“Padre, grazie!”

Chiediamo a Maria il dono della gratitudine, di vedere in tutto un dono del Padre, anche nei nostri sbagli.
Chiediamo a Maria di fare di noi un continuo rendimento di grazie.
Chiediamo a Maria il dono della preghiera interiore, perché il nostro spirito impari a ripetere, ad ogni battito di cuore: “Padre, grazie!”.
E il Padre verrà in noi, e anche noi potremo intercedere per i nostri poveri fratelli disperati e, nel sorriso, saremo per loro testimoni credibili della resurrezione.
Solo di questo hanno bisogno per imparare a dire anche loro: “Padre, grazie!” e così risorgere.
   

Leggi tutto l'articolo