10 abitudini negative che consumano le tue energie

È tempo di rompere le abitudini che ti hanno bloccato finora.
Rispetta te stesso abbastanza da lasciar andare la mentalità e le routine che consumano quotidianamente le tue energie.
1.
Fingere che tutto vada bene.
Ti senti sopraffatto? Senti di voler lasciar perdere tutto? Non c’è nulla di cui vergognarti in questo.
Non sei un robot perfetto e impeccabile in ogni circostanza. Non c’è niente di male ad ammettere a te stesso che ti senti esausto, dubbioso o giù di tono, poiché anche questo è un aspetto naturale dell’essere umano.
Il semplice fatto di esserne consapevole, rappresenta l’aspetto decisivo per poi iniziare a cambiare le cose.
Va bene ogni tanto sentirsi un po’ a pezzi. Non devi sempre far finta di essere fortee non c’è bisogno di dimostrare costantemente che tutto sta andando per il meglio.
Non dovresti, inoltre, essere interessato a ciò che gli altri pensano di te. Se quindi per te è il momento di versare qualche lacrima, fallo.
Prima lo farai e prima sarai in grado di tornare nuovamente a sorridere.
2.
Lasciare che il dolore del passato devasti il tuo presente.
Se oggi ti senti più forte è anche grazie ai momenti duri che hai attraversato, agli errori che hai commesso e alle sfide ardue che hai affrontato.
Se oggi sei più felice è anche perché hai conosciuto la tristezza.Ogni conversazione difficile che hai sostenuto contiene un insegnamento prezioso.
Ogni sfida che hai affrontato contiene un’opportunità per una più profonda auto-riflessione sulle tue azioni.
Ogni irritazione, dolore, frustrazione, delusione o momento di paura rappresentano una lezione di vita.
Ricorda, nulla è così male come sembra. C’è una benedizione nascosta nelle pieghe di quasi ogni esperienza e risultato. Quindi non rinunciare oggi a qualcosa solo perché ieri ti appariva in un certo modo. Ogni giorno è un nuovo giorno per riprovare.
3.
Credere che i giorni migliori siano davanti a te o dietro di te.
Molti di noi trascorrono tutta la propria esistenza come se fossero intrappolati in un labirinto, pensando a come sfuggirne un giorno, e a quanto incredibile sarebbe la libertà, sognando un futuro felice che però spesso non riescono a realizzare, e che non arriva mai. Troppo spesso usiamo il futuro per sfuggire al presente.
Questo è precisamente ciò che rende molti di noi stressati e infelici.
Inoltre, anche l’ossessione per il passato produce le medesime dinamiche e gli stessi risultati.
Quello che dovresti iniziare ad accettare è che ieri e domani non esistono, e che è invece oggi, proprio [...]

Leggi tutto l'articolo