Stato di Israele

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Katy Perry
In rilievo

Katy Perry

Stato ebraico

La scheda: Stato ebraico

Coordinate: 31°N 35°E / 31°N 35°E31, 35
Israele, ufficialmente Stato d'Israele (in ebraico: מדינת ישראל, Medinat Yisra'el, in arabo: دولة اسرائيل, Dawlat Isrā'īl), è uno Stato del Vicino Oriente affacciato sul mar Mediterraneo e che confina a nord con il Libano, con la Siria a nord-est, Giordania a est, Egitto e golfo di Aqaba a sud e con i territori palestinesi, ossia Cisgiordania (comprendente le regioni storiche di Giudea e Samaria) a est, e Striscia di Gaza a sud-ovest.
Situato in Medio Oriente, occupa approssimativamente un'area che secondo i racconti biblici in epoca antica era compresa nel Regno di Giuda e Israele e nella regione della Cananea, soggetta nel tempo al dominio di numerosi popoli, tra cui egizi, assiri, babilonesi, romani, bizantini, arabi e ottomani, nonché teatro di numerose battaglie etnico-religiose. In età contemporanea è stata parte del mandato britannico della Palestina, periodo durante il quale fu soggetta a flussi immigratori di popolazioni ebraiche, incoraggiate dalla nascita del movimento sionista, che mirava alla costituzione di un moderno Stato ebraico. Dopo la seconda guerra mondiale e la Shoah, anche per cercare di porre rimedio agli scontri tra ebrei e arabi, il 29 novembre 1947 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite nella risoluzione n. 181 approvava il piano di partizione della Palestina che prevedeva la costituzione di due Stati indipendenti, uno ebraico e l'altro arabo. Alla scadenza del mandato britannico il moderno Stato d'Israele fu quindi proclamato da David Ben Gurion il 14 maggio 1948.
Tale ripartizione fu però osteggiata da gruppi antisionisti e dalla totalità dei rappresentanti palestinesi, nonché dai Paesi arabi. Dopo alcuni scontri già all'indomani del voto della risoluzione, terminato il ritiro delle truppe britanniche, la Lega Araba avviò una guerra contro il neonato Stato ebraico, dando origine a una serie di conflitti arabo-israeliani, accordi di pace sui confini furono in seguito raggiunti solo con Egitto (1979) e Giordania (1994). Rispetto ai territori palestinesi non esistono tuttora confini precisi. Oltre a estendere il territorio dello Stato dopo la prima guerra arabo-israeliana del 1948 (denominata da parte israeliana guerra d'Indipendenza, mentre da parte araba Nakba, "catastrofe"), rispetto a quanto previsto dalla risoluzione ONU, Israele ha anche occupato i territori della Cisgiordania e della Striscia di Gaza dopo la guerra dei sei giorni del 1967 e nel corso degli anni vi ha costruito nuovi centri abitati.
Lo Stato palestinese, proclamato nel 1988 e ammesso come osservatore permanente dell'ONU nel 2012, ma non riconosciuto come tale da Israele e da altri Paesi, controlla la striscia di Gaza, dalla quale Israele sì è ritirata unilateralmente nel 2005 (facendone evacuare anche coattamente i ventuno insediamenti) e solo alcune zone della Cisgiordania, che rivendica interamente anche se rimane prevalentemente controllata da Israele, secondo le decisioni degli accordi di Oslo del 1993. La sovranità israeliana non è riconosciuta da molti Stati arabi, mentre rappresentanti palestinesi hanno riconosciuto Israele nel 1993, come parte degli stessi accordi di Oslo. Diversi tentativi di accordi di pace non hanno finora dato i frutti sperati e l'area continua quindi a essere geopoliticamente instabile.
All'aprile 2015 la popolazione israeliana era di 8.345.000 abitanti. È l'unico Stato al mondo a maggioranza ebraica (il 74,9% della popolazione) e con una consistente minoranza di arabi (circa il 20%, in prevalenza di religione musulmana, ma anche cristiana o drusa).
La legge fondamentale del 1980 (Israele, come il Regno Unito, non ha una Costituzione scritta) afferma che la capitale è Gerusalemme, rivendicata come tale anche dallo Stato di Palestina almeno nella sua parte orientale, ma non riconosciuta dalla maggior parte dei membri dell'ONU. Tuttavia quasi tutti gli Stati che hanno relazioni diplomatiche con Israele mantengono le proprie ambasciate a Tel Aviv, centro finanziario del Paese, o nelle vicinanze, ma mantengono comunque sedi consolari a Gerusalemme.
Israele è governato da un sistema parlamentare a rappresentanza proporzionale. È considerato un Paese sviluppato, è membro dell'OCSE e secondo il Fondo monetario internazionale nel 2013 era al 37º posto nella lista degli Stati per prodotto interno lordo. Ha inoltre il più alto indice di sviluppo umano in Medio Oriente ed è uno dei Paesi con la più alta aspettativa di vita nel mondo.


