Democrazia Cristiana (di cui fu vice segretario) e poi per il Partito Popolare Italiano, La Margherita e il Partito Democratico. Ha ricoperto la carica di ministro per i rapporti con il Parlamento (1987-1989), di ministro della pubblica istruzione (1989-1990), di vicepresidente del Consiglio (1998-1999), di ministro della difesa (1999-2001) e infine di giudice costituzionale (2011-2015).
Il 31 gennaio 2015 è stato eletto al quarto scrutinio presidente della Repubblica con 665 voti, poco meno dei due terzi dell'assemblea elettiva. Ha giurato il successivo 3 febbraio.
Come Capo dello Stato ha finora conferito l'incarico a due presidenti del Consiglio dei ministri: Paolo Gentiloni (2016-2018) e Giuseppe Conte (dal 2018).
Inoltre ha nominato una senatrice a vita, Liliana Segre, il 19 gennaio 2018, e un giudice della Corte costituzionale, Francesco Viganò, il 24 febbraio successivo.


Sergio Mattarella:
12º Presidente della Repubblica Italiana:
In carica:
Inizio mandato: 3 febbraio 2015
Capo del governo: Matteo Renzi Paolo Gentiloni Giuseppe Conte
Predecessore: Giorgio Napolitano
Giudice della Corte costituzionale:
Durata mandato: 11 ottobre 2011 – 2 febbraio 2015
Ministro della difesa:
Durata mandato: 22 dicembre 1999 – 11 giugno 2001
Presidente: Massimo D'Alema Giuliano Amato
Predecessore: Carlo Scognamiglio Pasini
Successore: Antonio Martino
Vicepresidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana con delega ai servizi segreti:
Durata mandato: 21 ottobre 1998 – 22 dicembre 1999
Presidente: Massimo D'Alema
Predecessore: Walter Veltroni
Successore: Gianfranco Fini Marco Follini
Ministro della pubblica istruzione:
Durata mandato: 22 luglio 1989 – 27 luglio 1990
Presidente: Giulio Andreotti
Predecessore: Giovanni Galloni
Successore: Gerardo Bianco
Ministro per i rapporti con il Parlamento:
Durata mandato: 28 luglio 1987 – 22 luglio 1989
Presidente: Giovanni Goria Ciriaco De Mita
Predecessore: Gaetano Gifuni
Successore: Egidio Sterpa
Deputato della Repubblica Italiana:
Durata mandato: 12 luglio 1983 – 28 aprile 2008
Legislature: IX, X, XI, XII, XIII, XIV, XV
Gruppo parlamentare: DC (IX-XI), PPI (XI-XIII), DL (XIV), L'Ulivo (XV), PD (XV)
Coalizione: Patto per l'Italia (XII), L'Ulivo (XIII-XIV), L'Unione (XV)
Circoscrizione: Sicilia, Trentino-Alto Adige (XIV)
Collegio: Palermo
Incarichi parlamentari:
vedi sotto
Dati generali:
Partito politico: Indipendente (dal 2008) Precedenti: DC (fino al 1994) PPI (1994-2002) DL (2002-2007) PD (2007-2008)
Tendenza politica: Cristianesimo democratico, Centrismo, Europeismo
Titolo di studio: Laurea in Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Professione: Avvocato e Docente universitario
Firma:

Mattarella ai 40 anni di San Patrignano

Mattarella ai 40 anni di San Patrignano

(ANSA) – BOLOGNA, 20 GIU – Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, martedì 26 giugno alle 11 sarà a Coriano (Rimini) per una visita in occasione dei 40 anni della comunità terapeutica di recupero per persone affette da tossicodipendenza. Lo annunciano note distinte della stessa San Patrignano e della Prefettura di Rimini.

EVENTI: Sergio Mattarella

Il 27 luglio 2000 Mattarella siglò per l'Italia con altri Paesi europei l'accordo di Farnborough per la progressiva ristrutturazione e integrazione dell'industria europea della difesa, accordo che venne poi ratificato nel 2003.

Il 5 ottobre 2011 il Parlamento in seduta comune lo ha eletto giudice della Corte costituzionale alla quarta votazione con 572 voti, uno più del quorum richiesto.

Nel 1967 si iscrisse all'albo degli avvocati nel Foro di Palermo ed esercitò l'avvocatura in un avviato studio legale palermitano specializzato in diritto amministrativo.

