Televisione in Minnesota

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Max Biaggi
In rilievo

Max Biaggi

In questa categoria: Il ritorno di Godzilla (film 1966)

Haruo Nakajima: Godzilla
Yu Sekida: Ebirah
Akira Takarada
Toru...

Ai confini della realt%C3%A0 (film 1973)

Shinji Takagi: Godzilla
Tsugutoshi Komada: Jet Jaguar
Hideto Odac...

Ai confini della realtà (film 1973)

Shinji Takagi: Godzilla
Tsugutoshi Komada: Jet Jaguar
Hideto Odac...

Manos: The Hands of Fate

Harold P. Warren: Michael
Tom Neyman: il Padrone
John Reynolds: T...

Ator 2 - L'invincibile Orion

Miles O'Keeffe : Ator
Lisa Foster: Mila
David Brandon : Zor
...

I Cavalieri Delta

David Warner: Lord Vultare, Baydool, Narratore
Corbin Allred: Teo

La bomba di Louis Tomlinson per l'Observer

La bomba di Louis Tomlinson per l'Observer

Il musicista in una recente intervista ha fatto alcune affermazioni davvero inaspettate...

"Srebrenica sacrificata a Realpolitik"

"Srebrenica sacrificata a Realpolitik"

(ANSA) - ROMA, 5 LUG - Srebrenica fu "sacrificata" da Usa, Gb e Francia sull'altare della pace "a ogni costo" coi serbo- bosniaci, che poi, quando vi entrarono fra 13 e 15 luglio 1995, massacrarono 8.000 musulmani. Con l'aggravante che della dirigenza serbo-bosniaca erano chiare le intenzioni prima che la cittadina protetta dall'Onu fosse consegnata dai caschi blu olandesi ai carnefici di Ratko Mladic. Lo afferma un'inchiesta dell'Observer, basato su materiale [...]

"Srebrenica sacrificata a Realpolitik"

"Srebrenica sacrificata a Realpolitik"

(ANSA) - ROMA, 5 LUG - Srebrenica fu "sacrificata" da Usa, Gb e Francia sull'altare della pace "a ogni costo" coi serbo- bosniaci, che poi, quando vi entrarono fra 13 e 15 luglio 1995, massacrarono 8.000 musulmani. Con l'aggravante che della dirigenza serbo-bosniaca erano chiare le intenzioni prima che la cittadina protetta dall'Onu fosse consegnata dai caschi blu olandesi ai carnefici di Ratko Mladic. Lo afferma un'inchiesta dell'Observer, basato su materiale [...]

Iron & Wine

Genere Musicale: Pop/FolkIron & Wine - Beast Epic (Cd - Sub Pop - 2017)Questo disco rappresenta un fine e sottile esempio di ottima canzone d'autore statunitense. Samuel Ervin Beam (Iron & Wine) è un calibrato musicista che costruisce mirabili canzoni pop. Si accede un po' alla volta al mood di queste sonorità. Pezzi che ricordano le prime nebbie, clima grigio e profumo di erba appena tagliata. Rimango affascinato da tanta semplicità, che stupisce l'ascoltatore. [...]

buongiorno:Francis Scott Fitzgerald

buongiorno:Francis Scott Fitzgerald

Il ritmo del weekend, con la sua nascita, i suoi piaceri programmati, e la sua fine annunciata, sembra seguire il ritmo della vita ed esserne un sostituto.

Low Low 2017

Low Low 2017

LowLow, nome d'arte di Giulio Elia Sabatello (Roma, 4 settembre 1993), è un rapper italiano. Nel 2011 esce il suo primo mixtape da solista, Metriche vol. 1, che ha visto la partecipazione di Gemitaiz, Killa Cali, Pinto, Jimmy, Smacco, Mostro, Mixup, Luca J e Sercho; nello stesso anno firma un contratto discografico con la Honiro Label.[1] Ha collaborato con Sercho, Luca J, Mostro e DJ Raw nel loro collettivo NSP, sotto omonima etichetta. La collaborazione con [...]

