140820 #1 - Storia del signor Nòncio - I parte

___ Il signor Nòncio si svegliò un mattino ma invece di alzarsi rimase a letto.
Curiosamente sentiva echeggiare nei suoi pensieri il proprio cognome.
"Nòncio...Nòncio...Nòncioprioprio un cazzo da fare...", pensò "...se me ne sto qui disteso ad oziare mentre attraverso i doppi vetri giungono, fastidiosi, i suoni di un mondo industrioso! Se fossi mio padre, mi insulterei..." il pensiero del genitore gli procurò lo stimolo a scoreggiare e così fece.
Bussarono.
- Sì? - chiese con tono vagamente infastidito.
- E' arrivato il dottor Bislacco, signore...
- - Di già? Ma che ore sono? - - Le undici, signore - rispose il maggiordomo attraverso la porta.
- Preparami un caffè e fai scolare una bottiglia di whisky a quel Bislacco così ho tempo per docciarmi! - Bene, signore...
* * * * * - Ben arrivato, dottor Bislacco..! - esordì il signor Nòncio entrando a mano tesa nello studio dove lo attendeva il suo ospite.
- Ben arrivato una sega! Lei sa quanto costa il mio tempo? - ribatté visibilmente stizzito il dottor Bislacco.
Nòncio, che di nome faceva Tremendolando, sorrise compiaciuto.
- Caro dottore, le pagherò volentieri il triplo del suo onorario.
Ma ora la smetta di rompermi i coglioni - Bislacco strabuzzò gli occhi.
- Vedo che non ha toccato il whisky...è buono, sa? E' torbato! - - Non mi interesso di whisky.
Lei voleva una consulenza.
Mi dica di cosa si tratta ché ho un aereo da prendere! - Per dove? - Per Zurigo - E che ci va a fare a Zurigo? - Ci ho l'amante...
- Già che c'era poteva trovarsela a Tokyo - Ce ne ho una anche a Tokyo, ci andrò settimana prossima, se non piove...
- Che c'entra il meteo con una scopata nel Sol Levante? - Mi ha convocato per parlare di scopate o vuole una consulenza? - Opto per la consulenza.
Dottore, sono disperato: non so come passare il tempo...mi aiuti! - continua -

Leggi tutto l'articolo