Stato di Israele

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Sistema elettorale
In rilievo

Sistema elettorale

Stato ebraico

La scheda: Stato ebraico

Coordinate: 31°N 35°E / 31°N 35°E31, 35
Israele, ufficialmente Stato d'Israele (in ebraico: מדינת ישראל, Medinat Yisra'el, in arabo: دولة اسرائيل, Dawlat Isrā'īl), è uno Stato del Vicino Oriente affacciato sul mar Mediterraneo e che confina a nord con il Libano, con la Siria a nord-est, Giordania a est, Egitto e golfo di Aqaba a sud e con i territori palestinesi, ossia Cisgiordania (comprendente le regioni storiche di Giudea e Samaria) a est, e Striscia di Gaza a sud-ovest.
Situato in Medio Oriente, occupa approssimativamente un'area che secondo i racconti biblici in epoca antica era compresa nel Regno di Giuda e Israele e nella regione della Cananea, soggetta nel tempo al dominio di numerosi popoli, tra cui egizi, assiri, babilonesi, romani, bizantini, arabi e ottomani, nonché teatro di numerose battaglie etnico-religiose. In età contemporanea è stata parte del mandato britannico della Palestina, periodo durante il quale fu soggetta a flussi immigratori di popolazioni ebraiche, incoraggiate dalla nascita del movimento sionista, che mirava alla costituzione di un moderno Stato ebraico. Dopo la seconda guerra mondiale e la Shoah, anche per cercare di porre rimedio agli scontri tra ebrei e arabi, il 29 novembre 1947 l'Assemblea generale delle Nazioni Unite nella risoluzione n. 181 approvava il piano di partizione della Palestina che prevedeva la costituzione di due Stati indipendenti, uno ebraico e l'altro arabo. Alla scadenza del mandato britannico il moderno Stato d'Israele fu quindi proclamato da David Ben Gurion il 14 maggio 1948.
Tale ripartizione fu però osteggiata da gruppi antisionisti e dalla totalità dei rappresentanti palestinesi, nonché dai Paesi arabi. Dopo alcuni scontri già all'indomani del voto della risoluzione, terminato il ritiro delle truppe britanniche, la Lega Araba avviò una guerra contro il neonato Stato ebraico, dando origine a una serie di conflitti arabo-israeliani, accordi di pace sui confini furono in seguito raggiunti solo con Egitto (1979) e Giordania (1994). Rispetto ai territori palestinesi non esistono tuttora confini precisi. Oltre a estendere il territorio dello Stato dopo la prima guerra arabo-israeliana del 1948 (denominata da parte israeliana guerra d'Indipendenza, mentre da parte araba Nakba, "catastrofe"), rispetto a quanto previsto dalla risoluzione ONU, Israele ha anche occupato i territori della Cisgiordania e della Striscia di Gaza dopo la guerra dei sei giorni del 1967 e nel corso degli anni vi ha costruito nuovi centri abitati.
Lo Stato palestinese, proclamato nel 1988 e ammesso come osservatore permanente dell'ONU nel 2012, ma non riconosciuto come tale da Israele e da altri Paesi, controlla la striscia di Gaza, dalla quale Israele sì è ritirata unilateralmente nel 2005 (facendone evacuare anche coattamente i ventuno insediamenti) e solo alcune zone della Cisgiordania, che rivendica interamente anche se rimane prevalentemente controllata da Israele, secondo le decisioni degli accordi di Oslo del 1993. La sovranità israeliana non è riconosciuta da molti Stati arabi, mentre rappresentanti palestinesi hanno riconosciuto Israele nel 1993, come parte degli stessi accordi di Oslo. Diversi tentativi di accordi di pace non hanno finora dato i frutti sperati e l'area continua quindi a essere geopoliticamente instabile.
All'aprile 2015 la popolazione israeliana era di 8.345.000 abitanti. È l'unico Stato al mondo a maggioranza ebraica (il 74,9% della popolazione) e con una consistente minoranza di arabi (circa il 20%, in prevalenza di religione musulmana, ma anche cristiana o drusa).
La legge fondamentale del 1980 (Israele, come il Regno Unito, non ha una Costituzione scritta) afferma che la capitale è Gerusalemme, rivendicata come tale anche dallo Stato di Palestina almeno nella sua parte orientale, ma non riconosciuta dalla maggior parte dei membri dell'ONU. Tuttavia quasi tutti gli Stati che hanno relazioni diplomatiche con Israele mantengono le proprie ambasciate a Tel Aviv, centro finanziario del Paese, o nelle vicinanze, ma mantengono comunque sedi consolari a Gerusalemme.
Israele è governato da un sistema parlamentare a rappresentanza proporzionale. È considerato un Paese sviluppato, è membro dell'OCSE e secondo il Fondo monetario internazionale nel 2013 era al 37º posto nella lista degli Stati per prodotto interno lordo. Ha inoltre il più alto indice di sviluppo umano in Medio Oriente ed è uno dei Paesi con la più alta aspettativa di vita nel mondo.


