Scopri tutto su Sindrome di Stendhal

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Music
In rilievo

Music

La sindrome di Stendhal

La scheda: La sindrome di Stendhal

Asia Argento: Anna Manni
Thomas Kretschmann: Alfredo Grossi
Marco Leonardi: Marco Longhi
Luigi Diberti: isp. Manetti
Julien Lambroschini: Marie
John Quentin: padre di Anna
Franco Diogene: marito della vittima
Sonia Topazio: vittima di Firenze
Antonio Marziantonio: guardiano Belle Arti
Lucia Stara: ragazza strangolata
Paolo Bonacelli: dott. Cavanna
Lorenzo Crespi: Giulio
Vera Gemma: poliziotta
John Pedeferri: ingegnere acque
Veronica Lazar: madre di Marie
Mario Diano: medico legale
Eleonora Vizzini: Anna da bambina
Maximilian Nisi: Luigi
Leonardo Ferrantini: Alessandro
Sandro Giordano: Fausto
Cinzia Monreale: moglie di Alfredo
Michele Kaplan: figlio di Alfredo
Laura Piattella: donna 40enne
Vincenzo Uccellini: figlio della donna 40enne
Elena Bermani: donna 30enne
Luca Camilletti: concierge hôtel Firenze
Graziano Giusti: medico legale
Monica Fiorentini: medico all'ospedale di Firenze
Giancarlo Teodori: medico all'ospedale di Firenze
Antonello Murru: agente di polizia
Marna Del Monaco: hostess al vagone ristorante
Maria Grazia Nazzari: vittima ronda di notte
Massimo Venturiello: Alfredo Grossi
Ciak d'oro: miglior attrice protagonista (Asia Argento)
La sindrome di Stendhal è un horror psicologico del 1996, diretto da Dario Argento, con protagonista Asia Argento.



La sindrome di Stendhal:
i titoli di testa del film
Paese di produzione: Italia
Anno: 1996
Durata: 115 min
Genere: thriller
Regia: Dario Argento
Soggetto: Dario Argento, Franco Ferrini
Sceneggiatura: Dario Argento
Produttore: Dario Argento, Giuseppe Colombo
Casa di produzione: Medusa film, Cine 2000
Fotografia: Giuseppe Rotunno
Montaggio: Angelo Nicolini
Effetti speciali: Sergio Stivaletti, Giovanni Corridori
Musiche: Ennio Morricone
Scenografia: Antonello Geleng
Costumi: Lia Morandini
Trucco: Franco Casagni, Gloria Pescatore
Interpreti e personaggi:
Asia Argento: Anna Manni Thomas Kretschmann: Alfredo Grossi Marco Leonardi: Marco Longhi Luigi Diberti: isp. Manetti Julien Lambroschini: Marie John Quentin: padre di Anna Franco Diogene: marito della vittima Sonia Topazio: vittima di Firenze Antonio Marziantonio: guardiano Belle Arti Lucia Stara: ragazza strangolata Paolo Bonacelli: dott. Cavanna Lorenzo Crespi: Giulio Vera Gemma: poliziotta John Pedeferri: ingegnere acque Veronica Lazar: madre di Marie Mario Diano: medico legale Eleonora Vizzini: Anna da bambina Maximilian Nisi: Luigi Leonardo Ferrantini: Alessandro Sandro Giordano: Fausto Cinzia Monreale: moglie di Alfredo Michele Kaplan: figlio di Alfredo Laura Piattella: donna 40enne Vincenzo Uccellini: figlio della donna 40enne Elena Bermani: donna 30enne Luca Camilletti: concierge hôtel Firenze Graziano Giusti: medico legale Monica Fiorentini: medico all'ospedale di Firenze Giancarlo Teodori: medico all'ospedale di Firenze Antonello Murru: agente di polizia Marna Del Monaco: hostess al vagone ristorante Maria Grazia Nazzari: vittima ronda di notte
Doppiatori originali:
Massimo Venturiello: Alfredo Grossi
Premi:
Ciak d'oro: miglior attrice protagonista (Asia Argento)

Sindrome di Stendhal: sapete cos’è e quali sono i sintomi?

