«Stiamo morendo di fame»: i vigilanti di Catanzaro protestano

Economia e Lavoro
giovedì 8 novembre 2018
«Stiamo morendo di fame»: i vigilanti di Catanzaro protestano
I lavoratori hanno manifestato davanti alla sede dell'azienda in via Molè, in attesa degli stipendi da quasi un anno
Di Rossella Galati

«Noi stiamo morendo di fame. Io mi devo far prestare i soldi per comprare il pane o una fettina di carne». Non hanno più soldi per sfamare le loro famiglie, sono i lavoratori dell'Istituto di Vigilanza privata notturna e diurna di Catanzaro, da mesi in attesa dei loro stipendi. Sono scesi per strada, in via Molè, davanti la sede dell'azienda, a protestare. Tra i lavoratori, una ventina circa, c'è chi avanza da 5 a 10 mensilità. «Non ne possiamo più - dicono - adesso basta. Le istituzioni non ci sono, chi ci tutela? Io avanzo sei mensilità - afferma con rabbia un lavoratore - il mio collega ne avanza 10, un altro avanza assegni familiari da oltre 1 anno e mezzo. Un altro ancora deve pagare un affitto di 900 euro al mese. Cosa dobbiamo fare? C'è...

Leggi tutto l'articolo