'Guerra - La cicogna' e 'Guerra - La girandola' Donazione di due dipinti

'Guerra - La cicogna' e 'Guerra - La girandola' Donazione di due dipinti Data/e: 28/09/2008   San Miniato (PI) informazioni su San Miniato e mappa interattiva Toscana Italia Fonte: Filippo Lotti Evento: Donazione di due dipinti Titolo: "Guerra - La cicogna" e "Guerra - La girandola" Autore: Gianfranco Giannoni Inaugurazione: Domenica 28 Settembre 2008 ore 10.30 Luogo: Sala del Consiglio, Comune di San Miniato, Via Vittime del Duomo, 8 - San Miniato (Pisa) Info: 333 38 92 402 filippolotti@interfree.it - Ufficio Cultura 0571 406700 Organizzazione: FuoriLuogo - Arte contemporanea & Associazione Culturale "La Ruga" Catalogo in mostra: a cura di Filippo Lotti con testi di Giovanni Conforti e Raffaella Grana Con il patrocinio del Comune di San Miniato "Guerra - La Cicogna" e "Guerra - La Girandola", di Gianfranco Giannoni, andranno ad arricchire la pinacoteca del Palazzo Comunale di San Miniato.
L'artista consegnerà infatti le due opere, nelle mani del Sindaco, Angelo Frosini, domenica 28 settembre alle ore 10.30 nella nuova ed appena inaugurata, sala del Consiglio Comunale.
Nel corso della cerimonia sarà presentato anche il catalogo dell'evento curato da Filippo Lotti, con testi di Giovanni Conforti e Raffaella Grana.
L'organizzazione è di "FuoriLuogo - Arte contemporanea", in collaborazione con l'associazione culturale "La Ruga", e del Comune di San Miniato.
Le due opere -su tela(180 x 140 cm)- sono state realizzate da Giannoni nel 1999 con la tecnica dell'acrilico.
I due quadri sono stati esposti in tre mostre personali: nel 2005 a San Miniato e nel 2007 a Ponte a Egola e a Lucca.
  Gianfranco Giannoni dipinge da oltre quarant'anni a San Miniato, ma il suo curriculum espositivo è ricco di mostre in tutta Italia ed all'estero (Repubblica Ceca, Francia, Germania, Iran, Austria).
Negli ultimi anni sta lavorando a cicli pittorici che prendono spunto dalla cronaca; guardano alla realtà e al sociale, al pianeta, spinto dalla necessità di affrontare il caos e il male che lo circonda.
Da qui la particolarità di un'arte immediatamente fruibile, perché in grado di parlare con l'evidenza dell'immagine e con la profondità del messaggio, capace di giungere agli animi più sensibili.
Due opere, queste, del ciclo "Pagine" datate 1999, che sono "Riflessioni sulla quotidianità e sull'antologia del vivere, in questo inizio di secolo, che ci fanno ritrovare di fronte quello che volevamo lasciarci alle spalle.
Il nostro viaggio quotidiano all'interno del labirinto di situazioni che si ripropongono ostinatamente" (Filippo Lotti)   [...]

Leggi tutto l'articolo