Sindrome di Stendhal: sapete cos’è e quali sono i sintomi?

La magnificenza dell’arte può provocare un senso di smarrimento e inadeguatezza, tale da innescare una serie di malori che rientrano in quella che viene chiamata Sindrome di Stendhal. Cos’è la Sindrome di Stendhal? Il nome di questo disturbo temporaneo nasce dal fatto che il primo personaggio famoso che parlò esplicitamente del turbamento percepito di fronte all’arte fu proprio Stendhal. Lo scrittore francese, entrato nel 1817 nella chiesa di Santa Croce a [...]

Cos'è la sindrome di Stendhal: sintomi e come funziona

Cos'è la sindrome di Stendhal: sintomi e come funziona

Turbamento e malesseri strani: la sindrome di Stendhal è un disturbo che colpisce chi si trova davanti ad opere di grande bellezza, tanto da rimanerne rapito e affascinato. Il primo a descrivere il fenomeno fu proprio l'autore de “La Certosa di Parma”, che dà il nome alla sindrome. Era il 1817 quando lo scrittore venne colto da delle sensazioni strane mentre visitava la famosa chiesa di Santa Croce a Firenze. Difficoltà a respirare, battito del cuore [...]

Totti, il tifoso in lacrime: "Sindrome di Stendhal"

Totti, il tifoso in lacrime: "Sindrome di Stendhal"

"Sono stato colto dalla sindrome di Stendhal: davanti ai capolavori mi commuovo e d'altra parte Totti è un'opera d'arte di ingegneria umana...".    Si chiama Alessio Avallone e il suo pianto in curva, colto dalle telecamere dopo la doppietta del capitano giallorosso contro il Torino, ha fatto il giro del mondo.    Alessio, 22enne studente di ingegneria elettronica all'università Roma Tre, ha raccontato così all'Ansa la magia di una serata da incorniciare. [...]

Sicilia - Mazara del Vallo - IL SATIRO DANZANTE E LA SINDROME DI STENDHAL

Sicilia - Mazara del Vallo - IL SATIRO DANZANTE E LA SINDROME DI STENDHAL

La chiesa di Sant´Egidio a Mazara del Vallo e´ un esempio di architettura arabo-normanna.  Cio´e´palese dalle cupole e altri elementi. La chiesa fu fondata dalla confraternita di Sant´Egidio nel 1424. Oggi sconsacrata ospita il museo del SATIRO DANZANTE, statua bronzea di particolare pregio. La magia di questa statua sta anche nella storia del suo recupero. Fu trovata da un´imbarcazione di Mazara in due tempi distinti. Prima, nel 1997, rimase incastrata [...]

Sindrome di Stendhal

Sindrome di Stendhal

La sindrome di Stendhal, detta anche sindrome di Firenze, è il nome di una affezione psicosomatica che provoca tachicardia, capogiro, vertigini, confusione e anche allucinazioni in soggetti messi al cospetto di opere d'arte di straordinaria bellezza, specialmente se sono compresse in spazi limitati.  lo scrittore fancese Da cui prende il nome è Henri-Marie Beyle, meglio conosciuto come Stendhal e che per la prima volta ne parla descrivendone così i sintomi :« [...]

ALVARO SPIZZICHINO E LA SINDROME DI STENDHAL

(…) dall’età di 18 anni ho frequentato il giro degli artisti romani (pittori, scultori, fotografi, scrittori, poeti). Ho avuto la fortuna di frequentare personaggi del mondo culturale romano molto importanti, con i quali ho condiviso belle storie di vita, abbeverandomi more »

Sindrome di Stendhal?

