[LA REGIONE VENETO PER IL CINEMA DI QUALITA'] Martedì 19 novembre nelle sale d'essai di R OVIGO e Provincia terzo appuntamento con "La Regione Veneto per il Cinema di Qualità. I m artedì al Cinema".

Terzo appuntamento con i Martedì al Cinema nelle sale d’essai di Rovigo eProvinciaMartedì 19 novembre nelle sale d’essai di Rovigo e Provincia terzoappuntamento con “La Regione Veneto per il Cinema di Qualità.
I martedì alCinema”.
In programma “Cattivissimo me 2” di Pierre Coffin e Chris Renaud;“Zoran, il mio nipote scemo” di Matteo Oleotto; “Jobs” di Joshua MichaelStern.Martedì 19 novembre gli appassionati di cinema di Rovigo e Provinciapotranno godere, al costo di 3 euro, dei film in programmazione per ilterzo appuntamento con “La Regione Veneto per il Cinema di Qualità.
Imartedì al Cinema”, la rassegna organizzata dalla Regione del Veneto, inpartnership con la Federazione Italiana Cinema d’Essai (FICE) delle TreVenezie, l’Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (AGIS) delle TreVenezie e con il sostegno di Alì Aliper.Tre i film in programma al Multisala Cinergia di Rovigo.
Alle 18.05, per gliamanti del cinema di animazione verrà proiettato “Cattivissimo me 2” (USA2013, 98’) di Pierre Coffin e Chris Renaud.
Per l'ex super cattivo Gru lavita è cambiata radicalmente.
Ora nel suo orizzonte ci sono solo le tredolci bambine che ha adottato e la conversione del laboratorio segreto deiMinion e del dottor Nefario in un'impresa legale di produzione di marmellatee gelatine.
Per Nefario, però, la rinuncia alla cattiveria è un sacrificiotroppo grande e, cuore e valigia in mano, se ne va al soldo di un altropadrone.
Gru, invece, viene reclutato dalla vulcanica agente Lucy Wilde,della Lega Anti Cattivi, per fingersi il gestore di un negozio di dolciumiin un centro commerciale e smascherare così il criminale che sta perassoggettare il mondo ai suoi terribili scopi.
Alla stessa ora (18.05) sarà possibile assistere all’opera vincitrice delPremio del Pubblico RaroVideo per il miglior film della 28.
SettimanaInternazionale della Critica della Mostra del Cinema di Venezia 2013:“Zoran, il mio nipote scemo” (Italia, Slovenia 2013, 106' ) del registaMatteo Oleotto.
Paolo, quarant’anni, inaffidabile e dedito al piacere delbuon vino, vive in un piccolo paesino vicino a Gorizia.
Trascina le suegiornate nell’osteria del paese e si ostina in un infantile stalking aidanni dell’ex-moglie.
Un giorno, inaspettatamente, si palesa suo nipoteZoran, uno strano sedicenne cresciuto sui monti della Slovenia.
Paolo dovràprendersi cura del ragazzino e ne scoprirà una dote bizzarra: è un verofenomeno a lanciare le freccette.
Questa per Paolo è l’occasione giusta perprendersi una rivincita [...]

Leggi tutto l'articolo