10 FEBBRAIO 2017: COMMEMORIAMO I MARTIRI DELLE FOIBE

Come  finalmente ormai noto, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, mentre tutta lItalia, grazie allesercito Anglo-Americano, veniva liberata dalloccupazione nazista, a Trieste, in Istria a Zara, allora territori italiani, ma anche in Dalmazia, dove si parlava e si parla ancora litaliano, si viveva linizio di una sanguinosa tragedia: la liberazione, avvenuta ad opera dellesercito comunista jugoslavo agli ordini del maresciallo Tito.
Fu,purtoppo, linizio di una pagina di storia caduta volutamente e per troppo tempo nelloblio e cheoccorre riproporre alle nuove generazioni per non dimenticare.
Migliaia di italiani furono catturati dai partigiani comunisti e gettati acora vivi dentro foibe, profonde cavit carsiche presenti in quei luoghi.
Lo Stato italiano ha stabilito che il 10 febbraio sia il "Giorno del ricordo" in memoria delle vittime della barbarie comunista, e in solidariet dei 300 mila profughi giuliano-dalmati fuggiti per nonsubire persecuzioni e morte dagli ...

Leggi tutto l'articolo