Gaza, Israele attacca siti terroristici

Gaza, Israele attacca siti terroristici

(ANSA) – TEL AVIV, 27 OTT – Nottata di grande tensione al confine fra Gaza ed Israele. Dalla Striscia, ha riferito il portavoce militare sono stati lanciati verso localita’ israeliane oltre 30 razzi. Dieci sono stati intercettati dai sistemi di difesa Iron Dome, mentre gli altri sono caduti in zone aperte. Due sono esplosi all’interno della Striscia. Da parte sua, ha proseguito il portavoce militare, la aviazione militare ha condotto un attacco ”su vasta [...]

Israele, calma ma confronto inevitabile

Israele, calma ma confronto inevitabile

(ANSAmed) – TEL AVIV, 25 OTT – A poche ore dal lancio di un razzo da Gaza verso Israele il ministro della difesa Avigdor Lieberman ha detto alla radio militare che quell’attacco non è stato condotto da Hamas e che egli è disposto ad assecondare ancora gli sforzi per riportare la calma condotti dell’Egitto e dall’emissario delle Nazioni Unite Nickolay Mladenov. Tuttavia, a suo parere, un nuovo confronto con Hamas “è inevitabile”. “Io ascolto [...]

Gaza: riprendono forniture combustibile

Gaza: riprendono forniture combustibile

(ANSAmed) – TEL AVIV, 24 OTT – Il ministro della difesa israeliano Avigdor Lieberman ha autorizzato la ripresa da oggi delle forniture di combustibile per la centrale elettrica di Gaza finanziate dal Qatar. Quelle forniture erano state bloccate giorni fa in seguito al lancio di due razzi da Gaza verso Israele e la loro ripresa era stata condizionata al ritorno della calma sul confine fra la Striscia ed Israele dove Hamas da mesi organizza manifestazioni di [...]

Nilufar, Giordano e Nicolò - I parte

Nilufar, Giordano e Nicolò - I parte

La versione di Nilufar e la richiesta di Giordano

Ucciso assalitore palestinese a Hebron

Ucciso assalitore palestinese a Hebron

(ANSAmed) – TEL AVIV, 22 OTT – Un palestinese che ha assalito con un coltello un soldato israeliano a Hebron (Cisgiordania), ferendolo in modo non grave, è morto dopo essere stato a sua volta ferito a colpi di arma da fuoco dai suoi commilitoni. Lo riferisce la agenzia di stampa palestinese Maan che cita fonti mediche locali. L’ucciso è stato identificato nel ventenne Moammar Aref al-Atrash. Da parte sua il portavoce militare israeliano ha riferito che [...]

Israele, al via commemorazioni per Rabin

Israele, al via commemorazioni per Rabin

(ANSAmed) – TEL AVIV, 21 OTT – Israele si appresta a commemorare la morte dell’ex premier Yitzhak Rabin ucciso 23 anni fa da un estremista di destra ebreo. Questa sera sono attese migliaia di persone nella centralissima piazza di Tel Aviv dove il 4 novembre 1995 – al termine di un comizio sulla pace – Rabin venne colpito a morte da Ygal Amir. Alla manifestazione parteciperà anche la figlia dell’ex premier Dalia Rabin-Pelossof, oltre altri numerosi [...]

Israele, negoziati con Amman per terre

Israele, negoziati con Amman per terre

(ANSAmed) – TEL AVIV, 21 OTT – “Israele avvierà trattative con la Giordania per verificare la possibilità di una estensione delle intese esistenti” relative alla gestione di due terre di confine: lo ha affermato il premier Benyamin Netanyahu commentando l’intenzione di re Abdallah di tornare ad imporre su di loro una piena sovranità giordana. Parlando in una cerimonia commemorativa del premier Yitzhak Rabin – nel 23.mo anniversario della sua [...]

Ecco le dieci Multinazionali che aiutano Israele a massacrare i manifestanti di Gaza

Ecco le dieci Multinazionali che aiutano Israele a massacrare i manifestanti di Gaza

    . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Ecco le dieci Multinazionali che aiutano Israele a massacrare i manifestanti di Gaza   Le dieci grandi società internazionali che aiutano Israele a massacrare i manifestanti di Gaza “L’esercito israeliano fa affidamento su una rete di compagnie internazionali che forniscono di  tutto, dai fucili di precisione ai gas lacrimogeni, per portare a termine il massacro dei manifestanti a [...]

Tensione a Gaza, un morto in un attacco aereo di Israele

Tensione a Gaza, un morto in un attacco aereo di Israele

Nuova tensione in Israele dopo che nella notte due razzi sono stati sparati dalla striscia di Gaza dei quali uno e caduto in mare vicino a Tel Aviv e un secondo ha colpito una casa a Beer Sheba (Neghev), senza causare feriti. L’attacco palestinese ha preceduto di poche ore una riunione speciale del Consiglio di difesa del governo israeliano, convocata per le seconda volta questa settimana per esaminare le crescenti tensioni con Hamas a Gaza. Riunione che è [...]

