Vaccine

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Theresa May
In rilievo

Theresa May

Vaccino

La scheda: Vaccino

La vaccinazione è un fondamentale intervento di Sanità pubblica, che si prefigge di proteggere sia l'individuo che la comunità. Le vaccinazioni sono un presidio preventivo fondamentale per la salute, la cui introduzione ha permesso di ridurre in pochi decenni, in modo sicuro ed estremamente rilevante, l'incidenza di malattie gravi e potenzialmente letali che erano diffuse da millenni, la mortalità dei bambini vaccinati e varie forme di disabilità nel mondo.
I vaccini utilizzati correntemente rispondono a rigorosi criteri di efficacia dell'azione vaccinale e di sicurezza clinica del preparato.
Tra i vaccini più diffusi: vaccino antivaioloso, vaccino antirabbico, antitetanico, vaccino antipoliomielitico, vaccino antitubercolare, vaccino antinfluenzale, vaccini plurivalenti (ad esempio vaccino trivalente), anti-epatite A e molti altri.


In Italia esistono dei vaccini obbligatori per legge e vaccini raccomandati. Entrambi seguono un calendario vaccinale ben definito. Esistono anche delle vaccinazioni consigliate da effettuare in caso di viaggi all'estero, in particolare in Stati o zone caratterizzate da un'alta endemia per determinate patologie infettive.
Il Decreto Ministeriale del 7 aprile 1999 (e il Piano Sanitario Nazionale 1998-2000 di cui ord. n. 228 del 10/12/1998) stabiliva che le vaccinazioni obbligatorie fossero quattro: antidifterite, antitetanica, antipoliomielite antiepatite virale B. Le vaccinazioni consigliate non obbligatorie in età pediatrica erano: l'antimorbillo-parotite-rosolia (MPR), la vaccinazione contro le infezioni invasive da Haemophilus influenzae b, l'antimeningococcica, l'antiparotite, l'antirosolia.
A seguito della legge n. 119 del 31 luglio 2017, nata per rendere obbligatorie le vaccinazioni nei confronti di malattie a rischio epidemico e per raggiungere e mantenere la soglia di copertura vaccinale del 95%, come raccomandato dall'OMS, il Governo Gentiloni reintroduce l'obbligatorietà delle vaccinazioni per i minori fino ai 16 anni aggiungendo, alle quattro già obbligatorie (difterite, tetano, poliomielite ed epatite B), quelle per morbillo, parotite e rosolia, pertosse, Haemophilus tipo b e varicella. La stessa legge prevede inoltre quattro vaccinazioni fortemente raccomandate, ma non obbligatorie, ad offerta attiva e gratuita da parte di Regioni e Province autonome: l'anti-meningococcica B, l'anti-meningococcica C, l'anti-pneumococcica e l'anti-rotavirus.
Le vaccinazioni obbligatorie, per i nati dal 2001, secondo il calendario di riferimento, sono gratuite.
Per chi non vaccina i figli è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria da 100 euro a 500 euro proporzionata alla gravità dell'inosservanza (es. vaccinazioni omesse). Le nuove regole entreranno in vigore dall'anno scolastico 2017/2018. La sanzione estingue l'obbligo della vaccinazione ma non permette comunque la frequenza all'asilo nido e alle scuole dell'infanzia a meno di adempimento delle vaccinazioni. L'esonero è previsto "ove sussista un accertato pericolo per la salute dell'individuo".
Nel 2007 la Regione Veneto sospese l'obbligo vaccinale proponendo tutte le vaccinazioni come raccomandate o consigliate. Il 15 luglio 2017, a seguito dell'approvazione del decreto-legge n.73 del 7 giugno 2017 (poi convertito in legge), il governatore della Regione Veneto Luca Zaia annunciò il ricorso alla Corte Costituzionale per presunta incostituzionalità del provvedimento.

Vaccini: 4 bambini esclusi dall'asilo

Vaccini: 4 bambini esclusi dall'asilo

(ANSA) – TRANI, 16 MAG – A quattro alunni non in regola con le vaccinazioni è stato impedito ieri l’accesso alla scuola dell’infanzia ‘San Paolo’ di Trani. Ieri, racconta al Corriere del Mezzogiorno della Puglia il papà di uno dei due piccoli, “è stato impedito il regolare accesso all’asilo a quattro bambini, tra cui mio figlio. Una bidella posizionata davanti al cancello, rigorosamente chiuso, permetteva l’ingresso a tutti i bambini tranne [...]

