“Rich Kids of Tehran” . Abiti succinti e Rolex in oro: I ragazzi più ricchi dell’Iran si raccontano in un blog

...Migliaia i follower, ma monta la polemica!   La bella vita, tra sfarzi ed eccessi, minigonne, tacchi a spillo, Ferrari e lussi sfrenati: le foto della sorprendente vita dei rampolli delle ricche famiglie iraniane di Teheran, che stando a quello che vediamo in tv non ci aspetteremmo...
I ragazzi tra selfie con il rolex in primo piano o "semplici" selfie allo "status simbol" blasonato, il sorriso strafottente e le Maserati; le ragazze in minigonna, abiti appariscenti, il viso truccatissimo e i tacchi a spillo.
Per non parlare di pose languide in bikini (classiche a cui siamo abituati dai selfie, VIP e non, postati h24 qui in occidente) .
    Un party in Costa Smeralda? No, la vita "quotidiana" a Teheran, in Iran.
  La stessa Teheran dove le donne si muovono in chador, con corpi e capelli rigorosamente coperti come vuole la tradizione.
Sembra impossibile, un dejavu di un occidente vicinissimo e che viviamo nel quotidiano, ma invece succede...succede realmente ed è "solo" la vita dei giovani più ricchi della città, l'1% della popolazione.
    E pensare che da noi in occidente basta avere una monovolume (anche se dei genitori) , comprare una camicia o un jeans firmato preso in super sottocosto scontato perché magari oltre ad essere outlet è anche con piccoli difetti.
Manifestare l'intenzione di desiderare uno  smartphone da oltre 300 euro o solo tentare di volerlo "approcciare" per essere additati come : "persone che non sanno cosa significa arrivare a fine mese, che non conoscono il significato del lavoro, di avere una famiglia da mantenere...
insomma...etichetta alla mano : "figli di papà viziati".
Tutto questo quando proprio su Tehran e sull'Iran da tempo immemore leggiamo articoli sulle principali testate giornalistiche con titoli simili a questo : "La povertà a Teheran fa scoppiare la rivolta" o Giornalisti con dati alla mano che propinano informazioni del tipo : "un paese sotto embargo, prossimo al collasso economico e con 10 milioni di persone su 77 milioni di abitanti che vivono al di sotto della soglia di povertà".    In questo con Ferrari, Rolex, Jet Privati, Ville Principesche, Piscine olimpioniche etc nessuno scalpore, un paio di notizie qua e la e nessuno che alza il tono della voce quando loro per primi invece di avere un set di 7 Rolex intonati a 7 Auto diverse , uno per ogni giorno della settimana, potrebbero far la differenza, aiutando chi è li vicino...
noi poi magari compriamo il cellulare da 700 euro ok (dopo esserci fatti un mazzo quanto una casa per 12 mesi sotto la pioggia a fare un [...]

Leggi tutto l'articolo