Nel 2001 Mattarella fu rieletto alla Camera dei deputati nelle liste de La Margherita, che comprendeva l'intera componente dei popolari e nella quale pochi mesi dopo il PPI si sarebbe fuso.

Dal 1982 fu spinto dal neo-segretario DC Ciriaco De Mita a intensificare il proprio impegno politico attivo.

Il 31 gennaio 2015 è stato eletto al quarto scrutinio presidente della Repubblica con 665 voti, poco meno dei due terzi dell'assemblea elettiva.

Nel 1984 De Mita, rieletto segretario, maturò l'idea di agire più incisivamente sulla via del rinnovamento e di azzerare i vertici palermitani del partito.

Nel 1995, al culmine dello scontro interno al PPI, apostrofò il segretario, che pervicacemente cercava l'alleanza con la destra, come «el general golpista Roquito Butillone » e definì «un incubo irrazionale» l'ipotesi che Forza Italia potesse essere accolta nel Partito Popolare Europeo.

Il 27 ottobre 2017 Mattarella rinviò alle Camere, a norma dell'art.

Il 28 dicembre 2017 ha sciolto anticipatamente le Camere alcune settimane prima della scadenza naturale della XVII legislatura, dando così avvio alle procedure per il rinnovo del Parlamento culminate con le elezioni del 4 marzo 2018.

Dal 1983 al 2008 è stato deputato, prima per la Democrazia Cristiana (di cui fu vice segretario) e poi per il Partito Popolare Italiano, La Margherita e il Partito Democratico.

Dal 1997 al 1998 fece parte dell'ufficio di presidenza della Commissione parlamentare per le riforme costituzionali presieduta da Massimo D'Alema.

Nel 2007 fu tra gli estensori del manifesto fondativo dei valori del Partito Democratico, ma con lo scioglimento anticipato della XV legislatura il 28 aprile 2008, non si ricandidò.

Il 5 aprile 2018 Mattarella ha avviato le consultazioni delle forze politiche per la formazione del nuovo governo, che tuttavia non hanno lasciato emergere la possibilità di formare una maggioranza parlamentare.

Mattarella: l'Italia contribuisce al dovere di accogliere rifugiati

Mattarella: l'Italia contribuisce al dovere di accogliere rifugiati

“L’Italia contribuisce al dovere di solidarietà, assistenza e accoglienza nei confronti di quanti, costretti a fuggire dalle proprie terre, inseguono la speranza di un futuro migliore per sé e per i propri figli”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel messaggio in occasione della giornata mondiale del rifugiato. “Nel sollecitare la comunità internazionale e l’Unione Europea a compiere passi crescenti su questo terreno, la [...]

Tusk a Roma per incontrare Conte e Mattarella

Tusk a Roma per incontrare Conte e Mattarella

(Teleborsa) - Continuano gli incontri istituzionali del Premier Conte che dopo aver incontrato a Parigi, il Presidente francese Emmanuel Macron e a Berlino il Cancelliere tedescoAngela Merkel, oggi 20 giugno, incontrerà il Presidente del Consiglio UE, Donald Tusk.  Il Presidente del Consiglio UE è arrivato a Roma per incontrare il Presidente del Consiglio e il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Tusk è arrivato a Palazzo Chigi per il [...]

Mattarella, tragedia rifugiati attuale

Mattarella, tragedia rifugiati attuale

(ANSA) – ROMA, 20 GIU – La tragedia dei rifugiati – donne, uomini e bambini costretti ad abbandonare le proprie case in cerca di un luogo dove poter vivere – e’ oggi sempre piu’ drammaticamente attuale, come hanno sottolineato anche le Nazioni Unite”. Lo scrive il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un messaggio dedicato alla giornata mondiale del rifugiato

Mattarella scrive a Zoro, lettera a sorpresa a Propaganda Live

Mattarella scrive a Zoro, lettera a sorpresa a Propaganda Live

Roma, (askanews) - Il presidente della Repubblica ha scritto una lettera al conduttore della trasmissione Propaganda Live, Diego Bianchi, in arte Zoro, respingendo, con rammarico, la richiesta di un'intervista e facendo apprezzamenti sul programma in onda su La7. Il testo della missiva è stato letto in diretta: "Gentile Diego Bianchi, la ringrazio per la richiesta di intervista, che - con una punta di rammarico - non mi è possibile fare. Colgo questa occasione [...]

