Sergio Mattarella

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

Sergio Mattarella

La scheda: Sergio Mattarella

vedi sotto
Sergio Mattarella (Palermo, 23 luglio 1941) è un politico, giurista e accademico italiano, 12º presidente della Repubblica Italiana dal 3 febbraio 2015. Dal 1983 al 2008 è stato deputato, prima per la Democrazia Cristiana (di cui fu vicesegretario) e poi per il Partito Popolare Italiano, La Margherita ed il Partito Democratico. Ha ricoperto la carica di ministro per i rapporti con il Parlamento (1987-1989), di ministro della pubblica istruzione (1989-1990), di vicepresidente del Consiglio (1998-1999), di ministro della difesa (1999-2001) e infine di giudice costituzionale (2011-2015).
Il 31 gennaio 2015 è stato eletto al quarto scrutinio presidente della Repubblica con 665 voti, poco meno dei due terzi dell'assemblea elettiva. Ha giurato il successivo 3 febbraio.
Come Capo dello Stato ha finora conferito l'incarico a due presidenti del Consiglio dei ministri: Paolo Gentiloni (2016-2018) e Giuseppe Conte (dal 2018).
Ha inoltre nominato una senatrice a vita, Liliana Segre, il 19 gennaio 2018, e un giudice della Corte costituzionale, Francesco Viganò, il 24 febbraio successivo.


Sergio Mattarella:
12º Presidente della Repubblica Italiana:
In carica:
Inizio mandato: 3 febbraio 2015
Capo del governo: Matteo Renzi Paolo Gentiloni Giuseppe Conte
Predecessore: Giorgio Napolitano
Giudice della Corte costituzionale:
Durata mandato: 11 ottobre 2011 – 2 febbraio 2015
Ministro della difesa:
Durata mandato: 22 dicembre 1999 – 11 giugno 2001
Presidente: Massimo D'Alema Giuliano Amato
Predecessore: Carlo Scognamiglio
Successore: Antonio Martino
Vicepresidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana con delega ai servizi segreti:
Durata mandato: 21 ottobre 1998 – 22 dicembre 1999
Presidente: Massimo D'Alema
Predecessore: Walter Veltroni
Successore: Gianfranco Fini Marco Follini
Ministro della pubblica istruzione:
Durata mandato: 22 luglio 1989 – 27 luglio 1990
Presidente: Giulio Andreotti
Predecessore: Giovanni Galloni
Successore: Gerardo Bianco
Ministro per i rapporti con il Parlamento:
Durata mandato: 28 luglio 1987 – 22 luglio 1989
Presidente: Giovanni Goria Ciriaco De Mita
Predecessore: Gaetano Gifuni
Successore: Egidio Sterpa
Deputato della Repubblica Italiana:
Durata mandato: 12 luglio 1983 – 28 aprile 2008
Legislature: IX, X, XI, XII, XIII, XIV, XV
Gruppo parlamentare: DC (IX-XI), PPI (XI-XIII), DL (XIV), L'Ulivo (XV), PD (XV)
Coalizione: Patto per l'Italia (XII), L'Ulivo (XIII-XIV), L'Unione (XV)
Circoscrizione: Sicilia, Trentino-Alto Adige (XIV)
Collegio: Palermo
Incarichi parlamentari:
vedi sotto
Dati generali:
Partito politico: Indipendente (dal 2008) Precedenti: DC (fino al 1994) PPI (1994-2002) DL (2002-2007) PD (2007-2008)
Tendenza politica: Cristianesimo democratico, Centrismo, Europeismo
Titolo di studio: Laurea in Giurisprudenza
Università: Università degli Studi di Roma "La Sapienza"
Professione: Avvocato e Docente universitario
Firma:

Mattarella tra museo Garibaldi e messa

Mattarella tra museo Garibaldi e messa

(ANSA) – LA MADDALENA, 13 AGO – Prima uscita pubblica alla Maddalena per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella che ieri, come riferiscono i quotidiani sardi, ha fatto una piccola passeggiata dalla chiesa di Santa Maria Maddalena, dove ha partecipato alla messa serale, sino alla piazza dell’ammiragliato passando per corso Umberto. Si è fermato a parlare con con alcuni bimbi disabili e ha stretto le mani ad alcune persone tra i tanti che volevano [...]

Mattarella, difendere diritti da minacce

Mattarella, difendere diritti da minacce

(ANSA) – ROMA, 12 AGO – “Sant’Anna di Stazzema è nel cuore degli italiani. Lo spaventoso eccidio nazifascista di 74 anni fa costituisce uno dei vertici di più sconvolgente disumanità che la guerra seppe toccare”. Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “La fermezza e la dignità della popolazione di Sant’Anna nel ricostruire la comunità e nel trasmettere ai giovani il ricordo e i valori fondamentali della vita hanno [...]

