"Kerina e la neve"... Dj

"Kerina e la neve" Sogni cascano come sangue del cielo Bianco sotto il grigio porti infine il sereno In silenzio lega la lingua della violenza In ginocchio lei l'ultimo scheggia d'innocenza Sulla città sepolta la neve assopita casca L’eterno sfinito piange sulla storia esausta Coi fiocchi decora la terra dell' incenso Dove la morte si trova ma l'uomo s'é perso  ...
Sfilan bandiere ed uomini in trincee di paesi Dissipati nel niente alla vita ormai arresi Trionfaste col fumo bruciaste orchidee Vinceste col fuoco ma moriste d’ idee Li dove il Volga scema e finì di parlare Una terra di mani che non posson più dare Aperte sul niente aspettando la manna Da un cielo appannato oggi reso condanna Principessa nata in un tempo fecondo Amasti il tuo uomo sul campo fu biondo Ora curi col bianco il rosso profondo Un po’ di cotone sulle ferite del mondo Il tempo scandito da intervalli d’eclissi Il mondo all’ombra d’ infiniti crocifissi Karina e la speranza di rifare il tutto Con i resti del piombo ed i sorrisi del lutto...
Dj Pohnzi blog http://blog.libero.it/poesieresitenza

Leggi tutto l'articolo