“Media russi come Sputnik e RT hanno mostrato al mondo la verità” da sputnik

Il governo spagnolo ha accusato la Russia e il Venezuela di sfruttare i social network per fomentare gli animi in Catalogna.
Sputnik ha parlato con l'esperto internazionale Basem Tajeldine per discutere la legittimità di queste accuse.Il ministro della Difesa spagnolo María Dolores de Cospedal ha dichiarato lo scorso 13 novembre che il governo spagnolo è convinto che la "propaganda" della crisi catalana sia stata gestita su internet da persone residenti in Russia e Venezuela, affermando allo stesso tempo di non conoscere il regista di questa campagna.A sua volta il premier spagnolo Mariano Rajoy ha osservato che il 55% del traffico sul web sospetto proveniva dalla Russia, il 30% dal Venezuela.
Tuttavia ha aggiunto di non disporre dati per incolpare il governo russo.Il politologo venezuelano Basem Tajeldine ritiene che si tratti di una "questione assurda diventata di moda negli Stati Uniti e in Europa."In un'intervista con l'edizione spagnola di Sputnik (Sputnik Mundo), Tajeldine...

Leggi tutto l'articolo