...ma io amo l'Italia...

Amo anche la natura ma perdonate questa mia affermazione e ditemi se non è esatta...
da cinquant'anni non ce n'è mai fregato un cazzo dell'inquinamento causato in particolar modo dalle macchine, e adesso, da "qualche" anno a questa parte, siamo tutti preoccupati perchè facciamo danno all'ambiente.
Un mezzo usato utile (se non necessario) per il lavoro che esattamente da giovedì prossimo non varrà un euro perchè "euro 2"...
in Piemonte alcuni comuni aderiranno ad una legge che vieta gli "euro 3" (e i precendenti dunque) di girare.
Ma porca miseria! Vendevano macchine "euro 2"  e "euro 3" fino all'anno scorso e ora, dico, ORA, si sono svegliati che forse è meglio toglierle dalla circolazione perchè inquinano troppo.
Ma mica siamo tutti ricchi sfondati come quei pezzi di merda dei "nostri" governanti che si possono permettere di cambiare un auto all'anno per moda e lusso!!! Santo iddio! Ancora grazie che abbiamo un lavoro!!! Grazie per modo di dire perchè dovremo pure baciare loro le scarpe (per non dire altro) che ci permettono di lavorare in questo paese.
E paghiamo tasse, e ci rompiamo il culo, e siamo degli evasori perchè ci tassano pure l'aria che respiriamo, e siamo gente di poca fede, e...
E, punto.
Non riusciamo nemmeno ad essere fieri di appartenere all'Italia...
e nonostante questo ci accusano di non donare troppi soldi a chi ne ha bisogno...
ma perchè non chiedete ai rappresentanti TV di donare tre quarti del loro patrimonio in denaro anzichè tre quarti della nostra intera vita? Democrazia, socialismo, comunismo...
è sempre la stessa pasta chiamata con nomi diversi.
Quando si volete fare una rivoluzione come si deve...chiamatemi.
  {Questo è uno sfogo in un posto ove certamente molte persone leggeranno...
Chiedo scusa alla redazione e a chi legge queste parole (se non sono ben accette) ma se è vero che siamo in un paese libero dove conta la libertà di pensiero e (su carta) la libertà di parola...
cercate di capirmi.
E queste cose non le ho capite in diciotto anni...
me ne bastarono dodici.}

Leggi tutto l'articolo