(23/04/2005) Capire Dio

Il vangelo non è il punto di arrivo ma quello di partenza.Quando leggi il brano in cui il padre fa festa per la pecorellasmarrita che torna devi vivere e sentire in te la felicitàe la tenerezza e la delicatezza e la preziosità e la raritàdi un momento in cui chi ha fatto il male sceglie davverodi fare il bene e capisce che il male non gli ha apportatoneppure benefici.
E' la libera scelta del bene, che perchécompletamente libera, impreziosisce.Niente ha lo stesso valore di una scelta giusta fatta incondizioni di libera scelta.E' come un oggetto fragile e delicato....
il fatto che ilpensiero come un soffio o a causa di un soffia possa spirarein una direzione oppure in quella opposta....
e quandoSCEGLIE (non a caso) di spirare proprio in quella direzioneche una cosa umana si fa divina.

Leggi tutto l'articolo