“I serial killer dell’anima” e la manipolazione relazionale: ne parliamo con Cinzia Mammoliti

A cura della Dott.ssa Francesca Saccà, psicologa e psicoterapeuta a Roma Uno dei testi recenti più efficaci in merito al tema della manipolazione affettiva è, a mio parere, ‘I serial killer dell’anima’, di Cinzia Mammoliti, Edizioni Sonda, 2012. Ho avuto il piacere di conoscere virtualmente Cinzia e di confrontarmi con lei in merito a questo tema. Condivido con voi l’intervista che le ho fatto.
Buona lettura Dott.ssa Francesca Saccà   Benvenuta Cinzia, presentati ai lettori del blog Psicologo in famiglia… Buongiorno a tutti sono Cinzia Mammoliti e mi occupo di formazione e consulenza in ambito criminologico.
Sono una donna che ha fatto delle proprie passioni un lavoro e mi ritengo molto fortunata in quanto l'amore per il mio mestiere mi porta quotidianamente un profondo arricchimento non solo professionale ma soprattutto umano.
La mia attività é prevalentemente centrata sulla forma di violenza maggiormente diffusa, e a volte paradossalmente più trascurata in criminologia, che è la violenza domestica che presenta una cifra oscura considerevole in quanto troppo poco denunciata, e a volte neanche individuata dalle vittime vessate non solo e necessariamente fisicamente ma anche e soprattutto psicologicamente.
La dimensione psicologica dell'abuso emotivo costituisce una questione molto complessa e le dinamiche che coinvolgono carnefice e vittima richiedono studi e analisi attente per poter attuare una prevenzione che sia veramente efficace.
Tu sei autrice di quello che, a mio parere, è uno dei migliori libri in circolazione sui manipolatori relazionali, "i serial killer dell’anima".
Come nasce questo tuo libro? Ti ringrazio per l'apprezzamento anche perché stimandoti come professionista del settore penso che un lavoro sinergico condotto tutti insieme e finalizzato ad aiutare le persone a uscire da disagi sia fondamentale per progredire nell'ambito della salute e del benessere individuale.
Il libro nasce dall'esigenza di dare voce a tutte le  testimonianze di persone abusate che nel corso di questi anni si sono rivolte a me in cerca di aiuto.
Dal mio profondo senso di giustizia che ritiene amorale un ordinamento che non fornisca un'adeguata tutela a chi subisce e da un'esperienza personale che mi ha aperto gli occhi sulle subdole modalità manipolative in cui possono incappare anche le persone più tecnicamente attrezzate quando ci sono di mezzo i sentimenti.
Nella tua esperienza di vita personale ti sei  imbattuta in un vampiro affettivo.
Alla fine del libro lo dichiari del resto.
Ma come ha influito [...]

Leggi tutto l'articolo