EVENTI: Sergio Mattarella

Il 27 luglio 2000 Mattarella siglò per l'Italia con altri Paesi europei l'accordo di Farnborough per la progressiva ristrutturazione e integrazione dell'industria europea della difesa, accordo che venne poi ratificato nel 2003.

Il 5 ottobre 2011 il Parlamento in seduta comune lo ha eletto giudice della Corte costituzionale alla quarta votazione con 572 voti, uno più del quorum richiesto.

Nel 1967 si iscrisse all'albo degli avvocati nel Foro di Palermo ed esercitò l'avvocatura in un avviato studio legale palermitano specializzato in diritto amministrativo.

Nel 2001 Mattarella fu rieletto alla Camera dei deputati nelle liste de La Margherita, che comprendeva l'intera componente dei popolari e nella quale pochi mesi dopo il PPI si sarebbe fuso.

Dal 1982 fu spinto dal neo-segretario DC Ciriaco De Mita a intensificare il proprio impegno politico attivo.

Il 31 gennaio 2015 è stato eletto al quarto scrutinio presidente della Repubblica con 665 voti, poco meno dei due terzi dell'assemblea elettiva.

Nel 1984 De Mita, rieletto segretario, maturò l'idea di agire più incisivamente sulla via del rinnovamento e di azzerare i vertici palermitani del partito.

Nel 1995, al culmine dello scontro interno al PPI, apostrofò il segretario, che pervicacemente cercava l'alleanza con la destra, come «el general golpista Roquito Butillone » e definì «un incubo irrazionale» l'ipotesi che Forza Italia potesse essere accolta nel Partito Popolare Europeo.

Il 27 ottobre 2017 Mattarella rinviò alle Camere, a norma dell'art.

Il 28 dicembre 2017 ha sciolto anticipatamente le Camere alcune settimane prima della scadenza naturale della XVII legislatura, dando così avvio alle procedure per il rinnovo del Parlamento culminate con le elezioni del 4 marzo 2018.

Dal 1983 al 2008 è stato deputato, prima per la Democrazia Cristiana (di cui fu vicesegretario) e poi per il Partito Popolare Italiano, La Margherita ed il Partito Democratico.

Dal 1997 al 1998 fece parte dell'ufficio di presidenza della Commissione parlamentare per le riforme costituzionali presieduta da Massimo D'Alema.

Nel 2007 fu tra gli estensori del manifesto fondativo dei valori del Partito Democratico, ma con lo scioglimento anticipato della XV legislatura il 28 aprile 2008, non si ricandidò.

Il 5 aprile 2018 Mattarella ha avviato le consultazioni delle forze politiche per la formazione del nuovo governo, che tuttavia non hanno lasciato emergere la possibilità di formare una maggioranza parlamentare.

Attesa a La Maddalena per Mattarella

Attesa a La Maddalena per Mattarella

(ANSA) – LA MADDALENA, 10 AGO – Tutto pronto a La Maddalena per l’arrivo del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che trascorrerà da oggi le sue vacanze nell’arcipelago a nord est della Sardegna, come hanno fatto i suoi predecessori Francesco Cossiga, Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano. Dieci giorni blindati per l’attuale inquilino del Colle: giornalisti tenuti a distanza e imponenti misure di sicurezza per garantire la privacy del Capo [...]

Mattarella ricorda Marcinelle, 'Diritto al lavoro è un pilastro'

Mattarella ricorda Marcinelle, 'Diritto al lavoro è un pilastro'

“Il ricordo della tragedia di Marcinelle rimane parte indelebile della memoria collettiva del nostro Paese e dei Paesi che ne furono colpiti. Il sacrificio dei duecentosessantadue lavoratori, tra i quali centotrentasei connazionali, è destinato a richiamare alla memoria di tutti noi il valore delle sofferenze e del coraggio dei migranti in terra straniera alla ricerca di un futuro migliore per le loro famiglie, da costruire con il loro lavoro”. Lo scrive il [...]

Mattarella, lavoro è pilastro società

Mattarella, lavoro è pilastro società

(ANSA) – MARCINELLE, 8 AGO – “Il diritto al lavoro, fondamento della Repubblica italiana, continua a rappresentare il principio cardine intorno al quale ruota il nostro sistema sociale e si esprime il principio di cittadinanza. La promozione dell’occupazione e la tutela piena della salute dei lavoratori costituiscono, oggi come ieri, sfide fondamentali nell’attuale contesto economico europeo e nel quadro del processo di integrazione continentale, nel cui [...]

