mafia

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Sistema elettorale
In rilievo

Sistema elettorale

La scheda: Mafia

Il termine organizzazione di stampo mafioso indica una particolare e specifica tipologia di organizzazione criminale, dotata di peculiari caratteristiche.
Una delle organizzazioni del genere più famosa è nota come cosa nostra (si tratta della Mafia propriamente detta), espressione riferentesi alla mafia siciliana, che venne utilizzata per la prima volta pubblicamente dal primo pentito statunitense Joe Valachi.

Mafia e scommesse:arrestato Tommy Parisi

Mafia e scommesse:arrestato Tommy Parisi

(ANSA) – BARI, 16 NOV – Finisce in carcere dopo due giorni di latitanza Tommy Parisi, il figlio cantante del boss del quartiere Japigia di Bari Savinuccio, coinvolto nell’indagine della Dda di Bari su un presunto giro di scommesse on line illegali gestite. Oltre a lui la misura cautelare eseguita lo scorso 14 novembre ha riguardato altre 21 persone, tra cui il pluripregiudicato Vito Martiradonna e i suoi tre figli Francesco, Mariano e Michele, decine di [...]

Mafia ed estorsioni a Palermo, arrestate 10 persone

Mafia ed estorsioni a Palermo, arrestate 10 persone

Roma, (askanews) - Dieci persone sono state arrestate dai carabinieri di Palermo perché ritenute a vario titolo responsabili di estorsioni, con l'aggravante di avere favorito Cosa nostra. Le indagini sono il risultato degli approfondimenti successivi all'operazione Talea che, il 5 dicembre 2017, aveva consentito di disarticolare la struttura di vertice dei mandamenti mafiosi di Resuttana e San Lorenzo-Tommaso Natale, con l'arresto fra gli altri di Maria Angela Di [...]

MAFIA E ( l'inutile) ANTIMAFIA.

MAFIA E ( l'inutile) ANTIMAFIA.

  Stamattina abbiamo appreso che migliaia di calabresi, siciliani, pugliesi e campani con qualche lucano, si stanno spostando verso il nord, come se volessero eguagliare la marcia dei sud americani verso gli Stati uniti. In questo, preciso momento,  sono tutti ammassati ai confini del Lazio dove il governatore Zingaretti ha schierato, con l’ausilio della sindaca di Roma Raggi, migliaia di vigili urbani. Molto probabilmente sono tutti mafiosi, camorristi, [...]

"Mafia, camorra, 'ndrangheta..."

"Mafia, camorra, 'ndrangheta..."

Il Ministro Matteo Salvini è risoluto!

Parole pesanti come il piombo da Giovanni Impastato, fratello di Peppino: “La mafia non è l’anti-stato, è proprio nel cuore delle istituzioni”

Parole pesanti come il piombo da Giovanni Impastato, fratello di Peppino: “La mafia non è l’anti-stato, è proprio nel cuore delle istituzioni”

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Parole pesanti come il piombo da Giovanni Impastato, fratello di Peppino: “La mafia non è l’anti-stato, è proprio nel cuore delle istituzioni” La storia di Giuseppe Impastato è quella di una battaglia iniziata 50 anni fa dal fratello maggiore, Peppino, che lui ha scelto di portare avanti per «restituire dignità alla sua memoria». È un uomo che negli anni ha visto morire lo [...]

Era uno schifo anche senza mafia nigeriana

Era uno schifo anche senza mafia nigeriana

Mafia e scommesse:si cerca figlio Parisi

Mafia e scommesse:si cerca figlio Parisi

(ANSA) – BARI, 14 NOV – Ci sono anche Tommy Parisi, il figlio cantante del boss di Bari Savinuccio, e il pluripregiudicato Vito Martiradonna, detto ‘Vitin l’Enèl’ (considerato cassiere del clan Capriati e oggi un ‘bookmaker’) tra i 22 destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dalla Gdf nell’ambito di una indagine della Dda di Bari su un giro di scommesse online illegali gestite della mafia, con cui i due clan avrebbero [...]

Le mani di mafia e 'ndrangheta sulle scommesse online, 68 arresti

Le mani di mafia e 'ndrangheta sulle scommesse online, 68 arresti

Roma (askanews) - "Follow the money". Seguendo il vecchio detto spesso usato da Giovanni Falcone gli investigatori sono riusciti a ricostruire finanziamenti e investimenti di una rete criminale ramificata in tutta Italia che gestiva un enorme giro miliardario di scommesse on-line. Da qui il mega blitz che dalle prime luci del giorno ha portato all'arresto di 68 persone. Tra questi compaiono diversi importanti esponenti della criminalità organizzata pugliese, [...]

Mani della mafia sul gioco on-line

Mani della mafia sul gioco on-line

Mafia e 'ndrangheta nel mercato della raccolta illecita delle scommesse online.