Israele riapre valico merci Kerem Shalom

Israele riapre valico merci Kerem Shalom

(ANSAmed) – TEL AVIV, 15 AGO – Come annunciato ieri dal ministro della difesa Avigdor Lieberman, Israele ha riaperto questa mattina alle 9 (ora locale) il valico merci di Kerem Shalom con Gaza, vista la situazione di calma al confine con la Striscia. Al tempo stesso è stata ripristinata a 9 miglia la zona di pesca davanti le coste dell’enclave palestinese. In un messaggio in arabo postato su Facebook Lieberman si è rivolto agli abitanti di Gaza [...]

Israele: protesta contro 'Stato-Nazione'

Israele: protesta contro 'Stato-Nazione'

(ANSAmed) – TEL AVIV, 12 AGO – Decine di migliaia di persone hanno dimostrato ieri sera a Tel Aviv, per il secondo sabato consecutivo, contro la legge su Israele ‘Stato Nazione’ del popolo ebraico, approvata di recente dalla maggioranza di governo del premier Benyamin Netanyahu e avversata da minoranze e opposizione. Convocati dall”Arab Higher Monitoring Committee’, i manifestanti (30mila secondo le stime e con molti parlamentari arabi) hanno protestato [...]

Razzi da Gaza: gli Usa Israele deve difendersi

Razzi da Gaza: gli Usa Israele deve difendersi

Gaza, tensione dopo l'attacco missilistico da Gaza contro il sud di Israele.

Israele: ricoverato pacifista Uri Avneri

Israele: ricoverato pacifista Uri Avneri

(ANSAmed) – TEL AVIV, 10 AGO – Il pacifista israeliano Uri Avneri, 94 anni, è da giorni ricoverato in ospedale in gravi condizioni. Lo riferiscono i media, secondo cui Avneri è in stato di incoscienza. Per 11 anni parlamentare alla Knesset, Avneri è una delle voci storiche della sinistra israeliana. Ha fondato ‘Gush Shalom’ movimento pacifista a favore della nascita di uno stato palestinese e della fine dell’occupazione israeliana della [...]

Il sostegno degli Usa a Israele: 'ha diritto di difendersi'

Il sostegno degli Usa a Israele: 'ha diritto di difendersi'

Venti di guerra Gaza-Israele tra razzi, raid e morti

Sostegno Usa a Israele "Diritto di difendersi"

Sostegno Usa a Israele "Diritto di difendersi"

Ancora tensione in Israele dopo un violento attacco missilistico dalla striscia di Gaza contro il sud di Israle.

Gaza: Usa, Israele ha diritto difendersi

Gaza: Usa, Israele ha diritto difendersi

(ANSA) – WASHINGTON, 9 AGO – Gli Stati Uniti si dicono preoccupati per le violenze in Medio Oriente e condannano il lancio di missili contro Israele: “I report dicono che almeno 180 razzi sono stati lanciati da Gaza e sosteniamo in pieno il diritto di Israele di difendersi e di agire per prevenire provocazioni di questa natura”, ha detto la portavoce del Dipartimento di stato Heather Nauert.

Venti di guerra tra Gaza e Israele: 180 razzi, raid e morti

Venti di guerra tra Gaza e Israele: 180 razzi, raid e morti

Notte di guerra da Gaza. Circa 180 tra razzi e colpi di mortaio sono stati sparati, secondo l’esercito, verso il sud di Israele che ha risposto colpendo circa 140 postazioni nella Striscia e causando tre morti, in base a informazioni dei media palestinesi, tra cui una donna incinta e la figlia. Undici i feriti in Israele, tra cui una donna in condizioni serie. Le sirene di allarme nel sud di Israele sono suonate 125 volte e il sistema di difesa antimissili Iron [...]

180 razzi su Israele, offensiva da Gaza

180 razzi su Israele, offensiva da Gaza

Dura reazione dello Stato ebraico, grande tensione in tutta l'area.

Gaza: continuano attacchi aerei Israele

Gaza: continuano attacchi aerei Israele

(ANSAmed) – TEL AVIV, 9 AGO – Fonti e media palestinesi a Gaza hanno riferito che continuano gli attacchi aerei da parte di Israele nella Striscia. Secondo le stesse fonti, gli obiettivi sono vicini al campo profughi a-Shati. I media israeliani sottolineano che gli attacchi sono una risposta ai razzi lanciati da Gaza sulla città di Beer Sheva, nel nord del Negev.

FOTO: Stato ebraico

Israeliane

Israeliane

Stato_di_Israele

Stato_di_Israele

Israeliana

Israeliana

Stato_d'Israele

Stato_d'Israele

Stato_ebraico

Stato_ebraico

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Theodor Herzl, fondatore del Sionismo, nel 1901

Hamas, Israele vuole fallimento colloqui

Hamas, Israele vuole fallimento colloqui

(ANSAmed) – TEL AVIV, 9 AGO – Hamas accusa Israele di voler sabotare, con l’attuale situazione, i colloqui di pace in corso, mediati da Onu ed Egitto. “Il tempo dell’escalation sulla Striscia e l’attacco alla resistenza palestinese quando la nostra delegazione è arrivata al Cairo per colloqui – ha detto, citato dai media, Fawzi Barhoum portavoce di Hamas – prova che Israele vuole ostacolare gli sforzi dell’Egitto e dell’Onu di raggiungere una [...]

