Studi sulla situazione economica dell Italia al momento dell Unit nazionale

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Studi sulla situazione economica dell Italia al momento dell Unit nazionale. Cerca invece Studi sulla situazione economica dell'Italia al momento dell'Unit�� nazionale.

Vedi anche

Emma Marrone
In rilievo

Emma Marrone

Studi sulla situazione economica dell'Italia al momento dell'Unità nazionale

La scheda: Studi sulla situazione economica dell'Italia al momento dell'Unità nazionale

Gli studi sulla situazione economica dell'Italia al momento dell'unità nazionale, sono stati più volte oggetto di discussione dal punto di vista storico per oltre un secolo. A questo si è aggiunto in tempi relativamente recenti lo studio quantitativo, basato sull'analisi e sulla comparazione di indicatori economicamente significativi.
La principale difficoltà di questo approccio è la mancanza di dati omogenei a livello nazionale precedenti al 1891: tutti i dati precedenti sono di conseguenza da considerare ricostruzioni più o meno attendibili. In particolare i dati perdono di significato prima del 1871, a causa delle radicali trasformazioni del decennio successivo all'unificazione. Gli indicatori ricostruiti dagli storici tendono a descrivere una situazione articolata.


Gli studi sulla situazione economica dell'Italia al momento dell'unità nazionale, sono stati più volte oggetto di discussione dal punto di vista storico per oltre un secolo. A questo si è aggiunto in tempi relativamente recenti lo studio quantitativo, basato sull'analisi e sulla comparazione di indicatori economicamente significativi.
La principale difficoltà di questo approccio è la mancanza di dati omogenei a livello nazionale precedenti al 1891: tutti i dati precedenti sono di conseguenza da considerare ricostruzioni più o meno attendibili. In particolare i dati perdono di significato prima del 1871, a causa delle radicali trasformazioni del decennio successivo all'unificazione. Gli indicatori ricostruiti dagli storici tendono a descrivere una situazione articolata.

     Oltre 1.4
     Da 1.1 a 1.4
     Da 0.9 a 1.1
     Fino a 0.9
Secondo il censimento del 1861 la popolazione italiana era di circa 22 milioni, di cui 12 (55%) al nord e 10 distribuiti tra Sud, isole e Lazio, a parità di PPC, la distribuzione del PIL doveva essere analoga.
Nel marzo 2007 la rivista di economia politica ha pubblicato una raccolta di saggi che analizzano i dati regionali noti dal 1871 in poi. I risultati da un lato tendono a ridimensionare le differenze di tra i redditi pro capite disponibili nelle varie regioni, dall'altro ribaltano quanto noto sulla minore produttività dell'agricoltura meridionale, e mostrano un'inferiorità relativa del Sud riguardo ai principali indicatori di sviluppo sociale: aspettativa di vita, istruzione, statura e quindi alimentazione della popolazione.
Vittorio Daniele e Paolo Malanima, si concentrano sul PIL pro capite in quanto indicatore del benessere nelle varie regioni italiane.
Effettuando una ricostruzione, peraltro contestata delle serie storiche sulla base di dati successivi (rispettivamente del 1891, 1911, 1938 e 1951), gli autori arrivano a ipotizzare una distribuzione piuttosto uniforme tra Nord e a Sud, al momento dell'Unità. Essi sostengono infatti che "quando il prodotto pro capite declina, come era accaduto nell'Italia del Settecento e del primo Ottocento, e si approssima al livello della sussistenza, per differenze notevoli fra aree regionali non c'è spazio". Il diverso reddito tra le regioni sarebbe quindi dovuto alla maggiore densità di popolazione del Nord, superiore in media di 15 unità per km quadrato rispetto al Sud.
Essi concludono:
«Il caso dell'Italia è particolarmente interessante sotto questo profilo, dato il rilievo con cui la crescita ineguale si è presentata dall'epoca dell'unità politica del paese. La presente ricerca e quelle recenti sulla crescita ineguale dell’Italia inducono a ritenere:
che divari rilevanti fra regioni, in termini di prodotto pro capite non esistessero prima dell’Unità,
che essi si siano manifestati sin dall’avvio della modernizzazione economica (più o meno fra il 1880 e la Grande Guerra),
che si siano approfonditi nel ventennio fascista,
che si siano poi ridotti considerevolmente nei due decenni fra il 1953 e il 1973,
che si siano aggravati di nuovo in seguito alla riduzione dei tassi di sviluppo dell’economia dai primi anni ’70 in poi.»
Uno studio del 2010 di Banca d'Italia ricostruisce invece l'andamento industriale a livello di singole province, per gli anni dal 1871 in poi. Lo studio conclude che:
«A livello provinciale, il legame tra industria e successo economico in generale è più tenue di quanto presumesse la precedente letteratura. L'ulteriore disaggregazione rinforza la principale ipotesi revisionista suggerita dalle stime regionali. Gli indicatori provinciali confermano infatti che un decennio dopo l'Unità le antiche capitali politiche rimasero il centro delle manifatture (artigianali), che le aree sotto-industrializzate erano le periferie adriatiche e ioniche delle entità più grandi, e che l'arretratezza industriale del Sud, evidente alla vigilia della Grande Guerra, non era eredità della storia preunitaria dell'Italia»
Gli studi sembrano quindi indicare che le differenze, minime all'Unità, avrebbero subito un'accelerazione a partire dagli anni '80 del 1800, in corrispondenza della fase di industrializzazione, fino a raggiungere un massimo assoluto nel 1951 per poi decrescere. È interessante però osservare come la "questione meridionale" fosse già stata segnalata almeno dal 1870

