Scopri tutto su Unione europea dei pagamenti

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Bacio
In rilievo

Bacio

La scheda: Unione europea dei pagamenti

L’Unione europea dei pagamenti (UEP), in inglese European Payments Union (EPU), fu un'organizzazione economica internazionale che esistette tra il 1950 ed il 1958.
Tale istituzione nacque il 1º luglio 1950, con il compito di facilitare la ripresa del commercio europeo. In un momento in cui le riserve delle banche centrali degli Stati europei erano molto basse, la sua funzione era quella di finanziare temporaneamente eventuali deficit delle bilance commerciali dei Paesi che vi aderivano, al fine di non ostacolare il flusso delle importazioni e delle esportazioni, che ne avrebbe altrimenti risentito a causa della carenza di mezzi di pagamento.
Tale istituzione fu inizialmente finanziata con i fondi del Piano Marshall (nella misura di 350 milioni di dollari) e la sua importanza consiste nell'essere stata il primo vero esperimento di cooperazione monetaria in Europa.
L'Unione europea dei pagamenti fu eliminata nel 1958 con la dichiarazione di convertibilità delle valute secondo le indicazioni del Fondo monetario internazionale.
I firmatari furono: Austria, Belgio, Danimarca, Francia, Germania occidentale, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Svezia, Svizzera, Turchia e la Zona anglo-americana del Territorio Libero di Trieste. L'UEP coinvolgeva anche i paesi che aderivano alle aree monetarie dei paesi firmatari: l'area della sterlina, i possedimenti d'oltremare del Belgio, della Francia, dei Paesi Bassi e del Portogallo, e l'Indonesia.


Usa, vice-presidente Pence: forte impegno a collaborazione con Ue

Usa, vice-presidente Pence: forte impegno a collaborazione con Ue

Bruxelles (askanews) - Gli Stati Uniti sono determinati a proseguire la cooperazione con l'Unione europea. Parole e musica del vice presidente degli Stati Uniti Mike Pence nel corso della sua prima visita a Bruxelles dall'insediamento della nuova amministrazione statunitense e dopo l'incontro con il presidente del Consiglio dell'Unione europea Donald Tusk. 'Oggi ho il privilegio, a nome del presidente Trump, di esprimere il deciso impegno degli Stati Uniti a [...]

Ue: Juncker lascia. Anzi no. "Resta per combattere, motivato come il primo giorno"

Ue: Juncker lascia. Anzi no. "Resta per combattere, motivato come il primo giorno"

(Teleborsa)Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea, sarebbe pronto a dimettersi. Anzi no. La smentita arriva direttamente dal portavoce della Commissione europea che all'Ansa assicura: "è qui per restare, per combattere tutte le crisi che l'Europa sta affrontando, dalla Grexit alla Brexit, alla migrazione. Motivato come il primo giorno". "Il fatto di aver annunciato nel 2014 che farà solo un mandato - precisano ancora dalla Commissione Ue - [...]

Ue, Renzi: "Non voglio violare regole, ma cambiarle"

Ue, Renzi: "Non voglio violare regole, ma cambiarle"

Netflix in tutti i Paesi europei, la UE segna la fine del geoblocking

Netflix in tutti i Paesi europei, la UE segna la fine del geoblocking

Dal 2018 sarà possibile sfruttare gli abbonamenti per i servizi online come Netflix e Apple Music in tutti i paesi dell’Unione Europea, senza alcun tipo di restrizione. L’Unione Europea sta infatti definendo le nuove regole region-free per i servizi in questione, e tutti i servizi in abbonamento come Apple Music, Netflix, Amazon Prime Video ed altri dovranno adattare le loro politiche per poter continuare a vendere i propri abbonamenti nei paesi dell’UE. [...]

Merkel: "Nessun club esclusivo tra Paesi UE"

Merkel: "Nessun club esclusivo tra Paesi UE"

(Teleborsa) - Nessun club esclusivo in cui non possano entrare stati membri. E' quanto ha auspicato dal cancelliere tedesco Angela Merkel che parlando di "Europa a diverse velocità" ha ricordato: "È importante che a ogni stato membro sia lasciata aperta la possibilità di collaborare in un nuovo campo. Questa deve essere la base della nostra collaborazione", ha spiegato la cancelliera durante una conferenza stampa a Varsavia con Beata Maria Szydlo primo [...]

