Omicidio di Yara Gambirasio

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Risultati relativi a Omicidio di Yara Gambirasio. Cerca invece Yara Gambirasio.

Vedi anche

Tina Cipollari
In rilievo

Tina Cipollari

La scheda: Omicidio di Yara Gambirasio

L'omicidio di Yara Gambirasio (21 maggio 1997 - 26 novembre 2010) è un caso di cronaca nera che ha visto vittima una ragazza tredicenne di Brembate di Sopra (BG), scomparsa il 26 novembre 2010.
Il caso ha assunto una grande rilevanza mediatica, oltre che per la giovane età della vittima, per l'efferatezza del crimine e per diversi avvenimenti nel corso delle indagini, come l'arresto e il successivo proscioglimento di un primo sospettato, le circostanze del ritrovamento del corpo e le complesse modalità per l'individuazione dell'omicida. Il relativo procedimento giudiziario è giunto al secondo grado di giudizio nel luglio 2017, confermando la sentenza di condanna all'ergastolo pronunciata in primo grado il 1º luglio 2016 nei confronti di Massimo Giuseppe Bossetti, riconosciuto come unico colpevole.


Il caso Yara Gambirasio

Il caso Yara Gambirasio

Quarto Grado Files, un fatto di cronaca in un minuto

EVENTI: Omicidio di Yara Gambirasio

Il 5 dicembre 2010 viene fermato a bordo di una nave diretta a Tangeri e indagato l'operaio marocchino Mohammed Fikri, che lavora in un cantiere edile di Mapello, dove i cani molecolari sembrano aver rilevato l'ultima traccia di Yara.

Il 5 dicembre 2010 viene fermato a bordo di una nave diretta a Tangeri e indagato l'operaio marocchino Mohammed Fikri, che lavora in un cantiere edile di Mapello, dove i cani molecolari sembrano aver rilevato l'ultima traccia di Yara.

Il 28 febbraio 2015 vengono chiuse le indagini e per Bossetti, che resta l'unico indagato, viene chiesto il rinvio a giudizio.

Il 27 aprile 2015 si apre con l'udienza preliminare davanti al GUP del tribunale di Bergamo il processo di primo grado, con l'accusa di omicidio volontario aggravato e calunnia nei confronti di un collega.

Il 28 febbraio 2015 vengono chiuse le indagini e per Bossetti, che resta l'unico indagato, viene chiesto il rinvio a giudizio.

Il 27 aprile 2015 si apre con l'udienza preliminare davanti al GUP del tribunale di Bergamo il processo di primo grado, con l'accusa di omicidio volontario aggravato e calunnia nei confronti di un collega.

Il 16 giugno 2014 viene arrestato Massimo Giuseppe Bossetti, un muratore incensurato di 44 anni.

Il 16 giugno 2014 viene arrestato Massimo Giuseppe Bossetti, un muratore incensurato di 44 anni.

Il 17 luglio 2017 la Corte d'Appello di Brescia conferma la sentenza del primo grado di giudizio, giudicando Bossetti colpevole e condannandolo all'ergastolo.

Il 17 luglio 2017 la Corte d'Appello di Brescia conferma la sentenza del primo grado di giudizio, giudicando Bossetti colpevole e condannandolo all'ergastolo.

Yara, Bossetti unico colpevole

Yara, Bossetti unico colpevole

L'avvocato Salvagni: "Sentenza completamente fuori strada" e ha presentato il ricorso in Cassazione contro la sentenza all'ergastolo.

Yara Gambirasio, condannare un uomo fa sempre comodo

Yara Gambirasio, condannare un uomo fa sempre comodo

Forse non tutti sanno che sulla giacca di Yara Gambirasio, la ragazza violentata e uccisa nel bergamasco nel 2010, è stato trovato il dna anche della sua allenatrice, Silvia Brena. Stranamente però nessuno ne ha parlato e nessuno lo ha mai preso in considerazione. Giornali, telegiornali, programmi di approfondimento giornalistico si sono accaniti contro un uomo, Massimo Bossetti, condannato all'ergastolo per l'omicidio della ragazza, e mai, nemmeno una volta, [...]

Yara, solo parenti al funerale della mamma di Bossetti

Yara, solo parenti al funerale della mamma di Bossetti

Niente telecamere, niente giornalisti. Don Giulio Albani, il parroco della chiesa di Mozzo (Bergamo), dove si celebrano i funerali di Ester Arzuffi ha spiegato, prima della celebrazione, che sarebbero stati ammessi ad assistere solo i parenti. Per il funerale della mamma è arrivato dal carcere di Bergamo anche Massimo Bossetti, condannato in appello per l’omicidio di Yara Gambirasio, che ha avuto un permesso dalla corte d’appello di Brescia. Bossetti è [...]

