� Bisogna stare attenti con la finzione perch� pu� diventare realt�, cos� come la realt� ama ...

 Sto leggendo Nel guscio (Nutshell, in originale)di Ian McEwan.“Il mio punto di partenza per questo libro – afferma lo scrittore - sono state un paio di righe, in prosa, dall’Amleto di Shakespeare che dice ‘potrei viver confinato in un guscio di noce, e tuttavia ritenermi signore d'uno spazio sconfinato, non fosse per i miei brutti sogni’.
La premessa è che ogni essere umano trascorre del tempo in un guscio di noce”.E’ un lungo monologo il cui io narrante  è un feto che si muove a testa in giù.
Protetto dal rassicurante liquido amniotico osserva a occhi chiusi la realtà che lo circonda e di cui ben presto farà parte.
Di essa percepisce gli odori, i profumi e i miasmi.
Dà libero sfogo alla sua immaginazione e dà corpo a coloro che ancor prima della sua nascita fanno parte della sua esistenza.Amleto contemporaneo, è testimone involontario del crimine commesso da sua madre Trudy e suo zio Claude ai danni di suo padre John Cairncross. Di lui dice l’autore: - “Innanzitutto, è uno fra i narr...

Leggi tutto l'articolo