Governo nel caos, M5S e Lega ai ferri corti

Governo nel caos, M5S e Lega ai ferri corti

Mentre la manovra è chiusa arriva anche la tregua, almeno apparente, tra Di Maio e Salvini,

Le verità di CR7

Le verità di CR7

"Alla Juve non per soldi"

Stupro di gruppo a Friburgo, 8 fermati

Stupro di gruppo a Friburgo, 8 fermati

(ANSA) – BERLINO, 29 OTT – Sta suscitando indignazione in Germania lo stupro di gruppo di una studentessa di 18 anni avvenuto davanti ad una discoteca, due settimane fa a Friburgo. La polizia ha fermato otto uomini, che ora si trovano in custodia cautelare, tra loro sette di nazionalità siriana e un tedesco ma non è ancora chiaro il numero dei partecipanti allo stupro. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti uno dei siriani avrebbe offerto alla ragazza [...]

Da Pianoconte in linea Francesco Coscione "Le crociate contro i trespoli..."

Da Pianoconte in linea Francesco Coscione "Le crociate contro i trespoli..."

di Francesco Coscione Nausea, desiderio di fuga dalla realtà, irascibilità con accessi d'ira, ecc. Non sono gli effetti collaterali di un farmaco ma le sensazioni che mi prendono, come dicevano gli anziani, alla bocca dell'anima leggendo le notizie della mattina. Un bimbo di sette (dico sette!) anni lancia coltelli e prende a testate la maestra mandandola al pronto soccorso e terrorizzando gli eventuali supplenti della stessa, più per le conseguenze legali di [...]

M5s: Fattori, se mi espellono ricorro

M5s: Fattori, se mi espellono ricorro

(ANSA) – ROMA, 29 OTT – “Io non ho nessuna intenzione di andarmene. Se sarò espulsa per eccesso di coerenza farò ricorso”. Lo scrive la senatrice M5s Elena Fattori su Fb rispondendo ad un follower che in rete le chiede di “convincere gli altri delle sue idee” ma di non lasciare “perché si condannerebbe all’irrilevanza”. Oggi la senatrice 5 stelle è tornata ad attaccare dal suo blog misure come il dl sicurezza e il condono a Ischia: “Se [...]

La nuova sfida di Conte

La nuova sfida di Conte

Passione e leadership

Merz vuole candidarsi a presidenza Cdu

Merz vuole candidarsi a presidenza Cdu

(ANSA) – BERLINO, 29 OTT – L’ex capogruppo dell’Unione, Friedrich Merz, sarebbe pronto a candidasi alla presidenza della Cdu al prossimo congresso. Lo scrive la Dpa, citando fonti di partito. Secondo le stesse fonti, Angela Merkel si è detta disposta a rinunciare alla candidatura al ruolo guida del partito a dicembre.

Il "Cantautore" Che Dice No Ai Social (?!). Henrik Freischlader Band  - Hands On The Puzzle

Il "Cantautore" Che Dice No Ai Social (?!). Henrik Freischlader Band - Hands On The Puzzle

Henrik Freischlader Band  - Hands On The Puzzle - Cable Car Records              Questa volta vi risparmio il chi è costui, perché lo sappiamo: ce lo dice lui stesso, anzi la sua etichetta. “Il cantautore che dice no ai social!”: qualsiasi cosa voglia significare, però la frase fa scena e ci piace (almeno a me). Henrik Freischlader, perché di lui stiamo parlando, se le scrive e se le canta, almeno le dodici canzoni di questo Hands On The Puzzle, [...]

Grandi opere: Tap-Tav, maggioranza in affanno

Grandi opere: Tap-Tav, maggioranza in affanno

5Stelle investiti dalle polemiche sul gasdotto Tap sin Puglia. Oggi Appendino chiede lo stop della Tav.

Il Brasile al voto, svolta a destra?

Il Brasile al voto, svolta a destra?

