In viaggio con Kapuscinski

Lui, Ryszard Kapuscinski, si portava dietro Erodoto con le sue Storie.
Lo ha fatto per più di 40 anni.
Io, invece, mi faccio trasportare da tutti e due.
Cina, India, Iran, Afganistan, Roma...
le guardo attraverso le loro parole.
Persepoli o Teheran, Atlandide o Santorini, entrambi vegliano sulla mia curiosità.
E soprattutto spero che me la preservino dal noioso affastellarsi del quotidiano.
Perchè: "Chi perde la capacità di stupirsi è un uomo interiormente morto".
Parola di Ryzard, piccolo grande reporter polacco.

Leggi tutto l'articolo