FOTO: Stato ebraico

Israeliane

Israeliane

Stato_di_Israele

Stato_di_Israele

Israeliana

Israeliana

Stato_d'Israele

Stato_d'Israele

Stato_ebraico

Stato_ebraico

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Gaza: un morto in attacco aereo Israele

Gaza: un morto in attacco aereo Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 17 OTT – Il ministero della sanità di Gaza, retto da Hamas, ha reso noto che un palestinese è morto negli attacchi aerei israeliani seguiti al lancio di razzi della notte scorsa contro il territorio dello stato ebraico. Il fatto è avvenuto a Beit Hanoun nel nord di Gaza. La stessa fonte ha riferito anche di almeno tre feriti a Rafah, nel sud della Striscia.

Gaza: dopo razzi Israele chiude valichi

Gaza: dopo razzi Israele chiude valichi

(ANSAmed) – TEL AVIV, 17 OTT – Il ministro della difesa Avigdor Lieberman ha ordinato la chiusura dei valichi di Erez (persone) e Kerem Shalom (merci) con Gaza. La decisione segue il lancio dei due razzi avvenuto questa notte dalla Striscia su Beer Sheva e l’area metropolitana di Tel Aviv. Al tempo stesso Lieberman ha ridotto a tre miglia marine la zona di pesca per le imbarcazioni di Gaza.

Ok di Israele a 31 nuove case a Hebron

Ok di Israele a 31 nuove case a Hebron

(ANSAmed) – TEL AVIV, 14 OTT – Il governo israeliano ha approvato la costruzione di 31 nuove case ad Hebron in Cisgiordania, nella parte della città che si trova sotto controllo israeliano. Il progetto – preannunciato nei giorni scorsi dal ministro della difesa Avigdor Lieberman – prevede nel nuovo sobborgo ebraico di Hezekia due asili, un centro di cura e un parco pubblico. La decisione – hanno notato i media – è la prima del genere da 16 anni: ad [...]

Lorde saltò tour, indennizzo fan Israele

Lorde saltò tour, indennizzo fan Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 12 OTT – La cantante Lorde e’ stata trascinata suo malgrado in un processo nel tribunale distrettuale di Gerusalemme dove tre fan israeliane hanno chiesto un indennizzo per l’annullamento di un concerto che l’artista doveva tenere a Tel Aviv nel giugno scorso. Le giovani israeliane (Shoshanna Steinbach, Ayelet Werzel e Ahuva Frogel) hanno sostenuto che il forfait era stato determinato da un intervento sulla artista da parte di due [...]

Studentessa Usa ferma in scalo Tel Aviv

Studentessa Usa ferma in scalo Tel Aviv

(ANSAmed) – TEL AVIV, 9 OTT – Da una settimana una studentessa statunitense iscritta all’Università ebraica di Gerusalemme è bloccata all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv perché le autorità le vietano l’ingresso in Israele. La studentessa Lara al-Qassam, 26 anni, di origine palestinese, è ricorsa in appello ed attende adesso un prossimo dibattito in tribunale. Intanto il caso sta facendo crescente clamore sulla stampa e ha anche opposto [...]

Morti due israeliani, caccia a palestinese

Morti due israeliani, caccia a palestinese

Sono morti due dei tre israeliani feriti da un palestinese in Cisgiordania.

Gaza: in 20 mila a confine con Israele

Gaza: in 20 mila a confine con Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 5 OTT – Ventimila “facinorosi e dimostranti” palestinesi si sono raccolti oggi, secondo le stime dell’esercito israeliano, lungo l’intero confine fra Gaza ed Israele, raccogliendosi in diversi punti di attrito da dove hanno scagliato “bombe a mano ed altri oggetti esplosivi” e hanno appiccato il fuoco a pneumatici. L’esercito ha fatto ricorso a mezzi di dispersione, anche aprendo il fuoco. Secondo il portavoce militare [...]

Danza cristiana–"Il Regno di Cristo si realizza in mezzo agli uomini" La nuova Gerusalemme è discesa

https://www.youtube.com/watch?v=6VX0-d7OSTc Danza cristiana–"Il Regno di Cristo si realizza in mezzo agli uomini" La nuova Gerusalemme è discesa Dio Onnipotente incarnato appare negli ultimi giorni ad Est, proprio come un sole di giustizia che sorge; l'umanità ha visto la vera luce comparire. Il giusto e maestoso, amorevole e misericordioso Dio Si nasconde umilmente tra gli uomini, rivelando la verità, parlando e operando. Dio Onnipotente è faccia a faccia [...]

Merkel a Yad Vashem, 'ricordare Shoah'

Merkel a Yad Vashem, 'ricordare Shoah'

(ANSAmed) – TEL AVIV, 4 OTT – La Germania “ha la responsabilità di ricordare i crimini della Shoah e di combattere l’antisemitismo, la xenofobia, la violenza e l’odio”. Lo ha scritto il cancelliere tedesco Angela Merkel sul libro di onore di Yad Vashem, il Memoriale della Shoah a Gerusalemme che ha visitato oggi. Subito dopo Merkel – arrivata ieri sera in Israele – incontrerà il presidente Reuven Rivlin e quindi il premier Benyamin Netanyahu.

Nilufar - Giordano: il falò di confronto immediato

Nilufar - Giordano: il falò di confronto immediato

"L'amore è bello se è (un po') litigarello" (Cit. Simona Ventura)