…NOTTE DI SAN LORENZO…

Una sera, per caso, mi vesto di nuovo e mi lascio guardare, oltre l'apparenza di un sorriso appena sfumato,tra l'incertezza che mi stringe dentro una morsa,in un parcheggio che ci guarda distratto,nell'incoscienza di pareti più spesse,tra scene di amanti che svuotano le proprie paure, come se da questo buio ci si aspettasse qualcosa,mentre l'istinto tiene a bada i suoi affetti.E c'è un tutto di uguale, dentro e fuori un ricordo, lo faccio accomodare e mi assento di nuovo.

Leggi tutto l'articolo