MARTINELLI: Vaccini, parla la mamma del varicella party

MARTINELLI: Vaccini, parla la mamma del varicella party

Una mamma contraria ai vaccini ha pubblicato un post in cui invitava le altre mamme a un "Varicella Party", scatenando le polemiche

Vaccini: Zaia,non dialogo ma coercizione

Vaccini: Zaia,non dialogo ma coercizione

(ANSA) – PADOVA, 4 MAG – Il governatore Luca Zaia torna sul tema vaccini, dopo le difficoltà verificatesi in molte scuole, criticando che il Governo – sostiene – abbia scelto la strada della coercizione anzichè il dialogo. “Il nostro modello – spiega – puntava sul dialogo, si è deciso per la coercizione e questi sono i risultati”. “Ho tentato di fare un decreto – ha ricordato il presidente del Veneto – che portasse i bimbi delle scuole [...]

Vaccini: contattano Usl, bimbi riammessi

Vaccini: contattano Usl, bimbi riammessi

(ANSA) – PADOVA, 3 MAG – Sono entrati regolarmente all’asilo, stamane, i tre bambini non vaccinati dell’istituto comprensivo V ‘Donatello’ di Padova che rischiavano di rimanere a casa, dopo la telefonata di avvertimento fatta ieri dalla preside alle famiglie. La dirigente, Lucia Marcuzzo, aveva informato i genitori dei tre piccoli (due stranieri e un italiano) che in assenza della documentazione richiesta oltre la proroga sui vaccini del 30 aprile i [...]

Vaccini, bimbi irregolari a scuola a Aosta, ma non a Torino

Vaccini, bimbi irregolari a scuola a Aosta, ma non a Torino

Caos vaccini al Nord-Ovest. Mentre nel Torinese alcuni bambini non in regola sono stati esclusi da asili e scuole, il contrario avviene in Val D’Aosta. Primi effetti, a Torino, della legge Lorenzin sull’obbligatorietà dei vaccini. La dirigente scolastica delle scuole materne Keller e Kandinskij, nel quartiere Mirafiori, ha notificato alle famiglie di due bambini il divieto a presentarsi in classe fino a quando non saranno in regola con le vaccinazioni. “Lo [...]

Vaccini: preside, tenete a casa 3 bimbi

Vaccini: preside, tenete a casa 3 bimbi

(ANSA) – PADOVA, 2 MAG – La proroga per mettersi in regola con i vaccini è scaduta anche in Veneto il 30 aprile, ma nonostante si ipotizzino circa 21mila minori ancora completamente scoperti non vi sono state ad oggi vere esclusioni degli inadempienti da scuole e asili. A Padova, tuttavia, la preside dell’Istituto comprensivo “Donatello”, Lucia Marcuzzo, ha chiesto a tre famiglie di tenere a casa dai prossimi giorni i figli non ancora vaccinati. Non si [...]

Vaccini, ammessi 8 bambini non in regola

Vaccini, ammessi 8 bambini non in regola

(ANSA) – AOSTA, 2 MAG – Scaduti i termini per l’adempimento dell’obbligo vaccinale, in Valle d’Aosta otto bambini non in regola con le norme nazionali sono stati ugualmente ammessi a scuola; di questi sette negli asili nido e uno nella scuola dell’infanzia. Lo riferisce all’ANSA Stefano Minetti, presidente dell’associazione Pro libera scelta Vda. “Nessuno si è assunto la responsabilità di non far entrare a scuola i bambini, anche a causa di un [...]

Vaccini, no scuola per 2 bimbi a Torino

Vaccini, no scuola per 2 bimbi a Torino

(ANSA) – TORINO, 2 FEB – Primi effetti, a Torino, della legge Lorenzin sull’obbligatorietà dei vaccini. La dirigente scolastica delle scuole materne Keller e Kandinskij, nel quartiere Mirafiori, ha notificato alle famiglie di due bambini il divieto a presentarsi in classe fino a quando non saranno in regola con le vaccinazioni. “Lo impone la legge – spiega la preside, Elena Cappai – e sino a quando non riceverò i documenti che attestano l’avvenuta [...]

Vaccini, oggi ultimo giorno per mettersi in regola

Vaccini, oggi ultimo giorno per mettersi in regola

 Giornata clou, oggi, per la vicenda vaccini: entro lunedì 30 aprile, infatti, i dirigenti scolastici sono chiamati a trasmettere la documentazione fornita da genitori, tutori o affidatari per gli obblighi vaccinali alle Asl. Si tratta di adempimenti fondamentali, visto che per i servizi educativi all’infanzia e per le scuole dell’infanzia (0-6 anni) la presentazione della documentazione rappresenta un requisito fondamentale per l’accesso nelle strutture [...]

FOTO: Vaccino

Edward Jenner

Edward Jenner

Preparazione di virus attenuati coltivati in uova di pollo. Il vaccino antinfluenzale è un esempio di vaccino preparato in questo modo.

Preparazione di virus attenuati coltivati in uova di pollo. Il vaccino antinfluenzale è un esempio di vaccino preparato in questo modo.

Vignetta satirica di James Gillray del 1802: Edward Jenner è intento a vaccinare delle persone dal vaiolo ma il vaccino, anziché prevenire la malattia, dà vita a delle vacche che escono dalla pelle.