Mafia: soldi cosche in settore rifiuti

Mafia: soldi cosche in settore rifiuti

(ANSA) – PALERMO, 9 NOV – Cospicue quantità di denaro delle cosche investite nel settore della raccolta e dello smaltimento di rifiuti attraverso una serie di imprese di cui erano i gestori di fatto senza ricoprire alcuna carica né possedere quote azionarie. Sono le accuse nei confronti di tre presunti appartenenti a due famiglie mafiose arrestati dagli uomini del Nucleo di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza di Palermo. Sono Cesare Lupo, Antonino [...]

Mafia: arrestato reggente clan Bari

Mafia: arrestato reggente clan Bari

(ANSA) – BARI, 05 NOV – Agenti della Squadra Mobile della Polizia di Stato hanno arrestato per estorsione pluriaggravata di stampo mafioso, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia di Bari, Carlo Alberto Baresi, di 45 anni, che, secondo gli inquirenti, sarebbe attualmente il ‘reggente’ del gruppo criminale che fa capo alla famiglia ‘Strisciuglio’. L’arresto è stato fatto nell’ambito di una attività di indagine avviata nel settembre [...]

Mafia Ostia:Fasciani,chiesti 177 anni

Mafia Ostia:Fasciani,chiesti 177 anni

(ANSA) – ROMA, 31 OTT – Condanne per complessivi 177 anni di reclusione sono state chieste dal Pg Giancarlo Amato nel secondo processo d’appello che vede sul banco degli imputati presunti appartenenti al clan Fasciani di Ostia. Al nuovo dibattimento d’appello si è arrivati dopo un rinvio da parte della Cassazione che ha ordinato il nuovo processo per valutare l’esistenza dell’accusa di mafia a carico degli accusati; imputazione che è decaduta in [...]

Mafia, arrestato a Palermo fedelissimo di Matteo Messina Denaro

Mafia, arrestato a Palermo fedelissimo di Matteo Messina Denaro

Roma, (askanews) - Colpo alla mafia: la Polizia di Stato ha arrestato Leo Sutera, anziano boss di Sambuca di Sicilia fedelissimo di Matteo Messina Denaro, indagato per associazione a delinquere di stampo mafioso. Il provvedimento arriva al termine di una complessa attività d'indagine che ha permesso di individuare Sutera come capo di "Cosa Nostra" agrigentina. Leo Sutera è da sempre considerato ai vertici dell'associazione mafiosa agrigentina anche grazie ai [...]

Mafia: piano controllo distribuzione farmaci, 8 arresti

Mafia: piano controllo distribuzione farmaci, 8 arresti

Indagini del Ros di Messina su gruppo Romeo-Santapaola

Distruzione farmaci, infiltrazione mafia

Distruzione farmaci, infiltrazione mafia

(ANSA) – MESSINA, 29 OTT – Carabinieri del Ros, coordinati dalla Procura di Messina, hanno arrestato 8 persone per associazione mafiosa, traffico di influenze illecite, estorsione e turbata libertà degli incanti, aggravati dall’avere agevolato il gruppo Romeo-Santapaola. Al centro dell’inchiesta ‘Beta 2’ la collaborazione di Biagio Grasso che ha ricostruito, tra l’altro, gli interessi del gruppo anche nella gestione di distribuzione farmaci tra la [...]

Schemi e pizzini

Schemi e pizzini

Lo spionaggio tattico

Gdf sequestra beni a famigliari mafioso

Gdf sequestra beni a famigliari mafioso

(ANSA) – MILANO, 27 OTT – La Gdf di Como e il Centro Operativo di Milano della Direzione Investigativa Antimafia hanno eseguito un decreto emesso dal Tribunale di Como, su proposta del direttore della Dia, nei confronti degli eredi e dei prestanome di un condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso, nato a Napoli e residente a Como, morto nel gennaio del 2017. Il sequestro deriva dalle indagini condotte dai finanzieri nei confronti dell’uomo, [...]

Nella camorra comandano le donne

Nella camorra comandano le donne

L'intervista all'ex spacciatrice Carmela Schiano.

41bis a Provenzano, Italia condannata

41bis a Provenzano, Italia condannata

La Corte Europea condanna il nostro paese per aver violato i diritti umani del boss di Cosa Nostra, deceduto a giugno scorso.

Di Maio, Strasburgo non sa di che parla

Di Maio, Strasburgo non sa di che parla

(ANSA) – ROMA, 25 OTT – La Corte europea dei diritti umani ha condannato l’Italia perche’ decise di continuare ad applicare il regime duro carcerario del 41bis a Bernardo Provenzano, dal 23 marzo 2016 alla sua morte. Avremmo così violato il diritto di Provenzano a non essere sottoposto a trattamenti inumani e degradanti. Non sanno di cosa parlano!”. Lo afferma Luigi Di Maio su Instagram. “I comportamenti inumani – scrive – erano quelli di [...]