Malta: dopo Trump posizione Ue su sanzioni a Russia non cambia

Malta: dopo Trump posizione Ue su sanzioni a Russia non cambia

Roma, (askanews) - La decisione dell'amministrazione americana guidata da Donald Trump di alleggerire le sanzioni imposte alla Russia nell'ottica di un riavvicinamento tra Washington e Mosca, non modifica la posizione dell'Unione europea e non la modifichera' nella presidenza di turno guidata da Malta. Per ridurre o cancellare le sanzioni serve che l'accordo di Minsk sul conflitto ucraino sia implementato. Lo ha dichiarato l'ambasciatore di Malta a Roma, Vanessa [...]

Dopo il roaming, la UE vuole pensionare anche gli abbonamenti online

Dopo il roaming, la UE vuole pensionare anche gli abbonamenti online

Viaggiare in Europa e poter usare in ogni paese dell’Unione il proprio abbonamento online sottoscritto in Italia. Da Netflix a Sky, passando per Spotify. Dopo la moneta unica e i confini, aspettando la chiusura del roaming, saranno anche le app e i servizi in abbonamento a viaggiare liberi all’interno dell’Europa. Le istituzioni dell’Unione hanno mosso un passo avanti grazie a un accordo tra il Parlamento europeo e Malta. L’isola del Mediterraneo ha [...]

Mattarella riceve Tusk, si parla di Ue dopo il monito su Trump

Mattarella riceve Tusk, si parla di Ue dopo il monito su Trump

Roma (askanews) - Il futuro dell'Unione europea e la questione dei migranti sono stati al centro dei colloqui fra il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, in visita a Roma. Una visita che arriva all'indomani della sua decisa presa di posizione nei confronti del presidente americano Donald Trump e a pochi giorni dall'incontro informale dei capi di Stato e di governo dei 27 che si terra' il 3 febbraio a La [...]

UE, nel 2016 salgono le vendite di auto con alimentazione alternativa

UE, nel 2016 salgono le vendite di auto con alimentazione alternativa

(Teleborsa) - Nel 2016 salgono del 4,1% a oltre 609 mila le auto con alimentazione alternativa vendute nella UE. Il dato che si confronta con il 2015 viene rivelato dall'Associazione europea dei produttori di auto (ACEA). Nel dettaglio, sono aumentate le immatricolazioni dei veicoli con alimentazione ibrida elettrica +27,3%, seguite da quelli esclusivamente elettrici ricaricabili +4,8%. Scendono, invece, le vendite delle auto alimentate con carburanti alternativi [...]

Votare non serve. L'UE è una farsa

Votare non serve. L'UE è una farsa

  VOTARE NON SERVE L'UNIONE EUROPEA È UNA FARSA (Ida Magli in "Italianiliberi" del 01/05/2014)   (Bastamonopolio)   Renzi “sfida l’Europa”, come afferma il Corriere della Sera, gridando ai quattro venti che l’Italia terrà fede ai parametri di Maastricht.   Se non fosse che tali affermazioni riguardano sessanta milioni di cittadini italiani troveremmo paradossale o addirittura grottesca la situazione in cui si muove il capo del governo e le leggi che [...]

L'Ue che salva gli animali condannando gli umani

L'Ue che salva gli animali condannando gli umani

  L'UE salva gli animali e condanna gli umani   AL PARLAMENTO EUROPEO ANIMALISTI E ANTIVIVISEZIONISTI SALVERANNO GLI ANIMALI CONDANNANDO GLI UMANI   Si veda anche "La spocchia di Archiagottlieb" Questa è la mia predizione di ciò che avverrà fra poco all'UE. Con essa io sarò detto veggente se così avverrà, oppure cretino se la mia previsione non si avvererà.   Perché sono così sicuro che avverrà ciò che non dovrebbe?   Per una ragione molto semplice: [...]

Agli storditi salvatori dell'UE dall'interno

Agli storditi salvatori dell'UE dall'interno

  Nereo Villa - Agli storditi che, dopo avere creduto nell’URSS, oggi credono nell’UE, SUA REINCARNAZIONE… ovvero Agli storditi salvatori dell'UE dall'interno   Che senso può avere l’impegno (che molti oggi difendono, M5S compreso) a lavorare all’interno dell’UE, quando il senso dell’UE non è stato ancora verificato? E poi che senso può avere il concetto di verifica, se quello di verità è in crisi?   PRETENDERE DI TRASFORMARE L’UE [...]

Gentiloni: rispetto regole Ue ma no manovre depressive

Gentiloni: rispetto regole Ue ma no manovre depressive

Roma, 27 gen. (askanews) – “Rispetteremo le regole europee ma lo faremo senza manovre che possano avere effetti depressivi e continuando la nostra azione riformatrice”. Così il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, al termine dell’incontro con il premier spagnolo, risponde a Madrid chi chiede se ci sarà una manovra correttiva dei conti pubblici come vorrebbe l’Europa. “L’espressione manovra correttiva – aggiunge – mi crea qualche scompenso. [...]

