“IL BAMBINO…E LE 72 VERGINI”

“IL BAMBINO…E LE 72 VERGINI”
Quando si cerca di dialogare di argomenti religiosi tanti preferiscono evitare di farlo, un po’ perché per alcuni è un discorso che non suscita interesse forse perché non credono nell’esistenza di una divinità superiore all’uomo, loro si chiamano atei e fin qui il ragionamento ha una sua logica, non ha senso discutere su questioni nelle quali non si ripone nessuna credenza.
Poi ci sono le persone di fede, loro credono nell’esistenza di un “essere superiore” che tutti chiamiamo Dio o in altro modo, si cerca in tutti i modi di diffondere le sue parole e indicazioni dettate a personaggi particolari il cui fine “sarebbe” quello di promuovere una vita comune pacifica e serena, di pace e di amore tra gli uomini, questi si chiamano fedeli  è qui il discorso religioso si fa un po’ complesso, indecifrabile per certi versi, discutibile in alcune letture di testi sacri, singolare per il suo modo d’interpretazione delle sacre scritture legate alle diverse teologie .
Il...

Leggi tutto l'articolo