Dalla Russia attacco web contro Mattarella, dopo 'no' a Savona

Dalla Russia attacco web contro Mattarella, dopo 'no' a Savona

Nella notte tra il 27 e il 28 maggio, ore del “no” del Colle a Savona ministro dell’Economia, attacco web contro Mattarella che vede la Russia tra i protagonisti. Lo scrive il Corriere della Sera con un articolo del suo quirinalista, Marzio Breda, rilanciando così il sospetto di un collegamento tra i troll russi e i circa 400 profili anonimi che hanno chiesto sui social l’impeachment del presidente della Repubblica. “Alle due del mattino, [...]

Strage Bologna: Mattarella, zone d'ombra

Strage Bologna: Mattarella, zone d'ombra

(ANSA) – ROMA, 2 AGO – “I processi giudiziari sono giunti fino alle condanne degli esecutori, delineando la matrice neofascista dell’attentato. Le sentenze hanno anche individuato complicità e gravissimi depistaggi. Ancora restano zone d’ombra da illuminare. L’impegno e la dedizione di magistrati e servitori dello Stato hanno consentito di ottenere risultati che non esauriscono ma incoraggiano l’incalzante domanda di verità e giustizia”. Lo dice [...]

Chi è Sergio Mattarella: protagonisti allo specchio

Chi è Sergio Mattarella: protagonisti allo specchio

Nasce a Palermo nel 1941. Il padre era un politico democristiano 5 volte ministro. Ha studiato giurisprudenza e come avvocato ha esercitato per diversi anni. È stato più volte ministro.

Mattarella, ricordare lezioni storia

Mattarella, ricordare lezioni storia

(ANSA) – EREVAN, 31 LUG – “Oggi, piantando un albero nel parco della memoria, abbiamo messo una targa che auspica che dalle sofferenze del passato emerga insuperabile e forte la spinta alla pace e alla collaborazione tra i popoli e tra gli stati in futuro. Mi auguro che queste lezioni della storia vengano sempre comprese e tenute a mente”. Lo ha sottolineato il presidente Sergio Mattarella parlando con i giornalisti a Everan nel corso di una visita di Stato [...]

Mattarella a memoriale massacro armeni

Mattarella a memoriale massacro armeni

(ANSA) – EREVAN, 31 LUG – Il presidente Sergio Mattarella ha visitato questa mattina a Erevan il Memoriale di Tsitsernakaberd che ricorda i massacri di armeni del 1915. Accompagnato dal presidente armeno Armen Sarkissian, ha deposto una corona di fiori all’esterno del monumento. Poi le delegazioni hanno deposto all’interno dei garofani bianchi e hanno sostato in raccoglimento. Mattarella ha successivamente piantato un albero. La targa commemorativa, in due [...]

FOTO: Sergio Mattarella

Sergio Mattarella nel 1983

Sergio Mattarella nel 1983

Sergio Mattarella nel 1994

Sergio Mattarella nel 1994

Mattarella, ministro della difesa, al Pentagono con l'omologo William Cohen

Mattarella, ministro della difesa, al Pentagono con l'omologo William Cohen

Mattarella presta giuramento come giudice costituzionale dinanzi ai presidenti della Repubblica, del Senato e della Camera

Mattarella presta giuramento come giudice costituzionale dinanzi ai presidenti della Repubblica, del Senato e della Camera

Sergio Mattarella pronuncia il discorso di insediamento dinanzi al Parlamento

Sergio Mattarella pronuncia il discorso di insediamento dinanzi al Parlamento

Mattarella con il presidente del Consiglio Matteo Renzi nel 2015

Mattarella con il presidente del Consiglio Matteo Renzi nel 2015

Mattarella con il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel 2018

Mattarella con il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel 2018

Armenia, Mattarella visita il memoriale del genocidio del 1915

Armenia, Mattarella visita il memoriale del genocidio del 1915

Jerevan, Armenia (askanews) - Seconda giornata della visita di Stato in Armenia di Sergio Mattarella. Il Capo dello Stato ha visitato a Jerevan il Memoriale di Tsitsernakaberd che ricorda i massacri di armeni del 1915. Accompagnato dal presidente armeno, Armen Sarkissian, Mattarella ha deposto una corona di fiori all'esterno del monumento. Poi le delegazioni hanno deposto all'interno dei garofani bianchi e hanno sostato in raccoglimento; il Presidente ha piantato [...]

Mattarella: 'Migranti i nuovi schiavi, non si guardi altrove'

Mattarella: 'Migranti i nuovi schiavi, non si guardi altrove'

“La schiavitù ha rappresentato una delle maggiori vergogne dell’umanità. Oggi, Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani ci impone di ribadire la condanna e la battaglia contro ogni forma di schiavitù, vecchia e nuova”. Lo afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ponendo l’accento sul fatto che “terreno agevole per queste nuove forme di schiavitù è il fenomeno migratorio”. “Nessun Paese – avverte – è immune [...]