Manovra, botta e risposta fra Italia e UE. Dombrovskis: "Attendiamo dettagli e impegni chiari"

Manovra, botta e risposta fra Italia e UE. Dombrovskis: "Attendiamo dettagli e impegni chiari"

(Teleborsa) - Ancora un botta e risposta fra Roma e Bruxelles sulla delicatissima questione della manovra correttiva, che Bruxelles si aspetta dall'Italia per far quadrare i conti con gli impegni del Patto di stabilità e che il governo italiano sa tentando di evitare a tutti i costi. Il governo italiano avrebbe risposto alla lettera inviata qualche tempo fa con la richiesta di uno "sconto" di 1 miliardo per i nuovi episodi del terremoto. Una richiesta che e il [...]

Padoan dice che una procedura di infrazione Ue sarebbe un grosso problema

Padoan dice che una procedura di infrazione Ue sarebbe un grosso problema

Bruxelles, 27 gen. (askanews) – Il governo procederà, “già dalla prossima settimana”, a prendere le misure concrete e a stanziare le spese necessarie per far fronte all’emergenza terremoti, e questo “indipendentemente da come si risponderà alla richiesta della Commissione europea” di una correzione di bilancio per ridurre il deficit strutturale. Ma una eventuale procedura per deficit eccessivo da parte della Commissione “sarebbe un grosso problema [...]

Gentiloni vola a Madrida da Rajoy, "l'Ue dia prova di flessibilità"

Gentiloni vola a Madrida da Rajoy, "l'Ue dia prova di flessibilità"

Roma, 27 gen. (askanews) – Spagna e Italia “devono contribuire al rafforzamento del progetto europeo” perché eventi come la Brexit evidenziano la necessità di “realizzare un’Unione più coesa, più efficace nell’assunzione di decisioni e con maggiore ambizione politica”; ma allo stesso tempo l’Ue deve dare prova di “flessibilità” sui conti, “non ostacolando l’impulso alla necessaria crescita economica”. E’ quanto ha detto in [...]

Ora anche l'Ue diventa 'populista': proposto un reddito minimo per tutti

Ora anche l'Ue diventa 'populista': proposto un reddito minimo per tutti

Un po' di populismo per tenere a bada i populismi che avanzano in Europa: sembra questo il senso delle ultime mosse dell'Unione Europea, che starebbe studiando un piano per introdurre a livello comunitario un reddito minimo di base, cavallo di battaglia di diversi movimenti europei - di destra e di sinistra - ribattezzati come 'populisti'. Il concetto è semplice: chi ottiene un reddito fisso mensile dall’organo governativo europeo, difficilmente sarà spinto ad [...]

Brexit, Theresa May: Libro Bianco per strategie d'uscita dalla Ue

Brexit, Theresa May: Libro Bianco per strategie d'uscita dalla Ue

Londra (askanews) - Un libro bianco sulla Brexit. Lo ha annunciato a sorpresa il premier britannico Theresa May nel corso del Question Time alla camera dei Comuni, sostenendo che Downing Street, cosi' come richiesto dai deputati laburisti e da alcuni conservatori, e' pronta a mettere nero su bianco le linee strategiche per la Brexit e presentarle al parlamento di Westminster, in vista del voto sulla proposta di legge che attiva il famoso articolo 50 sull'uscita del [...]

Terremoto, l'UE triplica i fondi e salva tremila aziende

Terremoto, l'UE triplica i fondi e salva tremila aziende

(Teleborsa) - Commissione Europea al fianco degli agricoltori e allevatori terremotati, ora a rischio di sopravvivenza. In particolare il Commissario per l'Agricoltura, Phil Hogan, ha annunciato una serie di misure "destinate a dare una risposta concreta alle aree che sono state devastate da questi drammatici eventi", integrando la quota dei 21 milioni di euro di fondi UE ricevuti a luglio 2016 stanziata per le regioni colpite dal sisma con fondi nazionali fino [...]

UE, Calenda: più investimenti per combattere populismi

UE, Calenda: più investimenti per combattere populismi

(Teleborsa) - "E' fondamentale investire in educazione e nelle competenze, è il miglior antidoto alla crescita del populismo nelle democrazie occidentali, il mondo ha un grado di complessità oggi straordinariamente superiore a quello che eravamo abituati e c'è necessità di comprenderlo meglio, altrimenti le società si fratturano ed è quello che sta accadendo". Lo ha affermato Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo economico, nel corso della Conferenza [...]