Seggi aperti in Brasile per il ballottaggio delle presidenziali.

FOTO: Studi sulla situazione economica dell'Italia al momento dell'Unità nazionale

Divergenza del PIL pro capite tra centro-nord (in alto) sud e isole (in basso). Dati: Daniele-Malanima, 2007 (appendice, tav.4), elaborazione grafica: Wikipedia

Divergenza del PIL pro capite tra centro-nord (in alto) sud e isole (in basso). Dati: Daniele-Malanima, 2007 (appendice, tav.4), elaborazione grafica: Wikipedia

Livello di industrializzazione delle province italiane nel 1871 (produzione industriale locale in rapporto alla media nazionale). Fonte: Banca d'Italia, elaborazione: Wikipedia      Oltre 1.4      Da 1.1 a 1.4      Da 0.9 a 1.1      Fino a 0.9

Livello di industrializzazione delle province italiane nel 1871 (produzione industriale locale in rapporto alla media nazionale). Fonte: Banca d'Italia, elaborazione: Wikipedia      Oltre 1.4      Da 1.1 a 1.4      Da 0.9 a 1.1      Fino a 0.9

Giustizia per Desiree

Giustizia per Desiree

Continua l'orrenda indagine per acclarare le identità e le responsabilità degli aguzzini di San Lorenzo a Roma.

La verità di Simone Di Matteo

La verità di Simone Di Matteo

"La marchesa è un personaggio inventato, Daniela si è ispirata a Tina Cipollari."

Una Nuova Speranza? Forse Più “L’Attacco Dei Cloni”! Greta Van Fleet – Anthem Of The Peaceful Army

Una Nuova Speranza? Forse Più “L’Attacco Dei Cloni”! Greta Van Fleet – Anthem Of The Peaceful Army

Greta Van Fleet – Anthem Of The Peaceful Army – Republic/Universal CD Ho scelto di citare come intestazione del post odierno due titoli di film della saga di Star Wars, dato che a mio giudizio calzano entrambi alla perfezione per i Greta Van Fleet, che è nello stesso tempo considerata dalla critica una delle nuove frontiere del rock americano, ma pure una band il cui suono ricalca in maniera imbarazzante quello di un monumento del passato, vale a dire i Led [...]

SPUnTI di ATTUALITA' - LEGA: "I femminicidi sono un'invenzione della sinistra."

SPUnTI di ATTUALITA' - LEGA: "I femminicidi sono un'invenzione della sinistra."

Il consigliere leghista: i femminicidi? Invenzioni della sinistra Fabio Tuiach, consigliere comunale della Lega Nord a Trieste, e non nuovo a provocazioni del genere, interviene in un dibattito in cui in Italia sarebbero più uomini che donne vittime di violenza. . 72 donne uccise in Italia da inizio 2018 ( banca dati inquantodonna)   1. Lin Suqing (4 gennaio): assassino in libertà, omicidio probabilmente maturato in un giro [...]

La verità

La verità

          La verità è che io ho bisogno di te anche se non te lo dico mai. Cerco le tue mani quando sei con me, cerco l'amore e non te lo do a vedere. Tu sorridi, io mi arrabbio. Tu sei il sole, io la luna. Tu sei tranquillo, io sono una bomba a orologeria. Mi accarezzi piano i fianchi e io prendo la tua testa fra le mani e ti studio. Guardo gli occhi, le labbra, le cicatrici perché voglio ricordarmi ogni dettaglio di te. Mi dici che [...]

Obbligo per Martina Hamdy

Obbligo per Martina Hamdy

Martina Hamdy è "costretta" a baciare appassionatamente Giulia Salemi

Obbligo per Silvia Provvedi

Obbligo per Silvia Provvedi

Silvia Provvedi è "obbligata" a baciare Fabio Basile

Obbligo per Francesco Monte

Obbligo per Francesco Monte

I Vip sono invitati a giocare a "obbligo o verità", Francesco Monte è costretto a baciare Giulia Salemi

Obbligo per Elia

Obbligo per Elia

Elia è "obbligato" a baciare Jane

Rivoluzione in palestra, il corso si fa con la sedia: ecco ScadrègaFit

Rivoluzione in palestra, il corso si fa con la sedia: ecco ScadrègaFit

GetFIT ha presentato, al club di Via Piacenza di Milano, il programma ScadrègaFIT. ScadrègaFIT è un allenamento funzionale, a corpo libero, ideato e realizzato dai trainer GetFIT per stare bene grazie alla musica e all’energia del gruppo. Da oggi tutti i soci delle 9 struture milanesi GetFIT (circa 35mila quelli attivi, con la fascia di età 35-55 anni su tutte) potranno provarlo per allenarsi, scoprendo che una semplice sedia può diventare un attrezzo per il [...]