- Stateci vicini - (Marco Travaglio)

  Gio Somma‎Gruppo EX-Tutto TRAVAGLIO - Stateci vicini - (Marco Travaglio) Il Fatto Quotidiano del 09/08/2015 "La redazione del Fatto è in preda al terrore.Non per la visita della Dia,rispettosissima, in casa di Vincenzo Iurillo a caccia degl’improbabili segreti delle intercettazioni Renzi-Adinolfi, depositate cioè pubbliche cioè non segrete.
E nemmeno per la diffida del Garante della Privacy a rimuovere dal web e dagli archivi gli articoli sul bunga bunga all’incontrario nella villa di Arcore.
Incidenti professionali.
No, a turbare i nostri sonni sono ben altre minacce: una querela sporta da Stefano Folli e una minacciata da Gianni Riotta.
La pietra dello scandalo, in entrambi i casi, è il sottoscritto per il suo maledetto vizio di sbeffeggiare politici e giornalisti al seguito, accomunati da un morbo endemico e incurabile: l’allergia all’umorismo.
Riotta s’è parecchio adontato perché ho fatto notare lo straordinario tempismo con cui lui o chi per lui, alle 19.55 del 5 agosto,aveva comunicato via Ansa al mondo intero di aver insignito del Premio Spotorno da lui presieduto la neo-presidentessa della Rai Monica Maggioni, indicata dal premier Renzi un paio d’ore prima.
Un colpo di lingua preventivo che batteva tutti sul filo di lana e meritava un encomio solenne.
Apriti cielo.
Con la barba tutta spettinata, Johnny Raiotta ha twittato furioso: “Travaglio non conosce vergogna, si sa.
Ma prendersela con gli amici del Premio Internazionale Spotorno Nuovo Giornalismo è così volgare da far ridere: come sempre la sua prosa”.
Ora, che io non conosca vergogna e sia molto volgare, non c’è dubbio: altrimenti non avrei scritto “Riotta” in un mio articolo.
Ma non credo di essermela mai presa “con gli amici del Premio Spotorno”, che fra l’altro non ho il piacere di conoscere (gli amici: Spotorno invece è la ridente località ligure dove andavo in vacanza da ragazzo, non ancora frequentata da Johnny).
E soprattutto non credo di aver diffamato nessuno, scrivendo “questo sì che si chiama professionismo.
Chapeau”.
Ma il tenutario del programma-samiszdat Parallelo Italia 47 35 (47 e 35 sono i telespettatori totali delle prime due puntate) minaccia:“Spiegate a Travaglio e al suo circo come stanno le cose se no mi tocca rivincere causa contro Fatto”.È il segnale convenuto agli amici del Premio, che infatti twittano come stanno le cose: “Il premio è stato assegnato l’8 luglio (non ieri)”.
In effetti l’8 luglio avevamo colpevolmente bucato la notizia del premio alla Maggioni, peraltro in [...]

Leggi tutto l'articolo