'Live non è la D'Urso' Wanna Marchi choc: «Punite per aver venduto del sale a deficienti che ci hanno creduto»

«Siamo state punite per aver venduto sale a dei deficienti che ci hanno creduto» è la frase choc che Wanna Marchi ha pronunciato in diretta durante la seconda puntata di "Live non è la D'Urso". Ospite su canale insieme alla figlia Stefania Nobile, Wanna Marchi sono state le protagoniste del due contro tutti.

Dopo nove anni e sei mesi in carcere per per bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e associazione per delinquere finalizzata alla truffa, Wanna Marchi e la figlia Stefania Nobile sono state le ospiti del due contro tutti durante la trasmissione "Live - Non è la d’Urso". Gli animi si fanno subito caldi. La prima a ribattere alle accuse è Stefania Nobile: «Dopo 18 anni vi sembra che abbiamo espiato abbastanza? O dobbiamo tornare dentro? Perché sapete la ruota gira! Sono stata alla presentazione di un libro dove c'era Roberto Formigoni che veniva sempre a mangiare al mio ristorante... fece finta di non conoscermi. Ora Formigoni sta a Bollate». Poi prosegue: «chi commette reati g...

Leggi tutto l'articolo