Simeone II di Bulgaria

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Località
In rilievo

Località

Simeone II di Bulgaria

La scheda: Simeone II di Bulgaria

Simeone di Sassonia-Coburgo-Gotha (in bulgaro: Симеон Борисов Сакскобургготски?, traslitterazione Simeon Borisov Sakskoburggotski, Sofia, 16 giugno 1937) è un politico bulgaro.
È stato re di Bulgaria dal 1943 al 1946 e 62º primo ministro della Bulgaria dal 21 luglio 2001 al 16 agosto 2005. Dalla morte del sovrano rumeno Michele I, avvenuta il 5 dicembre 2017, è l'unico capo di stato della seconda guerra mondiale ad essere ancora in vita.


Narconon Il Gabbiano Opinioni: la Nuova Vita di Alfredo

Narconon Il Gabbiano Opinioni: la Nuova Vita di Alfredo

Al Narconon Il Gabbiano, le opinioni che provengono da chi ha svolto il Programma Narconon, sono dei validi esempi del fatto che risolvere un problema di tossicodipendenza è possibile. Le parole di seguito appartengono ad Alfredo che, terminato il suo programma di disintossicazione da droga, racconta i benefici che ha ottenuto e com'è riuscito a dare una svolta alla sua vita. “Prima di arrivare al Narconon Il Gabbiano non ero in grado di assumermi delle [...]

Birra di Hitler, polemica a Rimini

Birra di Hitler, polemica a Rimini

(ANSA) – BOLOGNA, 3 GIU – Etichette con le immagini di Adolf Hitler e Benito Mussolini sulle bottiglie di birra e vino in vendita in un minimarket in zona mare a Rimini stanno creando polemiche nella città romagnola. A fotografarle e a denunciare il caso in prefettura, spiega il Resto del Carlino, è stato il coordinamento Rimini antifascista. “Di segnalazioni come questa ne riceviamo almeno 5-6 ogni anno – commenta il Comune al quotidiano – ed è per [...]

EVENTI: Simeone II di Bulgaria

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1946 la monarchia fu abolita con un referendum nel quale il 90,72% dei votanti si espresse a favore della Repubblica.

Il 15 settembre 1946 si tenne un plebiscito col quale il popolo bulgaro accettava la presenza dell'esercito russo in paese per riportare l'ordine.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 1958 entrò nella Valley Forge Military Academy and College negli Stati Uniti ove divenne noto col nome di "Cadet Rylski No.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2001 il partito da lui fondato Movimento Nazionale Simeone Secondo (NDSV) vinse le elezioni parlamentari sulla base di un programma nel quale nel giro di 800 giorni si promette di portare la Bulgaria a un livello di vita europeo occidentale.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Nel 2012 egli ha ceduto i propri diritti come capo della casa di Koháry a sua sorella Maria Luisa.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Il 20 gennaio 1962 Simeone di Sassonia-Coburgo Gotha sposò a Losanna l'aristocratica spagnola Margarita Gomez Acebo (Madrid, 6 gennaio 1935), parente del marito di Pilar di Borbone-Spagna, sorella del re Juan Carlos I di Spagna, dalla quale ebbe cinque figli:.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 1950 si trasferì in Spagna su invito del caudillo Francisco Franco che offrì ospitalità alla famiglia reale in esilio, e dove Simeone visse fino al 2000.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

Nel 2005 apporta alcuni cambiamenti nel gabinetto, includendo rappresentanti del partito Novoto Vreme.

La strana alleanza tra Macron  e Putin contro Trump

La strana alleanza tra Macron e Putin contro Trump

   Il presidente francese Emmanuel Macron si presenta a San Pietroburgo con un ramoscello d’ulivo – forse anche un ramo – e di fatto riscrive le regole del gioco fra Russia ed Europa al tempo delle sanzioni. Le parole chiave sono “cooperazione” e “sovranità” – a vari livelli – perché la Russia è “inseparabile” dall’Europa. E’ un cambio di passo che Vladimir Putin naturalmente gradisce e accompagna. “L’ordine multilaterale – [...]

Crozza Berlusconi: “Ci basta solo l'appoggio esterno di Hitler giovane...”

Crozza Berlusconi: “Ci basta solo l'appoggio esterno di Hitler giovane...”