I Fratelli Coen sbarcano in tv con una serie western

I Fratelli Coen sbarcano in tv con una serie western

Dopo la serie "Fargo", ispirata al loro film, ora è il momento di sbarcare sul piccolo schermo da protagonisti. I Fratelli Coen sono pronti a scrivere e dirigere una miniserie tv western intitolata "The Ballad of Buster Scruggs". I due cineasti, noti per film come "Il Grande Lebowski" e "Non è un paese per vecchi", collaboreranno con Annapurna TV. Per ora la trama è segreta, a parto il fatto che si intrecceranno sei diverse storie. I Coen produrranno il [...]

"Lav Diaz, ci pensa Microcinema"

"Sarà Microcinema a distribuire nelle sale italiane il Leone d’Oro 2016, The Woman Who Left, nuovo capolavoro di Lav Diaz.\nLa pellicola, che nonostante il massimo riconoscimento al Lido non aveva ancora distribuzione e che si temeva restasse appannaggio soltanto dei cinefili che l’hanno apprezzata alla 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, sarà quindi visibile a tutti, permettendo così agli spettatori del nostro Paese di ammirare [...]

"Ieri, oggi e Microcinema"

"IL FUTURO DEL CINEMA NON E’ NEL PASSATO, e proprio su questa affermazione, dalla quale prende il titolo, si è aperto il decimo Convegno di Studi Cinematografici di Microcinema organizzato alla 73.Mostra Internazionale del Cinema – Biennale di Venezia, con il patrocinio del MiBACT – Direzione Generale per il Cinema, Venice Production Bridge Industry Office e ANICA, e con il supporto della Fondazione Ente dello Spettacolo.\nA rappresentare “il futuro del [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD Post n°1068 pubblicato il 16 Giugno 2016 da blogtecaolivelli Inizia la pubblicazione del testo integrale de "Il grande Gatsby" da Internet Negli anni più vulnerabili della mia giovinezza, mio padre mi diede un consiglio che non mi è mai più uscito di mente. «Quando ti viene la voglia di criticare qualcuno» mi disse, «ricordati che non tutti a questo mondo hanno avuto i vantaggi che hai avuto tu.» Non disse altro, ma [...]

Il Grande Gatsby di S.Fitzgerald

rinvii, nella primavera del ventidue venni nell'Est, come credevo, per sempre. Era difficile trovare alloggio in città, ma faceva caldo e io arrivavo da una regione di ampie praterie e alberi incoraggianti; così, quando un collega d'ufficio propose di prendere una casa in società in una cittadina vicina, la sua mi parve un'idea straordinaria. Trovò la casa, un bungalow di cartapesta logora, per ottanta dollari al mese, ma all'ultimo momento la direzione lo [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

 di nuovo il cicaleccio mentre la falsa notizia che si tratti della controfigura di Gilda Gray, delle Folies, fa il giro. La festa è incominciata. La prima sera che andai nella casa di Gatsby ero probabilmente uno dei pochi ospiti veramente invitati. Le persone non erano invitate: andavano. Salivano su macchine che le trasportavano a Long Island e qui, chissà come, finivano alla porta di Gatsby. Arrivati lì, si facevano presentare da qualcuno che conosceva [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

essere stato assorbito esclusivamente dagli avvenimenti di tre notti divise da parecchie settimane. Al contrario queste notti furono avvenimenti del tutto casuali in un'estate piena di avventure; per molto tempo ne fui assorbito infinitamente meno che dalle mie faccende personali. Per la maggior parte del tempo lavorai. La mattina presto il sole gettava la mia ombra verso occidente mentre scendevo di corsa l'abisso bianco della New York inferiore diretto al Probity [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

autentica. La leggenda tutt'intorno diceva: "Orderi de Danilo, Montenegro, Nicolas Rex". «Voltala.» «Maggiore Jay Gatsby» lessi, «per merito straordinario.» «E questa è un altra cosa che porto sempre con me. Un ricordo dei tempi di Oxford. È stata presa nel Trinity Quad. Quello alla mia sinistra è ora il conte di Doncaster.» Era la fotografia di una mezza dozzina di giovanotti in maglione a righe sparsi in un cortile al di là del quale si scorgeva una [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

«Meyer Wolfsheim? No, è un giocatore di professione.» Gatsby esitò, poi aggiunse freddamente: «E quello che ha alterato la serie delle partite nel campionato mondiale di baseball del 1919». «Alterato il campionato mondiale?» ripetei. L'idea fu un vero colpo, per me. Ricordavo naturalmente che nel 1919 era stata alterata la serie delle partite, ma se ci avessi riflettuto sopra l'avrei giudicato un caso, la conseguenza finale di un susseguirsi di circostanze. [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

