omicidio di massa

Cerca tra migliaia
di articoli, foto e blog

Vedi anche

Father
In rilievo

Father

La scheda: Strage

La strage è l'uccisione perlopiù contemporanea di un gran numero di persone o di animali. Il termine non è da confondere con distruzione di massa in uso nel contesto militare né con l'omicidio plurimo perché questo è rivolto contro persone determinate. In senso lato si parla di strage riguardo alla generica uccisione di una pluralità di persone. Secondo l'FBI è necessaria la presenza di quattro o più omicidi nel corso di un particolare evento senza la "fase di stasi" tra un omicidio e l'altro.
Stragi possono essere compiute da individui o organizzazioni sia criminali sia assoldate dallo Stato come ad es. le repressioni della polizia nelle manifestazioni civili, il bombardamento a tappeto e l'esecuzione indiscriminata e pianificata di gruppi di persone. La strage si distingue dallo spree killer che agisce in due o più località senza interruzioni tra l'uno e l'altro delitto. I più terribili massacri nella storia sono stati realizzati per sterminare interi popoli o comunità di persone, spesso a sfondo razziale o religioso.



Il codice penale italiano prevede il reato di strage all'art. 422, tra i delitti contro l'incolumità pubblica. La fattispecie criminosa descritta nell'articolo consiste nel compiere "atti tali da porre in pericolo la pubblica incolumità", "al fine di uccidere". Il delitto è punito con l'ergastolo, se dal fatto deriva la morte di una o più persone, con la reclusione non inferiore a quindici anni negli altri casi (quindi, se, ad esempio, vi sono solo feriti o se la strage fallisce). Nel testo originario dell'articolo, se dal fatto derivava la morte di più persone, era comminata la pena capitale. Il delitto di strage è integrato, quanto alla condotta, dal solo porre in essere atti idonei a mettere in pericolo la pubblica incolumità. È pertanto classificato fra i reati a consumazione anticipata (ovvero d'attentato) e non è ammissibile il tentativo quale reato autonomo. La competenza per materia appartiene alla Corte d'Assise.

16-17 LUGLIO 1942, IL RASTRELLAMENTO DEL VELODROMO DI PARIGI

16-17 LUGLIO 1942, IL RASTRELLAMENTO DEL VELODROMO DI PARIGI

Esattamente 76 anni fa, tra il 16 e il 17 Luglio, vennero rastrellati più di 13 mila ebrei al Velodromo di Parigi per poi venire tutti deportati ad Auschwitz ove tutti vi morirono. Sebbene i fatti siano noti credo che, come sempre, in casi simili la portata criminale di ciò che accadde possa venire rivelato dai particolari. A differenza della retata di Roma che avvenne per opera dei nazisti quella di Parigi, sebbene sempre diretta dei tedeschi, fu [...]

Strage Bologna: manifesto contro mafia

Strage Bologna: manifesto contro mafia

(ANSA) – BOLOGNA, 16 LUG – “Mafia e terrorismo, una trattativa e tanti depistaggi, mai più trattative sulla verità”. E’ il testo del manifesto scelto quest’anno per la commemorazione della strage del 2 agosto 1980 alla stazione ferroviaria di Bologna. Il cartellone riporta come sempre la data dell’attentato, il numero delle vittime e la matrice ‘fascista’. “Abbiamo scelto questo manifesto perché da poco c’è stato a Palermo il processo [...]

Nizza ricorda vittime strage 14/7

Nizza ricorda vittime strage 14/7

(ANSA) – PARIGI, 14 LUG – A due anni esatti dalla strage rivendicata dall’Isis, la città di Nizza commemora oggi le vittime degli attentati terroristici che causarono la morte di 86 persone e 450 feriti sulla Promenade des Anglais, durante la Festa Nazionale del 14 luglio 2016. Quella notte, durante i fuochi d’artificio che come ogni anno chiudono le celebrazioni della presa della Bastiglia del 1789, il terrorista Mohamed Lahouaiej-Bouhlel, un tunisino di [...]

Strage treni, targa in ricordo vittime

Strage treni, targa in ricordo vittime

(ANSA) – BARI, 12 LUG – Una targa in memoria delle 23 vittime del disastro ferroviario del 12 luglio 2016, sulla tratta tra Andria e Corato, è stata scoperta questa mattina sulla fontana nella piazza Aldo Moro di Bari, dinanzi alla stazione centrale. Alla cerimonia hanno partecipato molti familiari delle vittime, il presidente della Regione Puglia e i sindaci di Bari, Andria, Corato, Ruvo di Puglia, Trani, Gravina, Modugno. Nel pomeriggio le iniziative [...]

A Srebrenica si rinnova il dolore per il massacro del 1995

A Srebrenica si rinnova il dolore per il massacro del 1995

Nell’anniversario del genocidio di Srebrenica, nel vicino cimitero di Potocari verranno tumulate altre 35 vittime del massacro del 1995, le ultime identificate quest’anno. Quel luglio di 23 anni fa Asim Mujic fu ucciso insieme al figlio Amir, all’epoca ventenne. Le ossa di tutti e due sono state ritrovate nella poco distante Kamenica dove, da 13 fosse comuni, sono state esumate 4.500 vittime. Amir è stato sepolto a Potocari nel 2007 e il suo scheletro era [...]

