“LA VIA DEL VIZIO” prima di Dracula. L’inedito di Bram Stoker.

LA VIA DEL VIZIO, romanzo horror di Bram Stoker scrittore del conte Dracula, fin ora inedito è finalmente in libreria tradotto in italiano, il titolo originale è “The Primrose Path”, (Edizioni Della Sera).
Il romanzo ci racconta che prima del vampiro Dracula che gli diede tanta celebrità, Stoker  aveva già avuto  una vita letteraria.
L’ambientazione non ha niente in comune con i racconti vampireschi del 1897 se non “l'ambientazione”: i bassifondi di Londra.  A più di 100 anni dalla morte di Stoker questa: ”temperance novel “ che lieta non è, narra con un genere: il realismo gotico, il mostruoso  e l’orrore che si insinuano nella realtà quotidiana trascinandola verso abissi incomprensibili.
Il canone è di certo quello gotico vittoriano, (palestra in cui mosse i suoi primi passi lo scrittore irlandese) e vede al centro della vicenda la vita di una coppia di dubliners: Jerry e Katey che sono in attesa del terzo figlio.
L’irrequieto e ambizioso Jerry si farà sedurre da una proposta di lavoro a Londra nel mondo del teatro e così la coppia si troverà a compiere in realtà una vertiginosa discesa agli inferi, saranno risucchiati in un gorgo di alcolismo, violenza domestica, indigenza, abiezione e orrore.
Nato come parabola per combattere la piaga dell’ubriachezza che invadeva i quartieri poveri della città industriale, il racconto venne pubblicato nel 1872 sul prestigioso London Society grazie all'interesse di Sheridan La Fanu, maestro “dei racconti di fantasmi”.
LA VIA DEL VIZIO è un debutto letterario anche autobiografico dato che lo stesso Stoker andò a Londra per inseguire il sogno di lavorare nel teatro.
Ma l'autore, a differenza dei suoi personaggi, riuscì, come critico teatrale, ad entrare nei circoli letterari della capitale,e iniziò a frequentare tra gli altri anche un certo Arthur Conan Doyle.
Bram Stoker nasce a Clontarf, a nord di Dublino, nel 1847.
Si laurea in matematica al Trinity College Dublin e dopo diversi impeghi diventa segretario dell’attore Henry Irving, grazie al quale conosce personalità di spicco e può viaggiare per il mondo.
Nel 1878 si trasferisce a Londra e diventa direttore del Lyceum Theatre.
Per aumentare i propri guadagni dal 1875 Stoker inizia a scrivere racconti e romanzi,e nel 1897 pubblica l’opera che lo renderà immortale.
Muore a Londra nel 1912.
The Words Angels

Leggi tutto l'articolo