02 L'ORGANISMO VIVENTE GUARISCE DA SE'

      1 - L'ORGANISMO VIVENTE SA GUARIRE DA SÉ…         L’igienismo, o igiene naturale, non è la mania per l’igiene e per la lotta ai germi, ma una scuola di salute fondata nel 1822 negli Stati Uniti dal dottor Isaac Jennings.
      Una volta, egli dimenticò di portare con sé la borsa dei medicinali.
      Non potendo fare altro, si fermò a vegliare il malato grave per il quale era stato chiamato.
      La mattina dopo, constatò che il paziente stava molto meglio; fu così che egli scoprì che l’organismo non è capace di guarire da sé soltanto le ferite e le fratture ma anche altre malattie.
      In seguito, cominciò a usare i placebo, cioè finti farmaci sotto forma di pasticche colorate fatte con la farina, per evitare che il malato e i suoi familiari si angosciassero per il mancato ricorso alle medicine; però diceva loro che i farmaci sarebbero stati efficaci solo con l’astensione da ogni cibo.
      I suoi clienti erano entusiasti dei risultati ottenuti con le sue cure.
      Disgraziatamente, un giorno egli confessò loro che non erano state le pasticche a riportarli in salute - poiché esse non contenevano sostanze medicinali - ma il digiuno a cui egli li aveva sottoposti.
      Invece di ringraziarlo di essere stati comunque guariti, i suoi clienti s’indignarono contro di lui e lo abbandonarono ed egli morì di dispiacere (LJMRDLN p144).
        In seguito altri seguirono le sue orme; tra i più famosi sono Sylvester Graham e i dottori Trall, =>Tilden, => Shelton, => Mosséri.
      Il terzultimo, che era professore universitario di fisiologia e medico chirurgo, trovandosi a curare alcuni malati di febbre tifoide, che apparivano in condizioni disperate, rinunciò a somministrare loro delle medicine per non aumentare invano le loro sofferenze.
      Anche a lui capitò che quei pazienti la mattina dopo stavano notevolmente meglio, mentre erano morti altri malati meno gravi ai quali erano state somministrate le medicine.
      In seguito scoprì che i malati tenuti a digiuno guarivano più in fretta e che quelli ai quali somministrava brodi o latte tardavano di più a guarire in confronto a quelli ai quali dava solo acqua pura.
      Incoraggiato da queste esperienze, cominciò a provare il digiuno anche coi malati di appendicite e scoprì che essi guarivano senza bisogno di intervento chirurgico.
      Tra i grandi maestri dell’igienismo si contano anche uomini che erano affetti essi stessi da malattie ed erano [...]

Leggi tutto l'articolo