(S)TORTURE QUOTIDIANE

(S)TORTURE QUOTIDIANE La vedova di Massimiliano Bruno, il maresciallo-biologo morto a Nassiriya dopo aver fatto il suo dovere, dice che il marito carabiniere le aveva confidato di aver visto un mucchio di scene atroci, «comprese quelle di prigionieri iracheni nudi e torturati, trattati, così mi disse, peggio degli scarafaggi».
Replica la Boniver: «Dover negare è anche penoso, non abbiamo mai ricevuto informazioni specifiche su torture subite da prigionieri in Iraq» dimenticando di aver fatto pure un’interrogazione in commissione nel 2003 ( notizia apparsa anche in alcuni lanci d’Agenzia ANSA) Ribatte Fini: “Non capisco cosa governo debba riferire...” Ecco, io ho la netta sensazione che il governo stia scivolando lentamente nel guano.
Infatti se sapeva e non ha reagito era complice, ma se era l’unico a non essere al corrente (lo sapeva Amnesty, la Croce Rossa, Blair, Rumsfield, il Pentagono, l’ANSA e i nostri carabinieri) fanno tutti la figura di peracottari.
*** E’ risuccesso.
Malgrado i due episodi precedenti di furti continuati nei bagagli dei passeggeri, i carabinieri hanno registrato altre scene di furti alla Malpensa.
E’ scandaloso.
Ma cosa aspettano i Carabinieri a spegnere queste maledette telecamere?

Leggi tutto l'articolo