"La luce dell'est"

    Ciao DixieGuitarCowboy , perchè hai pensato di inaugurare questo blog, proprio con "La luce dell'est"?   Ciao carissima musiclive4, forse perchè tutte le canzoni create dalla penna di Mogol e la chitarra di Battisti sono speciali? O forse perché questa canzone più di altre, mi riporta odori ed emozioni di quando ero bambino, ma ascoltavo musica da adulto? Ero già strano ! ;-)  E' vero, "La luce dell'est" come in un gioco, provoca impalpabili emozioni...
Ma raccontami la sua evoluzione...
Ok, questo brano fu scritto nel lontano 1972 e venne pubblicato verso la fine dello stesso anno, nella raccolta "Il mio canto libero", (settimo album del binomio Mogol - Battisti).
"La luce dell'est" fu inserita come prima traccia del Long Play o 33 giri, come venivano chiamati all'epoca, gli album.  Inoltre, devi sapere che " Il mio canto libero " rimase primo nella classifica italiana per oltre due mesi, dopo aver preso il posto di "The Dark Side of The Moon".
dimostrando come la musica italiana sia in grado di travolgere il genio straniero.
" Il mio canto libero " fece avanti e indietro dal primo posto della classifica italiana per undici settimane, fra il gennaio e l'aprile del 1973.
Sarà l'album più venduto in Italia in quell'anno e nel giro iniziale di distribuzione vendette già 450 000 copie.
segnando così, il momento del massimo successo di Battisti & Mogol.
Registrato negli studi Fonorama di Milano (di  Carlo Alberto Rossi) l'album è una bellissima svolta per la canzone italiana, con le sue ricche orchestre e strumenti ricercati.   Orchestre ?..Strumenti ricercati ? Ma allora una moltitudine di artisti sono stati coinvolti in questa produzione ?...
Ma certo ! Una ventina di  musicisti esperti si intrecciarono con le loro diverse esperienze musicali.
Tra cui: Lucio Battisti: chitarra, voce, pianoforte, mandolino, chitarra hawaiana, guiro Gianni Dall'Aglio: batteria Tony Cicco: batteria Guido Guglielminetti: basso Bruno Longhi: basso Angel Salvador bassista spagnolo de I Ribelli, accreditato in copertina come Angelo Massimo Luca: chitarra Mario Lavezzi: chitarra e timpani Giampiero Reverberi: tamburello; pianoforte, organo e minimoog Alberto Radius: chitarra elettrica Reginaldo Ettore: campane sarde Gabriele Lorenzi: organo hammond, minimoog Gigi Mucciolo: tromba e trombone Vince Tempera : pianoforte    Sai DixieGuitarCowboy , trovo curiosa la copertina del disco..
Mani e piedi in piena libertà...
Mi sai dire come è nata ?    La copertina Mia cara, fu ideata e realizzata dal fotografo Cesare [...]

Leggi tutto l'articolo