Cortellesi e Annunziata da Mattarella, sono "Donne ad alta quota"

Cortellesi e Annunziata da Mattarella, sono "Donne ad alta quota"

Roma, (askanews) - Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto al Quirinale le vincitrici della XXX edizione del Premio "Donne ad alta quota", promosso dalla Fondazione Marisa Bellisario e nato nel 1989 per ricordare la prima top manager del nostro Paese. Tra le premiate ci sono la direttrice dell'Huffington Post e conduttrice Rai Lucia Annunziata, a cui va la Mela d'oro per l'informazione, l'attrice e sceneggiatrice Paola Cortellesi, a cui va la [...]

Carceri:Mattarella,monitoraggio costante

Carceri:Mattarella,monitoraggio costante

(ANSA) – ROMA, 15 GIU – Tutte le aree di privazione della libertà (i luoghi di custodia di polizia, i centri di trattenimento di migranti presenti irregolarmente nel territorio, le residenze per l’esecuzione di misure di sicurezza psichiatriche, i trattamenti sanitari obbligatori e le residenze per anziani e disabili) hanno meritato e meritano attenzione in ragione delle caratteristiche specifiche che le contraddistinguono, imponendo interventi mirati ed un [...]

Mattarella,scuola presidio tutela minori

Mattarella,scuola presidio tutela minori

(ANSA) – ROMA, 12 GIU – “La scuola – la prima istituzione che i bambini incontrano – resta un presidio essenziale per contrastare la negazione dei diritti dell’infanzia ed è dunque la migliore alleata di bambini e ragazzi nella costruzione del loro futuro”. Lo dichiara il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della Giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile.

Mattarella, no a sfruttamento minori

Mattarella, no a sfruttamento minori

(ANSA) – ROMA, 12 GIU – “Troppo spesso, nel mondo, i minori di cui si sfrutta il lavoro sono impiegati in occupazioni pericolose o in condizioni lavorative non sicure. L’Europa e l’ Italia non sono esenti da questo: soprattutto quando il bambino è lasciato solo è più facile che si trovi imbrigliato nelle reti dello sfruttamento. Siamo tutti chiamati a spezzare queste catene per contrastare ogni forma di abuso, nella consapevolezza che abbiamo [...]

FOTO: Sergio Mattarella

Sergio Mattarella nel 1983

Sergio Mattarella nel 1983

Mattarella con Giovanni Falcone

Mattarella con Giovanni Falcone

Sergio Mattarella nel 1994

Sergio Mattarella nel 1994

Mattarella, ministro della difesa, al Pentagono con l'omologo William Cohen

Mattarella, ministro della difesa, al Pentagono con l'omologo William Cohen

Mattarella presta giuramento come giudice costituzionale dinanzi ai presidenti della Repubblica, del Senato e della Camera

Mattarella presta giuramento come giudice costituzionale dinanzi ai presidenti della Repubblica, del Senato e della Camera

Sergio Mattarella pronuncia il discorso di insediamento dinanzi al Parlamento

Sergio Mattarella pronuncia il discorso di insediamento dinanzi al Parlamento

Mattarella con il presidente del Consiglio Matteo Renzi nel 2015

Mattarella con il presidente del Consiglio Matteo Renzi nel 2015

Mattarella, Repubblica abbia volto umano

Mattarella, Repubblica abbia volto umano

(ANSA) – ROMA, 11 GIU – “Voi, eletti dal popolo, riuniti in questa Assemblea sovrana, dovete sentire la immensa dignità della vostra missione. A voi tocca dare un volto alla Repubblica. Fate che il volto di questa Repubblica sia un volto umano. Ricordatevi che la democrazia non è soltanto un rapporto tra maggioranza e minoranza, ma è soprattutto un problema di rapporti fra uomo e uomo. Dove questi rapporti sono umani, la democrazia esiste; dove sono [...]

Mattarella riceve l'Arma dei Carabinieri: "204 anni sono tanti"

Mattarella riceve l'Arma dei Carabinieri: "204 anni sono tanti"

Roma, (askanews) - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del 204esimo anniversario di fondazione dell'Arma dei carabinieri, ha ricevuto al Quirinale il generale C.A. Giovanni Nistri, Comandante Generale dell'Arma dei carabinieri, e una delegazione di carabinieri. "Un benvenuto a tutti quanti - ha esordito Mattarella - con molti auguri per questa ricorrenza importante: 204 anni sono davvero tanti. E in questi due secoli e più l'Arma ha [...]