5 Quella sera, quando ritornai a West Egg, ebbi paura per un momento che la mia casa fosse in fiamme. Erano le due, e l'intero angolo della penisola divampava di luce, che si rifletteva irreale sui cespugli e provocava sottili luccichii prolungati sui fili telegrafici lungo la strada. Svoltando l'angolo vidi che era la casa di Gatsby, accesa dalla torre alla cantina. Per un momento pensai che si trattasse di un altro ricevimento, risoltosi in una partita a [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

Andammo disopra, in camere da letto "in stile", drappeggiate in seta rosa e lavanda e rese vivaci da fiori freschi, in spogliatoi e stanze da biliardo e stanze da bagno coi bagni infossati invadendo una camera dove un uomo in pigiama era disteso sul pavimento intento a esercizi ginnici contro il mal di fegato. Era il signor Klipspringer, il "pensionante". Quella mattina l'avevo visto aggirarsi avidamente sulla spiaggia. Alla fine arrivammo all'appartamento [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

«Sì» ammise la bimba con calma. «Anche zia Jordan ha addosso un vestito bianco.» «Ti piacciono gli amici della mamma?» Daisy la fece girare in modo che vedesse Gatsby. «Ti sembrano carini?» «Dov'è papà?» «Non assomiglia a suo padre» spiegò Daisy. «Assomiglia a me. Ha i capelli come i miei e lo stesso ovale del viso.» Daisy si rimise a sedere sul divano. La bambinaia fece un passo avanti e tese la mano. «Vieni, Pammy.» «Ciao, tesoro.» [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

Le tende di una delle finestre sopra il garage erano state scostate un poco, e Myrtle Wilson stava sbirciando verso la macchina. Era così assorta da non accorgersi di essere osservata, e le emozioni le passarono sul viso l'una dopo l'altra come le immagini in una pellicola girata al rallentatore. Aveva un'espressione stranamente familiare, un'espressione che avevo vista spesso su visi femminili, ma che sul viso di Myrtle Wilson pareva priva di significato e [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

Jay Gatsby, per il momento era un giovanotto senza un soldo e senza passato, e da un minuto all'altro il mantello invisibile dell'uniforme gli poteva scivolare dalle spalle. Così approfittò al massimo del momento. Prese tutto ciò a cui poté arrivare, voracemente e senza scrupoli. Alla fine prese Daisy stessa in una quieta notte d'ottobre, la prese perché non aveva veramente diritto di sfiorarle nemmeno la mano. Avrebbe dovuto disprezzarsi, perché [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

Cincischiò con la coperta ricamata, cercando di toglierla dal letto, e si distese tutto rigido; poi si addormentò di schianto. Quella notte una persona palesemente spaventata telefonò e non volle dare il suo nome prima di sapere chi fosse all'apparecchio. «Sono il signor Carraway» dissi. «Oh!» parve sollevato. «Io sono Klipspringer.» Anch'io fui sollevato, perché questo pareva promettere un altro amico ai funerali di Gatsby. Non volevo che se ne [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

postino di West Egg nella macchina da lavoro, tutti bagnati fino alle ossa. Mentre varcavamo il cancello per entrare in cimitero udii fermarsi una macchina e poi qualcuno che ci seguiva guazzando nel terriccio molle di acqua. Mi guardai attorno. Era quel tale dagli occhiali di gufo che avevo trovato nella biblioteca di Gatsby tre mesi prima intento a meravigliarsi dei libri. Non l'avevo più visto da allora. Non so come avesse saputo del funerale e nemmeno come si [...]

Il GRANDE GATSBY DI F. SCOTT FITZGERALD

  Inizia la pubblicazione del testo integrale de "Il grande Gatsby" da Internet Negli anni più vulnerabili della mia giovinezza, mio padre mi diede un consiglio che non mi è mai più uscito di mente. «Quando ti viene la voglia di criticare qualcuno» mi disse, «ricordati che non tutti a questo mondo hanno avuto i vantaggi che hai avuto tu.» Non disse altro, ma eravamo sempre stati insolitamente comunicativi nonostante il nostro riserbo, e capii che voleva [...]