.......e ri-Firenze: Sylvano Bussotti

Corpi da musica.
Vita e teatro di Sylvano Bussotti, dal 17 febbraio al 22 marzo 2010, a cura di Luca Scarlini, propone una vasta selezione dell’opera grafica dell’artista, per la maggior parte presentata al pubblico per la prima volta.
La ricognizione parte dagli anni ’40, dai primi ritratti, che catturano istanti di un’esistenza nomade, divisa tra molte città, e passa poi attraverso progetti per spettacoli mai realizzati e iconografie di lavori che hanno avuto vasta risonanza, in una miscela di arte e vita.
Un itinerario visivo notevolissimo, che è emerso solo in alcune occasioni nel corso del tempo, a partire dalle esposizioni connesse alle attività del Gruppo 63, sotto la cui egida si svolse il celeberrimo debutto palermitano di Bussotti, nel 1965, de La passion selon Sade, messa nera in nome del divin marchese, che raccontava un teatro da camera d’eros e sogni.
Le sale del museo saranno sonorizzate, per l’occasione, da musiche del Maestro, scelte da lui stesso, con una installazione curata da Tempo Reale.
All’inaugurazione la formazione Raro Coro si presenterà per la prima volta in pubblico per eseguire in prima assoluta l’opera Manifesto, creata da Sylvano Bussotti nel 2009, che è allo stesso tempo logo della mostra e partitura da eseguire.
La parte di ingresso del Museo Marino Marini sarà quindi abitata dai suoni del compositore, all’ingresso delle sale espositive l’ensemble Rare Voci proporrà invece una selezione di liriche dell’autore tratte dalla raccolte Letterati ignoranti (1986) e Non fare il minimo rumore (1997).
Sylvano Bussotti e Luca Scarlini si cimenteranno invece in una selezione di momenti delle Conferenze di John Cage, celeberrime pagine del musicista americano, di cui l’artista fiorentino è stato interprete di elezione.
Informazioni: Museo Marino Marini Firenze, Piazza San Pancrazio - tel.
055.219432; e.mail: info@museomarinomarini.it - www.museomarinomarini.it Orario: dalle 10 alle 17, chiuso la domenica e il martedì

Leggi tutto l'articolo