È morta Maritsa, la 'nonna di Lesbo' che aiutava i migranti

Maritsa Mavrapidou, un’anziana signora dell’isola greca di Lesbo che divenne celebre per una foto in cui lei ed altre ‘nonne’ davano il latte con il biberon ad un neonato arrivato su una barca di migranti, è morta all’età di 89 anni.
La foto la rese celebre, tanto che lei e le sue compaesane furono anche candidate al Nobel per la pace.
“Noi abbiamo accolto i rifugiati perché anche noi discendiamo da rifugiati”, disse in un’intervista nel 2015, al culmine della crisi migratoria in Grecia, riferendosi al fatto che la sua famiglia era arrivata a Lesbo dalla Turchia, quando nel 1922 ci fu un traumatico scambio di popolazione tra i due paesi.
Le tre nonne della foto passarono mesi, nel 2015, sulla costa dell’isola.
Portavano vestiti e pane fatto in casa ai migranti.
“Se stavano male appena scesi dalle barche, li aiutavamo”, disse Maritsa, “Ci comportavamo da esseri umani”.