“...Salvini e la Meloni mi hanno già detto che ci stanno”. Maurizio Crozza veste i panni dell’ex presidente del Consiglio durante una puntata di Fratelli di Crozza | Episodio 10 | Stagione 2| 27/04/2018

Adolf Hitler, Julius Evola e Carl Gustav Jung

Adolf Hitler, Julius Evola e Carl Gustav Jung

di Miguel Serrano (dal saggio Adolf Hitler, l'ultimo Avatara) Evola parla di una cospirazione mondiale, che supera il giudaismo e che comprenderebbe elementi non umani. Menziona un principe delle tenebre. Ed in ciò ha ragione. Perché che cosa sono gli archetipi junghiani dell’inconscio Collettivo? Sono entità inumane. Gli antichi li chiamarono demoni e Dei. È la memoria del sangue, per meglio dire, una memoria che circola nel sangue, che opera sulla terra per [...]

HITLER E LE SOCIETA' SEGRETE

HITLER E LE SOCIETA' SEGRETE

di Julius Evola (Tratto da Il Conciliatore dell’ottobre 1971) È singolare che in Francia diversi autori si sono dati alla ricerca delle relazioni del nazionalsocialismo tedesco con società segrete e organizzazioni iniziatiche, che di esso sarebbero state le ispiratrici, tanto da supporre dei “retroscena occulti” del movimento hitleriano. È nel noto libro, ricco di divagazioni, di Pauwels e Bergier Il mattino dei maghi che, per primo, si è affacciata tale [...]

Vittorio Emanuele III, "salma rientrata con volo di Stato". E' polemica

Vittorio Emanuele III, "salma rientrata con volo di Stato". E' polemica

Vittorio Emanuele III, "salma rientrata con volo di Stato". E' polemica Il re tumulato a Vicoforte. Insorge la comunità ebraica: "Profonda inquietudine".  'Liberi e Uguali': "Perché un volo di Stato?". Vittorio Emanuele di Savoia: "Domani mi reco al santuario" Pubblicato il 17 dicembre 2017 Vittorio Emanuele III e la regina Elena, le spoglie a Vicoforte Mondovì (Cuneo), 17 dicembre 2017 - Il re Vittorio Emanuele III di Savoia ha raggiunto la regina [...]

Cambogia: acqua contaminata, 10 morti

Cambogia: acqua contaminata, 10 morti

(ANSA) – PHNOM PENH, 6 MAG – Almeno 10 persone di due villaggi cambogiani sono morte e altre 120 sono ricoverate in ospedale dopo aver bevuto acqua sospettata di essere contaminata da insetticidi. Il capo del Dipartimento della Sanità della provincia di Kratie ha detto che i ricoverati hanno mostrato gli stessi sintomi tra cui problemi respiratori, vertigini, vomito e dolori al petto. Le autorità sanitarie hanno raccolto campioni di acqua e cibo da due [...]

Baustelle, a luglio tranche estiva tour

Baustelle, a luglio tranche estiva tour

(ANSA) – ROMA, 2 MAG – Partirà a luglio la tranche estiva del tour dei Baustelle, che presenteranno il nuovo album “L’amore e la violenza vol. 2”. “E’ un periodo di grande vitalità – racconta il frontman della band toscana Francesco Bianconi -. Scrivere un disco come “L’amore e la violenza vol. 2″ è segno che siamo in forma e abbiamo ancora voglia di dire cose. Rispetto alla tournée teatrale dell’anno scorso, nel tour nei club di [...]

Simeone tra Bayern e Real

Simeone tra Bayern e Real

Il Cholito ospita di Sabatini in Speciale Champions League

FOTO: Simeone II di Bulgaria

Siméon_Saxecobourgotski

Siméon_Saxecobourgotski

Simon_II

Simon_II

Simeon_Saxcoburggotski

Simeon_Saxcoburggotski

Simeon_Saxecobourgotski

Simeon_Saxecobourgotski

Simeon_Saxe-Coburg_Gotha

Simeon_Saxe-Coburg_Gotha

Simeon_Borisov

Simeon_Borisov

Simeon_Sakskoburggotski

Simeon_Sakskoburggotski

Musumeci: “Senza disabili ci sarebbero più soldi per altre cose” …Embè? Non si è inventato niente di nuovo. Lo diceva già Hitler 80 anni fa!

Musumeci: “Senza disabili ci sarebbero più soldi per altre cose” …Embè? Non si è inventato niente di nuovo. Lo diceva già Hitler 80 anni fa!

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . . Musumeci: “Senza disabili ci sarebbero più soldi per altre cose” …Embè? Non si è inventato niente di nuovo. Lo diceva già Hitler 80 anni fa!   Le parole di Musumeci sui disabili? Ricordano una slogan di Hitler… Il leader della Germania nazista non amava i disabili fisici. Così lanciò una campagna per la loro eliminazione fisica con il seguente slogan: “Vite indegne di vita” Il [...]

