........e ancora Livorno: Il Portus Pisanus è stato interrato

Il Portus Pisanus non c'è più.
O meglio c'è ma non si vede.
Così come è apparso, nel completo silenzio di Istituzioni e Amministrazione, così è scomparso.
E' tornato a dormire, sottoterra, in via Firenze tra cemento e smog.
Un modo di preservare l'illustre sito archeologico, che poteva portare turismo e incrementare il bagaglio culturale di un'intera città, in attesa di una risposta dei Beni Culturali? Forse.
O forse è stato un modo per preservarlo da eventuali "tombaroli", come si dice in quel di Arezzo in campo di "predoni di tombe" etrusche sparse nelle colline aretine.
Fatto sta che, ancora una volta, tutti zitti, il sito è stato interrato.
Quindi nessuna comunicazione.
Per accorgersi del fatto è bastato transitare casualmente dalla via, dare un'occhiata al piazzale "bianco" e accorgersi che i tumoli di terra che si erano creati non c'erano più.
Che succede? La risposta la forniscono i nostri occhi ad uno sguardo più attento.
Salendo sulla collinetta la visuale è quella che potete vedere nella foto in pagina: il Portus Pisanus è tornato nel sottosuolo.
Per quanto tempo? La risposta, cantava un tempo Bob Dylan, soffia nel vento.
In questo caso è meglio dire, è sepolta sotto terra.
ilcorrieredilivorno

Leggi tutto l'articolo