Yara: Bossetti scrive ai giudici della Cassazione

Yara: Bossetti scrive ai giudici della Cassazione

Spera in nuova perizia dna, prima udienza il 12 ottobre

Yara: 12 ottobre Cassazione per Bossetti

Yara: 12 ottobre Cassazione per Bossetti

(ANSA) – MILANO, 30 MAR – Si terrà il 12 ottobre in Cassazione l’udienza per discutere il ricorso di Massimo Bossetti, condannato all’ergastolo anche in appello per l’omicidio della tredicenne Yara Gambirasio. I difensori del muratore di Mapello hanno depositato un articolato ricorso di quasi 600 pagine per contestare gli elementi in base ai quali i giudici bergamaschi e bresciani avevano inflitto il carcere a vita a Bossetti, ritenuto responsabile [...]

Caso Yara: "Bossetti è innocente"

Caso Yara: "Bossetti è innocente"

Queste le parole dell'Avv. Salvagni, convinto dell'innocenza del suo assistito che continua a proclamarsi innocente.

Caso Yara: Parla Marita Bossetti

Caso Yara: Parla Marita Bossetti

La moglie di Bosseti parla di lui come un uomo provato dopo le parole del giudice Fischetti che rifiuta la super perizia

Caso Yara: Chi è veramente Bossetti?

Caso Yara: Chi è veramente Bossetti?

E' uno spregevole assassino oppure un padre e un marito modello?

Caso Yara: parla l'Avv. Salvagni

Caso Yara: parla l'Avv. Salvagni

Claudio Salvagni, chiede un'altra perizia per Bossetti, se non verrà accordata non c'è alcuna speranza per il muratore.

Caso Yara: "Valida la prova del Dna"

Caso Yara: "Valida la prova del Dna"

Il Giudice Fischetti dice che il DNA è una prova granitica, e quindi Bossetti merita senza alcun dubbio l'ergastolo.

Yara Gambirasio: parla la mamma di Bossetti

Yara Gambirasio: parla la mamma di Bossetti

Le prime dichiarazioni della donna dopo l'uscita delle motivazioni dell'appello che confermano l'ergastolo per il figlio

Yara Gambirasio: le motivazioni della sentenza

Yara Gambirasio: le motivazioni della sentenza

Secondo la Corte il Dna è di Bossetti e l'uomo avrebbe ucciso perché respinto.

Yara: appello, contro Bossetti dna granitico e altro

Yara: appello, contro Bossetti dna granitico e altro

In 400 pagine le motivazioni sulla conferma dell'ergastolo al muatore

Il giallo di Yara

Il giallo di Yara

I legali di Bossetti contestano la prova regina del Dna nonostante le condanne.

Omicidio Yara, ergastolo per Bossetti. Provocazione Difesa: 'Se c'è Dna non si faccia processo'

Omicidio Yara, ergastolo per Bossetti. Provocazione Difesa: 'Se c'è Dna non si faccia processo'

Ergastolo per Massimo Bossetti. La Corte d’Assise d’Appello di Brescia ha confermato la condanna al muratore di Mapello per l’omicidio di Yara Gambirasio. Ricalcata in pieno la sentenza di primo grado. “Che il Parlamento faccia una norma: se c’è il Dna non facciamo nemmeno il processo, che altrimenti è una farsa”. E’ la provocazione di Claudio Salvagni, uno dei difensori di Massimo Bossetti ai microfoni di ‘Radio Anch’io’. Salvagni ha [...]

Caso Yara, confermato l'ergastolo a Bossetti

Caso Yara, confermato l'ergastolo a Bossetti

Confermato in appello l'ergastolo per Massimo Bossetti. La decisione dopo 15 ore di Camera di Consiglio.

Omicidio Yara, per Bossetti ergastolo anche in appello

Omicidio Yara, per Bossetti ergastolo anche in appello

Brescia (askanews) - Condannato all'ergastolo anche in appello. Alla Corte d'Assise d'Appello di Brescia sono servite 15 ore per arrivare a confermare la sentenza del primo grado di giudizio sull'omicidio di Yara Gambirasio. Il collegio presieduto da Enrico Fischetti ha stabilito che Massimo Bossetti, 47 anni, residente a Mapello, sposato con Marita Comi e padre di tre figli, è colpevole. Fu lui a sequestrare Yara fuori dalla Polisportiva di Brembate Sopra la [...]

Yara, confermata la condanna all'ergastolo per Bossetti. Lui e la moglie in lacrime

Yara, confermata la condanna all'ergastolo per Bossetti. Lui e la moglie in lacrime

La Corte d’Assise d’Appello di Brescia ha confermato la condanna all’ergastolo di Massimo Bossetti per l’omicidio di Yara Gambirasio. Ricalcata in pieno la sentenza di primo grado. La moglie di Bossetti, Marita Comi, non è riuscita a trattenere le lacrime dopo la conferma della condanna per il marito. La donna era in aula con gli avvocati e la madre dell’imputato. Prima che Bossetti fosse riportato in carcere ha salutato la suocera, Ester Arzuffi, e la [...]