Mattarella, Carabinieri presidio libertà

Mattarella, Carabinieri presidio libertà

(ANSA) – ROMA, 5 GIU – “A oltre due secoli dalla fondazione la storia dell’Arma si continua a identificare con quella del Paese, al servizio del quale costituisce presidio fondamentale ed immutabile dei valori di libertà, democrazia e legalità”. Lo afferma, nella ricorrenza del 204.mo Anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. “I Carabinieri – osserva il Capo dello Stato – [...]

2 Giugno: Mattarella a Altare Patria

2 Giugno: Mattarella a Altare Patria

(ANSA) – ROMA, 2 GIU – Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è giunto all’Altare della Patria per la cerimonia del 2 Giugno accolto da un lungo applauso delle tante persone presenti in piazza Venezia e dagli onori militari. Dopo aver ascoltato l’inno nazionale, Mattarella ha passato in rassegna il reggimento dei lancieri di Montebello e i reparti interforze schierati. Accanto a lui il neoministro della Difesa Elisabetta Trenta. Mattarella ha [...]

Mattarella: 2 giugno occasione condividere ideali Repubblica

Mattarella: 2 giugno occasione condividere ideali Repubblica

Va arrestato con fermezza ogni rischio di regressione civile in questa nostra Italia e in questa nostra Europa affermando un costume di reciproco rispetto, mettendo a frutto le grandi risorse di generosità e dinamismo dei nostri concittadini. Con l’auspicio che il 2 giugno possa essere in ogni territorio l’occasione di una rinnovata condivisione dei principi e degli ideali repubblicani, rinnovo gli auguri di buon lavoro a voi prefetti e a quanti con voi [...]

Mattarella soddisfatto: Buona festa della Repubblica a tutti

Mattarella soddisfatto: Buona festa della Repubblica a tutti

Roma, (askanews) - "Lo stesso confronto tra le forze politiche, tavolta aspro, si è sempre tradotto nell'attitudine a non ridursi conflitto fine a se stesso, quanto piuttosto nell'ambizione di assicurare all'Italia prospettive di sviluppo più sicure e più forte". Lo ha ricordato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella parlando prima del concerto al Quirinale per la festa della Repubblica auspicando che "questa prospettiva" valga anche per il futuro e [...]

Mattarella,forte augurio a nuovo governo

Mattarella,forte augurio a nuovo governo

(ANSA) – ROMA, 1 GIU – “L’Italia è in un momento di passaggio dei compiti e delle responsabilità: faccio un forte augurio al nuovo governo e un grazie a quello che ha appena concluso la sua attività”. Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella in occasione della festa della Repubblica.

Quirinale, Ministri del governo Conte giurano nelle mani di Mattarella

Quirinale, Ministri del governo Conte giurano nelle mani di Mattarella

(Teleborsa) - I Ministri del Governo Conte hanno giurato oggi al Quirinale nelle mani di Sergio Mattarella nel corso della consueta cerimonia di investitura presso la Sala delle Feste. La lista dei ministri era stata annunciata ieri sera dal Premier Giuseppe Conte, dopo l'atto di formale accettazione dell'incarico assegnatogli da Capo dello Stato Sergio Mattarella.  E con questo atto c'è il via ufficiale al nuovo governo M5S-Lega, che dovrà ora presentarsi [...]

Migranti:Mattarella,regole e accoglienza

Migranti:Mattarella,regole e accoglienza

(ANSA) – ROMA, 1 GIU – “La costante e leale collaborazione fra tutte le componenti istituzionali e sociali chiamate a confrontarsi con il fenomeno delle migrazioni consente di affrontare l’individuazione di soluzioni in grado di garantire legalità, accoglienza e integrazione”. E’ un passaggio del messaggio che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato ai prefetti in occasione delle iniziative promosse per la festa del 2 giugno.

Mattarella, uniti per comporre tensioni

Mattarella, uniti per comporre tensioni

(ANSA) – ROMA, 1 GIU – “Tensioni e prove trovano nel quadro delle istituzioni repubblicane piena possibilità di espressione e composizione, in una nazione unita e solidale”. Lo scrive il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel messaggio inviato ai prefetti italiani, in occasione della festa della Repubblica che si celebra domani.