Raid di Israele a Gaza: uccise una palestinese e sua figlia

Raid di Israele a Gaza: uccise una palestinese e sua figlia

Roma, (askanews) - Una donna palestinese e la sua bambina di diciotto mesi sono state uccise in decine di raid messi in campo dall'esercito israeliano nella Striscia di Gaza. Lo ha dichiarato il servizio di sanità palestinese. Enas Khammash, 23 anni, e sua figlia Bayan, 18 mesi, sono morte in un raid che ha colpito Jafarawi, nel centro della Striscia di Gaza; il marito della donna, che era incinta, è rimasto ferito. Lo stato ebraico ha effettuato una serie di [...]

Gaza: Israele, 180 razzi dalla Striscia

Gaza: Israele, 180 razzi dalla Striscia

(ANSAmed) – TEL AVIV, 9 AGO – Sono stati finora circa 180 i lanci di razzi da Gaza verso il sud di Israele. Questo il bilancio reso noto dall’esercito israeliano secondo cui il sistema di difesa antimissili Iron Dome ne ha intercettati oltre 30 mentre la maggioranza degli altri sono caduti in aree aperte. In risposta, l’esercito ha colpito oltre 150 obiettivi militari, tra cui “un apparato terroristico sotterraneo”. Nel frattempo continuano a suonare le [...]

Pioggia di razzi da Gaza, Israele reagisce e provoca 3 morti

Pioggia di razzi da Gaza, Israele reagisce e provoca 3 morti

Colpite 140 postazioni nella Striscia, 11 ferito nello stato ebraico

Israele: 2 razzi caduti vicino a Sderot

Israele: 2 razzi caduti vicino a Sderot

(ANSAmed) – TEL AVIV, 8 AGO – Due razzi lanciati da Gaza sono caduti nell’area di Sderot, cittadina israeliana vicino alla Striscia. Lo ha detto il portavoce della polizia Micky Rosenfeld. Poco prima nell’area della cittadina è in quella più vasta della regione sono risuonate le sirene di allarme antimissili. E’ stato attivato il sistema di difesa Iron Dome e, secondo alcuni media, ci sarebbe un israeliano ferito.

Israele chiude strade attorno a Striscia

Israele chiude strade attorno a Striscia

(ANSAmed) – TEL AVIV, 8 AGO – L’esercito israeliano ha chiuso diverse strade nelle aree adiacenti la Striscia di Gaza ed ha rafforzato la propria divisione del sud. Secondo il portavoce militare, la decisione è legata “alle dichiarazioni di Hamas” dopo l’uccisione di due suoi militanti ieri e alla “identificazione dell’abbandono di postazioni”. Ieri il portavoce di Hamas, Fawzi Barhoum, aveva detto che “la nostra Resistenza non accetterà mai [...]

Israele: donna capo squadrone aviazione

Israele: donna capo squadrone aviazione

(ANSAmed) – TEL AVIV, 7 AGO – Per la prima volta nella storia dell’aviazione israeliana, una donna e’ stata nominata comandante di uno squadrone. L’annuncio e’ giunto oggi dal comandante dell’aviazione militare, gen. Amikam Norkin, che ha affidato lo squadrone 122 ‘Nachson’ al maggiore G., di 34 anni, che sara’ adesso elevata in grado. L’ufficiale, precisa il portavoce militare, ha dato buona prova di se’ in svariati incarichi di pilotaggio [...]

Gaza: Hamas minaccia Israele

Gaza: Hamas minaccia Israele

(ANSAmed) – GAZA, 7 AGO – Hamas minaccia di replicare all’uccisione oggi di due suoi miliziani da parte dell’esercito israeliano dopo che, secondo la versione di quest’ultimo, avevano sparato su soldati al confine. ”La nostra Resistenza – ha detto Fawzi Barhoum, un dirigente di Hamas – non accettera’ mai che Israele colpisca impunemente le nostre postazioni ed i nostri uomini. Possiamo far si’ – ha avvertito – che il nemico non conosca [...]

Israele, sanzioni Usa a Iran coraggiose

Israele, sanzioni Usa a Iran coraggiose

(ANSAmed) – TEL AVIV, 06 AGO – Israele plaude alla reimposizione delle sanzioni Usa all’Iran. ”Stanotte – ha scritto su twitter il ministro della difesa Avigdor Lieberman – esse entrano in vigore negli Stati Uniti. Con una decisione coraggiosa che sarà ricordata per generazioni il presidente Donald Trump ha cambiato la direzione verso l’Iran. Non più accordi e servilismo, bensì una lotta determinata fino all’ arresto del regime sanguinario [...]

Israele: drusi in piazza contro legge Stato-nazione

Israele: drusi in piazza contro legge Stato-nazione

90mila protestano in Piazza Rabin a Tel Aviv