Vignetta satirica di James Gillray del 1802: Edward Jenner è intento a vaccinare delle persone dal vaiolo ma il vaccino, anziché prevenire la malattia, dà vita a delle vacche che escono dalla pelle.

La bambina neozelandese Charlotte Clverley-Bisman, colpita all'età di sei mesi da un'infezione meningococcica. A causa di tale infezione rischiò la vita e dovette subire l'amputazione di tutti gli arti. La bambina era ancora troppo piccola per essere vaccinata, ma un'adeguata copertura vaccinale da parte della popolazione avrebbe potuto evitarle tutto questo tramite l'immunità di gregge.

La bambina neozelandese Charlotte Clverley-Bisman, colpita all'età di sei mesi da un'infezione meningococcica. A causa di tale infezione rischiò la vita e dovette subire l'amputazione di tutti gli arti. La bambina era ancora troppo piccola per essere vaccinata, ma un'adeguata copertura vaccinale da parte della popolazione avrebbe potuto evitarle tutto questo tramite l'immunità di gregge.

Vaccini, ultimo giorno per mettersi in regola

Vaccini, ultimo giorno per mettersi in regola

Scuole invieranno ad Asl documentazione per bimbi 0-6 anni

Scuola e vaccini: da oggi in regola

Scuola e vaccini: da oggi in regola

Oggi è l'ultimo giorno per i genitori che devono mettere in regola i figli più piccoli con le vaccinazioni.

Vaccino antitumore disponibile entro un anno: «Elimina il cancro senza chemioterapia»

Vaccino antitumore disponibile entro un anno: «Elimina il cancro senza chemioterapia»

    . seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping . .   Vaccino antitumore disponibile entro un anno: «Elimina il cancro senza chemioterapia» Il sogno di un vaccino contro il cancro presto potrebbe diventare realtà. Grazie a uno studio effettuato da un’equipe guidata dal professore Ronald Levy della Stanford University, entro un anno sarà disponibile un nuovo vaccino che potrà salvare la vita molte persone. Gli esperimenti condotti sui topi hanno [...]

Stretta Ue sui vaccini, piani nazionali entro il 2020

Stretta Ue sui vaccini, piani nazionali entro il 2020

Copertura almeno al 95%. Occorre combattere la disinformazione

Mentana: "Battaglie oscurantiste sui vaccini"

Mentana: "Battaglie oscurantiste sui vaccini"

Il direttore del tg di La7 risponde agli hater sui vaccini

Ue, entro il 2020 Paesi adottino piani di copertura per i vaccini

Ue, entro il 2020 Paesi adottino piani di copertura per i vaccini

Sviluppare e attuare piani di vaccinazione nazionali e regionali entro il 2020, con un obiettivo di copertura di almeno il 95% per il morbillo. E’ una delle raccomandazioni della Commissione Ue per rafforzare la cooperazione tra i Paesi Ue nella lotta contro le malattie che possono essere prevenute con i vaccini. Tra le venti azioni suggerite dall’Esecutivo Ue, la creazione, entro il 2019, di un portale europeo di informazioni sulla sicurezza dei vaccini al [...]

Nel 2016 morti 1,4 mln bimbi per mancanza vaccini

Nel 2016 morti 1,4 mln bimbi per mancanza vaccini

Unicef, colpiti da malattie prevenibili, da polmonite a morbillo

Vaccini: Italia in rimonta ma meta' regioni sotto soglia

Vaccini: Italia in rimonta ma meta' regioni sotto soglia

Lorenzin, mamme hanno capito ma sfida non ancora vinta

Vaccini, migliora la copertura ancora 10 regioni  sotto soglia

Vaccini, migliora la copertura ancora 10 regioni sotto soglia

    Migliora in tutta Italia la copertura vaccinale, sia per i vaccini obbligatori come la polio e il morbillo che per quelli non obbligatori come quello contro il meningococco. La maggior parte delle regioni italiane, 11 su 21 (Trento e Bolzano sono considerate due aree circoscrizionali separate a livello sanitario), raggiunge l’obiettivo di immunizzare almeno il 95% dei nuovi nati con il vaccino esavalente. Ma la copertura a livello nazionale è leggermente [...]

Vaccini, Lorenzin commenta i dati: positivi, critiche 5 regioni

Vaccini, Lorenzin commenta i dati: positivi, critiche 5 regioni

Roma, (askanews) - "I dati sono veramente molto positivi, immaginate che sono dati che registrano il 2017, i primi mesi dell'entrata in vigore della norma, fino appunto al dicembre, dove registriamo un incremento notevolissimo, più 1,1% rispetto alla famosa esavalente, il punto di valutazione è quello della polio, più del 4% di aumenti delle coperture sul morbillo": così la ministra della Salute Beatrice Lorenzin, in una conferenza stampa al ministero in [...]