Gas nervino, morta la donna

Gas nervino, morta la donna

Avvelenata insieme al compagno in Inghilterra, la polizia segue la pista del caso Skripal

Coppia Gb esposta a stesso agente nervino usato nel caso Skripal

Coppia Gb esposta a stesso agente nervino usato nel caso Skripal

Roma, (askanews) - Quattro mesi dopo l'avvelenamento dell'ex spia russa Sergei Skripal e di sua figlia Yulia a Salisbury, i due cittadini britannici ritrovati il 30 giugno in condizioni critiche a circa 15 chilometri dalla città dell'Inghilterra sud-occidentale, sono stati esposti allo stesso agente nervino. A renderlo noto è stata la polizia anti-terrorismo britannica che ha assunto la guida delle indagini. Resta un mistero però come i due siano stati [...]

'Forse ex scienziato dietro gas nervino'

'Forse ex scienziato dietro gas nervino'

(ANSA) – MOSCA, 5 LUG – L’ex direttore dei servizi segreti russi (Fsb) e ora deputato, Nikolai Kovalyov, sostiene che potrebbe esserci un ex impiegato del laboratorio militare britannico di Porton Down mentalmente instabile dietro gli avvelenamenti con agente nervino Novichok avvenuti a Salisbury e Amesbury. Non fornisce però alcuna prova delle sue conclusioni. “Per me è ovvio, data la mia esperienza e l’analisi della situazione, che la teoria [...]

Gb,Mosca nega responsabilità gas nervino

Gb,Mosca nega responsabilità gas nervino

(ANSA) – MOSCA, 5 LUG – La rappresentanza della Russia presso l’Opac ritiene “stupido” pensare che ci sia Mosca dietro il presunto avvelenamento di una coppia con il Novichok ad Amesbury, in Inghilterra. La cittadina si trova ad appena 13 chilometri da Salisbury, dove a marzo l’ex spia russa doppiogiochista Serghiei Skripal e sua figlia Iulia furono avvelenati, sempre con una sostanza nervina di tipo Novichok. Allora la Gran Bretagna puntò il dito [...]

Licenziato dal padre, fa una strage

Licenziato dal padre, fa una strage

La tragedia è avvenuta nel milanese.

Ecatombe favorite e oggi c'è il Brasile

Ecatombe favorite e oggi c'è il Brasile

Dopo l'eliminazione della Spagna questo pomeriggio in campo il Brasile

Strage via D'Amelio - È ufficiale, per i Giudici della Corte di Assise si tratta di "uno dei più gravi depistaggi di storia"

Strage via D'Amelio - È ufficiale, per i Giudici della Corte di Assise si tratta di "uno dei più gravi depistaggi di storia"

    . . SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti . .   Strage via D'Amelio - È ufficiale, per i Giudici della Corte di Assise si tratta di "uno dei più gravi depistaggi di storia"   Ansa: Borsellino, corte: tra più gravi depistaggi storia Italia Depositate motivazioni sentenza, "disegno criminoso investigatori" "Uno dei più gravi depistaggi della storia giudiziaria italiana" con protagonisti uomini dello istituzioni. La corte d'assise di [...]

Strage di via D'Amelio "depistaggio di Stato"

Strage di via D'Amelio "depistaggio di Stato"

La durissima sentenza della Corte d'Assise nel processo "Borsellino quater".

Strage di Via D'Amelio "Ci fu depistaggio"

Strage di Via D'Amelio "Ci fu depistaggio"

Morte del giudice Borsellino, uno dei più gravi depistaggi della storia giudiziaria italiana.

Usa: la strage in redazione per vendetta dopo articolo

Usa: la strage in redazione per vendetta dopo articolo

Autore era stato condannato per molestie. Trump:'Shock e dolore'

Centinaia a veglia per strage Annapolis

Centinaia a veglia per strage Annapolis

(ANSA) – WASHINGTON, 30 GIU – Centinaia di persone si sono radunate ad Annapolis, la capitale del Maryland, per commemorare le vittime della sparatoria nella redazione dal giornale locale The Capital Gazette. Phil Davis, uno dei reporter sopravvissuti alla strage in cui cinque persone sono rimaste uccise, di cui quattro giornalisti, ha scandito i nomi delle vittime prima che la folla avviasse una marcia lungo le strade del centro della citta’. Alcuni dei [...]

Strage in redazione, autore incriminato con 5 capi d'accusa

Strage in redazione, autore incriminato con 5 capi d'accusa

Un attacco mirato. Una vendetta. Violenza cieca contro il giornale che da anni accusava. Jarrod W. Ramos di 38 anni è l’autore della strage nella redazione della Capitala Gazette di Annapolis, in Maryland, dove ha aperto il fuoco uccidendo cinque persone, quattro sono giornalisti. Arrestato sul posto, resta adesso in carcere dopo che gli è stata negata la cauzione in quanto costituisce un pericolo per la società, hanno stabilito i giudici. Dovrà [...]

Strage in redazione "Voleva vendicarsi"

Strage in redazione "Voleva vendicarsi"

Ha agito per vendetta il folle armato di fucile e bombe fumogene, 5 morti.

Affonda un barcone: nuova strage

Affonda un barcone: nuova strage

Cento dispersi, tre bambini morti

Usa: strage redazione; sospetto e' 38enne del Maryland

Usa: strage redazione; sospetto e' 38enne del Maryland