10 validi motivi per essere ultras della Celeste!!!

Per festeggiare il Natale alle porte e soprattutto la sosta del Natale che ci farà passare due settimane anzi tre senza sconfitte ecco un pezzo - ottimista! - sul calcio.
A voi.
Il calcio, diciamolo, sta diventando una cacca di cane pestata su un marciapiede fradicio di pioggia, prima di entrare nella casa nuova col palchetto nuovo, dove tua moglie ha appena appoggiato un tappeto persiano Shiraz per proteggere il pregiato legno doussier Africa.
E tu immerdi, ovviamente, contemporaneamente, legno, casa e tappeto.
Però, però, a me il pallone continua a piacere più delle freccette e del minigolf.
Anche perché le freccette che tiro non stanno mai attaccate al bersaglio, di solito sbrecciano il muro (della casa nuova, con l'intonaco nuovo, col palchetto nuovo e col tappeto persiano vecchio, ma immerdato) oppure mi cadono sui piedi dalla parte della punta.
E il minigolf, beh, provate voi a centrare la buca dodici nella piana di Planpencieux ( o qualcosa del genere) sopra Courmayeur, con due amici che cercano di finire a mazzate il terzo e tutti e tre che cercano di accecarvi con la minimazza.Dunque, meglio il calcio.
1) Perché qualche volta, quando Smaldo simula, l'arbitro se ne accorge.
2) Perché Mister Vitt ci regalerà la vittoria di Natale o ci porterà tutti al night a sue spese....
3) Perché quando andremo al night, ormai sicuramente, mangeremo a spese di Vitt prima e dopo pure.
4) Perché le ragazze che fanno il tifo sono belle.
5) Perché quelle che non fanno il tifo, ma escono con i migliori amici di quelli che vanno allo stadio, sono pure meglio.
6) Perché prima o poi nella vita capita di vedere, anche per tele, un gol come quello di Zidane in finale di Coppa dei Campioni, e allora Dio esiste.
7) Perché hanno invitato me e Smaldo l'anno scorso a Calcio Ui e noi ancora si aspetta ci facciano girare un film dopo quel provino.
8) Perché la UISP, Cellai e C.
mi danno il voltastomaco, però la maglia Celeste sul verde del prato ( ...o il marrone prezzolato di Montrappoli) è una bellezza.
9) Perché una volta ho visto Beppe allenarsi, e pioveva, e c'era un fango della miseria, ma lui trattava la palla come la mano di un chirurgo guantata di gomma.
10) Perché, ragazzi, quando le squadre entrano in campo e le trombette fanno perepè, e i tamburi fanno tatatùm, e tutto deve ancora cominciare, e c'è casino, e tutti si aspetta qualcosa, è la cosa che più mi sembra vicina all'idea della felicità.
Borda Dolphins Go!!!

Leggi tutto l'articolo