Che cosa è la sindrome di Stendhal? In cosa consiste? "E' uno stato di malessere che colpisce quando ci si trova davanti a un'opera d'arte particolarmente bella. Si chiama così perchè il primo noto per esserne stato colpito fu Stendhal."

Rispondi

Sindrome di Stendhal?

Quando si manifesta la Sindrome di Stendhal? "Si manifesta al cospetto di un'opera d'arte ed indica genericamente una sensazione di malessere diffuso, che si palesa con crisi di panico ed ansia, palpitazioni e difficoltà respiratori, un vago senso di irrealtà. Il fenomeno si presenta di frequente di fronte alle opere di Michelangelo e di Caravaggio."

Rispondi

Cos'è la sindrome di Stendhal?

Ciao, mi potete spiegare che cos'è la sindrome di Stendhal? "Ciao, la sindrome di Stendhal è una malattia psicosomatica che colpisce spesso i turisti causando disorientamento in essi dopo visite a musei e monumenti."

Rispondi

Cos'è la sindrome di Stendhal?

Che cos'è esattamente la sindrome di Stendhal?è una malattia?cosa provoca? grazie "Si tratta di una reazione psicosomatica che provoca tachicardia, vertigini, confusione e anche svenimenti in una persona che si trova davanti ad un'opera d'arte di straordinaria bellezza. E' una malattia piuttosto rara, ma esiste. Dario Argento ci fece anche un film thriller, nel '96, in cui recitò sua figlia Asia. ciao!"

Rispondi

Sindrome di Stendhal, esiste?

Che cos'è la sindrome di Stendhal? Esiste veramente o è solo il titolo di un film horror (tutto italiano)? "E' un malessere che colpisce, a volte, davanti alle opere d'arte d'eccezionale bellezza, specie se compresse in spazi limitati: si manifesta con capogiri, tachicardia ed allucinazioni, deriva dal nome di Stendhal, che ne descrisse i sintomi in quanto ne venne colpito."

Rispondi

Sindrome di Stendhal?

Che cos'è la sindrome di Stendhal? Che cosa causa? "E' una malattia che causa stati confusionali, nausea e vomito, oltre a perdite di coscienza, ma senza disturbi organici. Colpisce per lo più persone inesperte o esperte di arte che vengono molto coinvolte nelle situazioni emotive.  "

Rispondi

sindrome di Stendhal

cosa si intende con sindrome di stendhal? "è una malattia che vertigini e allucinazioni davanti opere d'arte."

Rispondi

La sindrome di Stendhal

La sindrome di Stendhal

Un disagio per l’arte o per il “mai visto”? La sindrome di Stendhal   di redazione Riabilitazione psichiatrica       La sindrome di Stendhal fra leggenda e scienza Una sorta di attacco di panico innanzi ad un’opera d’arte o ad un paesaggio, insomma, innanzi alla bellezza. Un disturbo che alcuni,...

.....e ri-Firenze: La sindrome di Stendhal

Oltre duecento visitatori hanno voluto verificare le proprie reazioni emotive nell’ambito dell’evento “Nello specchio della Meraviglia di Luca Giordano”. E sono le donne le più interessate a indagare le mutazioni psicofisiologiche che si scatenano camminando su un’opera d’arte. Lo studio condotto dai ricercatori del Cnr a Palazzo Medici si avvale di due tipi di indagine: quella qualitativa da un lato e alcune misure psico-fisiologiche dall’altro. I [...]

La sindrome di Stendhal

La sindrome di Stendhal

Sai, conoscevo l'esistenza della cosiddetta "sindrome di Stendhal", qualche anno fa credo di averla sperimentata. Una vertigine..una mancamento, un vuoto allo stomaco.  Era solo una mancanza d'aria o un calo di zuccheri..non so, ma i sintomi erano gli stessi. E' successo a Urbino nel  palazzo Ducale, davanti alla Città idealeritenuta del Laurana odi Piero della Francesca, ora forse attribuito a Leon Battista Alberti. Vero quello che dici, le emozioni sono come [...]