12 ottobre 2016 - Salmo 66

dopo aver invocato lo Spirito Santo rileggiamo e preghiamo il testo: LIBRO DEI SALMI – Salmo 66 1 Al maestro del coro.
Canto.
Salmo.
Acclamate Dio, voi tutti della terra, 2 cantate la gloria del suo nome, dategli gloria con la lode.
3 Dite a Dio: «Terribili sono le tue opere! Per la grandezza della tua potenza ti lusingano i tuoi nemici.
4 A te si prostri tutta la terra, a te canti inni, canti al tuo nome».
5 Venite e vedete le opere di Dio, terribile nel suo agire sugli uomini.
6 Egli cambiò il mare in terraferma; passarono a piedi il fiume: per questo in lui esultiamo di gioia.
7 Con la sua forza domina in eterno, il suo occhio scruta le genti; contro di lui non si sollevino i ribelli.
8 Popoli, benedite il nostro Dio, fate risuonare la voce della sua lode; 9 è lui che ci mantiene fra i viventi e non ha lasciato vacillare i nostri piedi.
10 O Dio, tu ci hai messi alla prova; ci hai purificati come si purifica l’argento.
11 Ci hai fatto cadere in un agguato, hai stretto i nostri fianchi in una morsa.
12 Hai fatto cavalcare uomini sopra le nostre teste; siamo passati per il fuoco e per l’acqua, poi ci hai fatto uscire verso l’abbondanza.
13 Entrerò nella tua casa con olocausti, a te scioglierò i miei voti, 14 pronunciati dalle mie labbra, promessi dalla mia bocca nel momento dell’angoscia.
15 Ti offrirò grassi animali in olocausto con il fumo odoroso di arieti, ti immolerò tori e capri.
16 Venite, ascoltate, voi tutti che temete Dio, e narrerò quanto per me ha fatto.
17 A lui gridai con la mia bocca, lo esaltai con la mia lingua.
18 Se nel mio cuore avessi cercato il male, il Signore non mi avrebbe ascoltato.
19 Ma Dio ha ascoltato, si è fatto attento alla voce della mia preghiera.
20 Sia benedetto Dio, che non ha respinto la mia preghiera, non mi ha negato la sua misericordia.
Come fin da principio ci fu Abele ma nache Caino come figli di Adamo, così in ciascuno di noi c’è il bene e c’è il male.
Ci sono i pensieri buoni e c’è la preghiera e il dialogo col Padre.
Oltre al desiderio di pregare ci sono allo stesso tempo le tentazioni, le passioni, l’egoismo, i desideri materiali e le ricchezze false che ci lusingano e son tutte cose che ci legano ed incatenano che fanno di ciascuno di noi come schiavi di noi stessi… ci appesantiscono come i pesi che gli Egizi caricavano sul popolo di Dio.
Contro tutte queste cose, se il nostro desiderio interiore sarà quello di liberarcene… e di uscire verso una “terra promessa” dal Padre, e allora ci penserà il Padre a cambiarci dentro! Ciò che [...]

Leggi tutto l'articolo