“Gigante buono”, “amore non corrisposto”, “raptus”: il femminicidio di Piacenza dimostra ancora una volta il maschilismo della nostra società: mille attenuanti per l'autore del feroce omicidio e oblio per la vittima... tanto è solo una femmina!

 

 
 
 
.
 
seguiteci sulla pagina Facebook: Zapping
 
.
 
“Gigante buono”, “amore non corrisposto”, “raptus”: il femminicidio di Piacenza dimostra ancora una volta il maschilismo della nostra società: mille attenuanti per l'autore del feroce omicidio e oblio per la vittima... tanto è solo una femmina!
“Gigante buono”, “amore non corrisposto”, “raptus”: il femminicidio di Piacenza dimostra una narrazione sensazionalistica e maschilista
Come al solito, l’unico punto di vista rivenduto a piene mani è quello dell’assassino con l’umiliante oblio per la vittima. Il commento di Giulio Cavalli
Omicidio di Piacenza: Sebastiani e la narrazione maschilista di un feroce omicidio
Il capolavoro di ferocia è il titolo de Il Giornale che come al solito si distingue per poraccitudine: “Il gigante buono e quell’amore non corrisposto” titola su tutti i suoi social.
 Massimo Sebastiani, l’operaio 45enne che oggi ha confessato di aver ucciso Elisa Pomarelli in provincia di Piacenza è l’ennesimo c...

Leggi tutto l'articolo