'Marino Marini' al Peggy Guggenheim

(ANSA) – VENEZIA, 26 GEN – La grande statua del cavallo con cavaliere di Marino Marini domina la terrazza, che si affaccia sul Canal Grande, di Ca’ dei Leoni, casa veneziana di Peggy Guggenheim e ora sede della Collezione intitolata alla mecenate statunitense.
E’ una delle prime opere italiane acquistate da Peggy dopo il suo arrivo a Venezia agunare sul finire degli anni ’40, e oggi dialoga con la ricca esposizione di lavori dello scultore toscano (1901-1988) presentate nella mostra allestita nelle salette interne di un’ala della Collezione.
Per Marini così l’appuntamento con il palazzo di Peggy, dopo la tappa a Pistoia, sua città natale, è quasi un ritorno a casa.
“Marino Marin passioni visive”, a cura di Barbara Cinelli e Flavio Fergonzi, dal 27 gennaio al primo maggio prossimi, da’ la possibilità di seguire, attraverso decine di opere e alcuni disegni, il lungo percorso artistico di uno scultore che, dopo la messe di premi nazionali negli anni ’30 dagli inizi degli anni ’50 diventa un emblema dell’arte italiana.