La Juve, i Simeone e lo scudetto

La Juve, i Simeone e lo scudetto

Il Cholito dopo il Cholo: gol... pesanti

Franklin D. Roosevelt

Franklin D. Roosevelt. Franklin D. Roosevelt è una stazione delle Linee 1 e 9 della Metropolitana di Parigi, la quattordicesima più frequentata della rete. In origine, le due stazioni Marbeuf (linea 1) e Rond-Point des Champs-Élysées (linea 9) erano indipendenti, in quanto le linee facevano parte di due differenti reti ferroviarie. La stazione Marbeuf fu aperta nel 1900 e chiamata come la strada soprastante, che a sua volta era dedicata al Marchese di Marbeuf, [...]

Fascismo, Emilio Gentile racconta "l'eutanasia" di Mussolini

Fascismo, Emilio Gentile racconta "l'eutanasia" di Mussolini

Roma, (askanews) - Cosa accadde la notte del 25 luglio 1943, quando Mussolini fu sfiduciato dal Gran Consiglio e il regime fascista crollò? Lo racconta un nuovo libro di Emilio Gentile (25 luglio 1943, Laterza), fondato su documenti inediti che, se da un lato non consentono una ricostruzione "definitiva di ciò che effettivamente accadde" quella notte, dall'altro lato permettono di giungere a "una interpretazione abbastanza più prossima a quello che è [...]

Europa League: Griezmann pareggia, i figli di Simeone impazziscono

Europa League: Griezmann pareggia, i figli di Simeone impazziscono

I due ragazzi non sono proprio riusciti a contenere l'emozione

Macerata choc, pignatta con testa duce

Macerata choc, pignatta con testa duce

(ANSA) – MACERATA, 26 APR – “Spacca la testa al pupazzo raffigurante Mussolini appeso a testa in giù e vinci le caramelle”. L’invito choc ai bambini armati di bastone è arrivato ieri, come riportano alcuni media locali, in piazza Battisti a Macerata nel giorno delle celebrazioni per la Liberazione del 25 aprile, per iniziativa di Antifa. Da un lato c’erano tappetini stesi per un’esibizione sportiva, dall’altro una specie di rievocazione di [...]

Berlusconi: 'Davanti a M5s gente come ebrei con Hitler'

Berlusconi: 'Davanti a M5s gente come ebrei con Hitler'

 “Siamo di fronte a un grave pericolo. L’altro giorno stavo dando una mano a delle persone e gli ho chiesto come si sentissero di fronte a questa formazione politica, che non si può certo definire democratica. Uno mi guarda negli occhi e mi dice ‘credo che ci sentiamo come gli ebrei al primo apparire della figura di Hitler'”. Lo ha detto Silvio Berlusconi, alle Malghe di Porzus, in riferimento al M5S.

M5S: Cav,è come per ebrei davanti Hitler

M5S: Cav,è come per ebrei davanti Hitler

(ANSA) – TRIESTE, 25 APR – “Siamo di fronte a un grave pericolo. L’altro giorno stavo dando una mano a delle persone e gli ho chiesto come si sentissero di fronte a questa formazione politica, che non si può certo definire democratica. Uno mi guarda negli occhi e mi dice ‘credo che ci sentiamo come gli ebrei al primo apparire della figura di Hitler'”. Lo ha detto Silvio Berlusconi, alle Malghe di Porzus, in riferimento al M5S.

A Gaza si continua a morire nell'indifferenza del mondo. La storia giudicherà il nostro silenzio. Siamo complici non meno di come lo erano quelli che facevano finta di non vedere i crimini di Hitler!

A Gaza si continua a morire nell'indifferenza del mondo. La storia giudicherà il nostro silenzio. Siamo complici non meno di come lo erano quelli che facevano finta di non vedere i crimini di Hitler!

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   A Gaza si continua a morire nell'indifferenza del mondo. La storia giudicherà il nostro silenzio. Siamo complici non meno di come lo erano quelli che facevano finta di non vedere i crimini di Hitler!   A Gaza si continua a morire nell'indifferenza del mondo. La storia giudicherà il nostro silenzio di Fabio Massimo Castaldo, Ignazio Corrao e Rosa D'Amato; EFDD - M5S Europa L'attuale modello [...]

Associazione Narconon Il Gabbiano Opinioni?: la Nuova Vita di Alfredo

Associazione Narconon Il Gabbiano Opinioni?: la Nuova Vita di Alfredo

All’Associazione Narconon Il Gabbiano, le opinioni che appartengono a chi ha svolto il programma di recupero dalla dipendenza da droga e alcool sono una chiara testimonianza del fatto che il metodo utilizzato è efficace. Oggi, tra le migliaia di opinioni sull’Associazione Narconon Il Gabbiano, vogliamo condividere quella di Alfredo che è riuscito a risolvere il suo problema di dipendenza da crack ed è tornato ad essere una persona serena e [...]