Mattarella, schiavitù piaga da eradicare

Mattarella, schiavitù piaga da eradicare

(ANSA) – ROMA, 30 LUG – “Sono circa 40 milioni le persone vittime” delle nuove schiavitù. “Numeri impressionanti che hanno spinto le Nazioni Unite ad adottare l’obiettivo di eliminare il traffico di esseri umani entro il 2030. Si tratta di degenerazioni della nostra società, piaghe da eradicare con fermezza che interrogano le nostre coscienze e ci chiamano a una reazione morale, a una risposta adeguata con un maggiore impegno culturale e civile”. [...]

Mattarella, migranti sono nuovi schiavi

Mattarella, migranti sono nuovi schiavi

(ANSA) – ROMA, 30 LUG – “La schiavitù ha rappresentato una delle maggiori vergogne dell’umanità. Oggi, Giornata mondiale contro la tratta di esseri umani ci impone di ribadire la condanna e la battaglia contro ogni forma di schiavitù, vecchia e nuova”. Lo afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ponendo l’accento sul fatto che “terreno agevole per queste nuove forme di schiavitù è il fenomeno migratorio”. “Nessun Paese [...]

A Mattarella il "ventaglio" dell'ASP

A Mattarella il "ventaglio" dell'ASP

(ANSA) – ROMA, 26 LUG – Si è svolta questa mattina, al Palazzo del Quirinale, la tradizionale cerimonia di consegna del “Ventaglio” al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, da parte del Presidente dell’Associazione Stampa Parlamentare, Marco Di Fonzo, alla presenza dei componenti del Consiglio direttivo, degli aderenti dell’Associazione e di personalità del mondo del giornalismo. Dopo l’intervento del Presidente Di Fonzo, il Presidente [...]

Mattarella: la politica ha il dovere di governare il linguaggio

Mattarella: la politica ha il dovere di governare il linguaggio

Roma, 26 lug. (askanews) - "Siamo tutti consapevoli che vi sono usi distorti e a volta allarmanti del web, vi appaiono segni astiosi e toni da rissa, che rischiano di seminare nella società i bacilli della divisione del pregiudizio e della partigianeria, della preconcetta ostilità" ma "sta a chi opera nelle istituzioni politiche e nel giornalismo non farsi contagiare da questo virus ma contrastarlo", "farne percepire a tutti i cittadini il grave danno per la [...]

Spari a bimba rom, Mattarella: Italia non deve diventare Far West

Spari a bimba rom, Mattarella: Italia non deve diventare Far West

Roma, 26 lug. (askanews) - "L Italia non è un far West". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia del Ventaglio parlando della bambina rom colpita a Roma. "Mi ha molto colpito un fatto di cronaca di questi giorni. L'Italia non può assomigliare a un Far West dove un tale compra un fucile e dal balcone spara e colpisce una bambina di un anno rovinandone la salute e il futuro. Questa è barbarie e deve suscitare indignazione", [...]

Mattarella, contrastare astio via web

Mattarella, contrastare astio via web

(ANSA) – ROMA, 26 LUG – “L’abbondanza informativa offerta dal web è preziosa ma occorre evitare che si riduca il livello di approfondimento. La dimensione digitale è un grande contributo. Siamo tutti consapevoli degli usi distorti talvolta allarmanti, astiosi, dell’introduzione di semi che alimentano preconcetta ostilità. Sta a chi opera nella politica e nel giornalismo non farsi contagiare da questo virus ma contrastarlo. Lo ha detto il presidente [...]

Mattarella, Italia non sia Far West

Mattarella, Italia non sia Far West

(ANSA) – ROMA, 26 LUG – “Mi ha colpito un fatto di cronaca. L’Italia non può somigliare a un far west dove un tale compra un fucile e spara dal balcone ferendo una bambina di un anno, rovinandone la salute e il futuro. Questa è barbarie e deve suscitare indignazione”. Lo dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nel corso della cerimonia del Ventaglio al Quirinale.

Mattarella: 'Leggi razziste portarono a sterminio dei Rom'

Mattarella: 'Leggi razziste portarono a sterminio dei Rom'

“Sperimentate con le misure attuate nelle colonie africane, le leggi razziste, nonostante le robuste radici della millenaria civiltà italiana, portarono alla feroce persecuzione degli ebrei, presupposto dell’Olocausto. Allo stesso modo si accanì contro Rom e Sinti, e anche quelle mostruose discriminazioni sfociarono nello sterminio, il porrajmos, degli zingari”. Lo sottolinea il presidente Sergio Mattarella in una dichiarazione in occasione degli 80 anni [...]